domenica 30 settembre 2018
Napoli, 30/09/2018

Ingresso del Sacrario dell'Armata Silente, a S. Angelo in Formis (Capua - CE) 
Circa una settimana fa, sabato 23 settembre 2018, noi del RNCR-RSI (Continuità Ideale) ci siamo riuniti al Sacrario dell’Armata Silente, sito in s. Angelo in Formis (frazione di Capua, CE) con gruppi provenienti dalla Campania ma anche da Nettunia (Roma) per ricordare i martiri della X-MAS fucilati nella II Guerra Mondiale, caduti per tentare di salvare il paese dall’avanzata degli anglo-assassini.

Quindi, dopo questa toccante cerimonia, alcuni di noi si sono riuniti per un rancio in una trattoria a conduzione familiare, “la Locanda del Pozzo” di Capua (ricordo che era la vicecapitale del Regno delle Due Sicilie e fu al centro di aspre lotte di potere per la sua conquista).

In quell’occasione ho distribuito qualche copia delle mie riflessioni sulla difficile ricostruzione dell’area tradizionalista, di cui ho avuto qualche eco nella stampa nazionale qualche giorno dopo con la proposta di Giorgia MELONI di ricostruire la “destra”, termine questo che non mi piace perché (oltre ad essere settecentesco ed, a mio modesto parere, non rappresenta istanze popolari) puzza di intrallazzi al pari di “centro” e “sinistra”. Tra l’altro riconosco la buona volontà di questa donna ma non riesco a vedere in lei le caratteristiche tali da portare a compimento un simile, gigantesco, socio-ulturalmente arduo compito.

Inoltre l’ambiente trradizionalista spesso millanta un’unità d’Italia definendola come “traballante”  dove io vedrei più adatto l’aggettivo “inesistente” per una serie di cifre, date, eventi, atteggiamenti, falsi miti con le quali non voglio tediare nessuno, perché andrebbero discusse in sede di congressi culturali.

AlexFocus

 



Riflessioni Alex Focus per riunione 23 Settembre 2018 al Sacrario dell’Armata Silente (s. Angelo  in Formis)


Cari camerati, intendo brevemente sottolineare che il “nostro” ambiente (dove “nostro” sembra ogni giorno di più un aggettivo difficile da allocare), a mio modesto avviso, è afflitto da alcuni handicap:


1.     Lacuna ECONOMICO-SOCIALE (ovvero “il sazio non crede al digiuno”): nel movimento vi sono alcune anime che hanno conquistato un relativamente alto status patrimoniale, mentre il resto si trova a dover  combattere con i problemi di sopravvivenza, quindi ha molto meno disponibilità per spendere in incontri sociali, in acculturamento personale, in battaglie politiche. Come se non bastasse, il piccolo gruppo di privilegiati, mentre non si impegna (o quasi) in attività di proselitismo, di attivismo od altro che possa attrarre giovani, guarda dall’alto in basso il resto dei camerati e non sopporta critiche riguardanti l’atteggiamento borghese della “élite”.

2.     Lacuna SPIRITUALE: alcuni dei camerati ma anche alcuni dei personaggi (a volte dotati magari di un certo carisma, fascino, influenza) che ruotano intorno al nostro ambiente non sono solo atei ma hanno anche simpatia nei confronti dei massoni; questo è non solo un’antitesi verso l’impostazione di Mussolini stesso (ricordo il Concordato Stato-Chiesa), ma è un pericolo per le deviazioni che tali deleteri individui possono imprimere alla rivitalizzazione del fascismo più puro.

3.     Lacuna CIVICA: l’invasione da parte di centinaia di migliaia di stranieri, spesso senza documenti, senza una qualifica professionale, magari anche senza una salute solida sta portandoci verso la FINE della NAZIONE che si verificherà nell’arco di una generazione se non si ripristina un tasso di natalità di mantenimento che è circa 2,2figli a coppia, percentuale questa difficile da raggiungere, in assenza di PRECISE POLITICHE a favore della FAMIGLIA le quali mancano da circa 40 anni. Inoltre questa invasione, preconizzata dal piano Kalergi (i cui esecutori “migliori” sono omaggiati dal “Premio Internazionale Carlo Magno della città di Aquisgrana”) mette forzosamente a contatto la nostra cultura con culture spesso incompatibili con essa, che crano frizioni sempre più difficili da sopportare.

4.     Lacuna GEOGRAFICO-ETNICA: la semplice considerazione che il Sud patisce una mancanza di infrastrutture di circa 300 miliardi di euro rispetto al centro-nord (cifre estratte da valutazioni ministeriali) rende una parte del paese meno in grado di partecipare alla vita della nazione quindi la nazione, nel suo complesso, azzoppata. Inoltre la cifra media per abitante di cui dispone un abitante della Calabria è 1/50 di quello di cui dispone un abitante lombardo (sia per sanità sia per istruzione, trasporti, riassetto idrogeologico, etc.) e questo inficia qualsiasi ipotesi di uguaglianza sul territorio nazionale.

5.     Lacuna GENERAZIONALE: molti partecipanti a questi simposi hanno un’età media superiore ai 50 anni e questo anche perché un’intera generazione di giovani sta lasciando l’Italia per altre nazioni . Ogni anno un esercito di 100-150'000 diplomati e laureati prende una cittadinanza straniera perché qui, sul suolo Patrio, non ha possibilità di inserimento nel lavoro / avanzamento di carriera, comunque non riesce a spuntare condizioni di vita dignitosa, a causa dell’offerta di posizioni precarie per tempi lunghissimi e comunque sottopagate, per l’effetto di un dumping verso il basso a cui non è estranea l’invasione di migranti disposti a lavorare per paghe da fame

6.     Lacuna POLITICO-IDEOLOGICA: molti di quelli che si dichiarano genericamente “fascisti” non hanno una precisa cognizione del vero, originario pensiero del primo fascista, cioè Benito Mussolini il quale era, in realtà (anche perché lo dichiarava esplicitamente egli stesso) un “socialista-nazionale” (o nazional-socialista che si intenda) cioè una figura interessata alla PRESERVAZIONE dell’AMBIENTE  per le generazioni future (cioè ARIA, ACQUA, TERRA ed altre risorse naturali) ed ai VALORI UNIVERSALI, ATEMPORALI, RIVOLUZIONARI del BENE COMUNE (VITA, SALUTE, LIBERTÀ, SOVRANITÀ, SOLIDARIETÀ, SUSSIDIARIETÀ, etc.)

7.     Lacuna STORICO-GEOPOLITICA: molti si riferiscono ai termini “destra” e “sinistra” come se fossero, invece che delle anticaglie settecentesche,  ancor oggi rappresentativi di realtà vive, attuali, concrete. Ancor peggio va con refusi come “occidente”, “atlantismo”, “sionismo”, “americanismo”, etc. i quali ci fanno restare ingabbiati in uno schieramento non solo anacronistico, ma addirittura antitetico agli interessi nazionali. Non dimentichiamo che spendiamo OGNI giorno 100 milioni di € (cioè 36,6 miliardi di euro all’anno) per la NATO, un’organizzazione che, da difensiva, dopo il 1989, si è trasformata in organismo che porta azioni violente, aggressive, ingiustificate, terroristiche in ogni parte del mondo, specie contrano nazioni il cui intento è stato si opposizione alle imposizioni coloniali anglo-americane e franco-tedesche. Non dimeno nell’ambiente è diffusa un’ignoranza profonda delle reali vicende risorgimentali le quali, in strati crescenti di popolazione, stanno assurgendo a vera e propria disinformazione di regime orientata al mantenimento di uno status-quo che si può riassumere (in modo forte quanto giustificato) come “sud colonia interna del nord”. Similmente accade con gli accordi segreti di Cassibile del 3 settembre 1943 tra il CLM-AI ed il QG anglo-assassino, poi perfezionati negli accordi (sempre segreti) di Parigi del 1947 i quali mettono l’Italia in condizione di svantaggio rispetto agli altri paesi europei. Analogamente il rapporto sbilanciato tra Paesi europei si può riassumere con la forte sintesi del filosofo marxiano Diego FUSARO (che ora, paradossalmente, scrive per l’organo ufficiale di Casa Pound) “l’UE non esiste, è solo una moneta a debito ed un pugno di banksters apolidi”. Ciò impedisce l’esistenza stessa di un vero spirito europeista. Questo mentre altrove succede che le forze sovraniste, le quali si vogliono rendere indipendenti dalla democra-tura UE, stanno riprendendo forza (penso all’Ungheria di Viktor ORBAN,  all’Olanda di Geert WILDERS, all’UK di Nigel FARAGE, all’Austria di Sebastian KURZ, alla Francia di Marine LE PEN, etc.) 

8.     Lacuna FINANZIARIA: molti camerati non conoscono (o, meglio, NON vogliono conoscere) il problema del SIGNORAGGIO (denunciato prima da Ezra POUND e poi da Giacinto AURITI e tutta una schiera di loro epigoni, comunque non diffusamente noti) cioè dell’appropriazione da parte dei banchieri del potere di emissione monetaria che spetta solo al Re (cioè allo Stato SOVRANO) per poter permetter al popolo di scambiarsi beni e servizi senza pagare dazio ai banchieri i quali si attribuiscono NON SOLO il valore di facciata del danaro emesso a debito MA ANCHE gli interessi impagabili che tale debito produce in progressione geometrica. 

9.     Lacuna COMUNICATIVA: molti camerati, specie quelli più anziani (pur con le debite eccezioni) non hanno un buon (a volte nessun) rapporto  con le tecnologie moderne (potremmo dire che sono degli “analfabeti informatici” cioè hanno il problema del cosiddetto “digital divide”) quindi quando si diffonde sui social media una contro-informazione (che non si può, ovviamente ritrovare sui media tradizionali), tendono a classificare sbrigativamente l’informazione alternativa come “fake-news” (cioè una stupidaggine, così facendo un piacere alla vulgata corrente, al pensiero unico globalista, ai padroni del discorso, agli adivi guerrafondai idioti, al sanguinario satanico sistema di potere costituitosi su base massonica)

10. Lacuna CULTURALE: il prof. Tullio de MAURO (un accademico dei Lincei recentemente scomparso) ha rilevato con appositi sondaggi (nel 2008 e nel 2013) che permane l’1-2% di analfabeti strumentali (cioè persone che non distinguono una lettera da un numero), un 30-40% di analfabeti funzionali (cioè persone che, dopo aver letto un testo di media complessità, non hanno capito di cosa si sta parlando e che non sanno comporre nemmeno una riga di media complessità) e poi un 30-40% di analfabeti di ritorno (cioè quelli che, usciti dal loro ciclo di studio, non leggono più nemmeno un libro all’anno, quindi dimenticano pure quello che hanno acquisito), questo significa che una fetta variabile tra il 60 e l’80% delle persone non può partecipare attivamente ad una vera vita sociale.

11. Lacuna SIMBOLICA: molti camerati non conoscono nemmeno il significato originale e profondo, la modalità esecutiva, la ritualistica del saluto fascista (dal cuore a pugno verso l’infinito con mano stesa  “Il mio spirito unito al tuo, il mio cuore oltre l’ostacolo”) oppure del grido “Eja, Eia, Alalà!” che viene dall’arabo “Aish, aish, adl-Allah!” (“sia fatta, sia fatta, la volontà di Dio!”)

12. Lacuna ENERGETICA: molti camerati sono anziani quindi non possono, ovviamente, avere le forze (non solo fisiche ma anche mentali) che potrebbero esercitare i giovani nella battaglia politica. 

13. Lacuna TECNICO-SCIENTIFICA: ancor oggi, a distanza di anni o decenni dalle tre principali TRUFFE compiute dai corrotti vertici del complesso militar-industriale statunitense, molti non sospettano nemmeno che l’allunaggio sia stata una montatura costruita in uno studio cinematografico (i tre astronauti protagonisti non hanno mai giurato di aver compiuto quell’impresa), che l’assassinio di JFK sia stato eseguito da tre killer della CIA (nel corso del tempo, in punto di morte hanno progressivamente confessato), che i palazzi crollati come in una demolizione controllata il 11 settembre 2001 sono non solo DUE ma TRE (WTC1, WTC2 e WTC7), quindi che tutto ciò che è scaturito a seguito di quegli eventi è una CRIMINALE AZIONE PREMEDITATA perpetrata da quel corrotto, depravato, ignobile establishment.

 
Le vacanze testé elencate (ed altre che potranno aggiungere i camerati convenuti all’evento oppure chiunque altro legga queste righe) sono da esaminare per prendere opportuni provvedimenti correttivi, e rilanciare così in chiave moderna l’immagine, la consistenza, il potere del fascismo.


Concludo con il motto fondante della X-MAS, “Motoscafi Auto-Siluranti”, ma anche “Memento Audere Semper!” cioè “Ricorda di Osare Sempre!” 

 

 
sabato 15 settembre 2018
Napoli, 15/09/2018

 Cosa significa il termine derivato dal greco “logomachia”?

É la “guerra delle parole” cioè l’approccio sociale secondo il quale chi diventa il padrone del discorso, ottiene il potere.

Questo fenomeno è sempre esistito ma, a differenza di quanto succede nel mondo moderno, nel mondo tradizionale era necessario avere una coerenza nell’ambito di un proprio discorso ma anche con la realtà oggettiva, nello spazio e nel tempo.

Cosa è poi successo con l’avvento del mondo MODERNO, passaggio che, a mio modesto parere, si situa nel secolo tra la creazione della banca d’Inghilterra (quindi del primo debito pubblico e fraudolento nei confronti di un’organizzazione privata) nel 1694 e la dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (che ha tralasciato di elencare i DOVERI dell’Uomo) nel 1799?

É successo che nel linguaggio sono state introdotte delle “perversioni d’uso” cioè dei concetti terribili sotto mentite spoglie cioè delle falsità, rappresentate dal lupo travestito da agnello che compare sulla sede londinese della Fabian Society, oppure la scritta “Non sappia la mano sinistra cosa fa la destra” oppure dei massoni che martellano il mondo tondo per farlo diventare quadrato.

Oggi possiamo vedere che tante parole sono state pervertite come le espressioni “guerra preventiva” o “missione di pace” che sono delle vere e proprie aggressioni di tipo terroristico-coloniale sferrate dagli anglo-assassini e dai loro complici europei contro popolazioni il cui unico torto è di voler vivere senza condizionamenti coloniali del Nuovo Ordine Mondiale, della BM, del FMI, della BCE, dell’ONU, della NATO, della BM, insomma di tutte queste organizzazioni che non hanno vergogna ad utilizzare avvelenamenti, omicidi cruenti, sovvertimenti politici, metodi anche terroristici per imporre la propria volontà (la vicenda ucraina è l’emblema più torbido e sanguinoso di ciò che gli stati uccidentali hanno fatto, attribuendone poi la responsabilità alla Russia prendendo questo falso pretesto per comminare sanzioni a chi non aveva minimamente agito in tal senso).

Tornando a bomba sull’argomento elenco brevemente alcune parole abusate dai partiti, dalle formazioni, dai singoli individui, non a caso inizianti con la ”L” che ricorda la squadra massonica, ed il cui significato ATTUALE NON rispecchia quello originario, che possiamo trovare sul vocabolario:

·       LIBERALE = NON è chi ama la libertà di pensiero, di parola, di azione ma un MASSONE

·       LIBERISTA = NON è chi vuole la massima libertà di impresa (nel rispetto di regole condivise) ma chi auspica il dominio ILLIMITATO del MERCATO (cioè delle Banche) SENZA REGOLE e senza PUNIZIONE per chi compie illeciti, della SPECULAZIONE SENZA CONTROLLO da parte dello Stato sugli abusi possibili

·       LIBERTARIO = chi auspica sia praticata QUALUNQUE DEPRAVAZIONE SESSUALE, anche quelle che NON riusciamo nemmeno ad immaginare (con bambini, con animali, con macchine,…)

·       LAICO = ATEO / ANTICRISTIANO / ANTICATTOLICO

Un’altra logomachia, estremamente diffusa, è l’uso strumentale (quanto vuoto) del termine “VALORI”: continuamente i personaggi come il presidente Mattarella o il presidente della commissione europea Juncker o il presidente USA Trump, utilizzano l’espressione “la DIFESA dei NOSTRI VALORI” specie quando c’è qualcuno che afferma la SOVRANITA’ NAZIONALE del proprio paese, ma non ho mai sentito qualcuno di questi “personaggioni” elencarne nemmeno uno di questi valori.

In questo caso, dopo la dichiarazione sulla difesa dei valori, giunge subito la minaccia di “PORTARE LA DEMOCRAZIA” oppure organizzare una MISSIONE di PACE (significa “BOMBARDARE”) nel Paese di chi ha osato fare peccato di “lesa maestà” nei confronti dei “padroni del discorso”  

Invece, i valori VERI, che sono cari ad un moderno SOCIALISMO NAZIONALE, sono pochi ma significativi:

·       NAZIONE: insieme di ARIA, ACQUA, TERRA (ed altre risorse che da esso insieme si ricavano) che NON sono di proprietà di un privato ma di TUTTO il POPOLO quindi devono essere DISPONIBILI a TUTTI

·       SOCIETA’: una COMUNITÀ basata su PRINCIPI CONOSCIUTI, CONDIVISI, UNIVERSALI, ATEMPORALI, RIVOLUZIONARI come VITA, SALUTE, LIBERTA’, SOVRANITA’, SOLIDARIETA’, SUSSIDIARIETA’, …

Ci sono poi quelli che paventano un mondo di “complessità mostruosa”: come si vede dalle poche righe precedenti, nel mondo NON c’è NULLA di COMPLICATO.

Le complicazioni nascono quando accettiamo regole nate male per paura, per pigrizia, per quieto vivere, per complicità morale e/o materiale col sistema vigente,…

Finchè non saremo capaci di alzarci e dichiarare che “siamo incazzati neri e tutto questo non lo accetteremo più!”, come fa Howard Beale, il protagonista del film “Quinto potere” (1976) e poi di scendere in piazza per cacciare dai luoghi del potere chi si è impadronito di tutto quel che abbiamo: soldi, territorio, il nostro corpo, futuro, speranza, perfino la nostra anima.

In caso contrario, dovremo accettare di comportarci come ubbidienti pecore che aspettano pazientemente il proprio turno d’ingresso al… macello.

Certo non è facile, ma se vogliamo vincere, dobbiamo almeno tentare di combattere, con convinzione, con spirito di sacrificio, con coraggio, con forza, con amore verso i nostri discendenti.

L’unica cosa che non possiamo avere in questa eterna guerra che l’ORO degli SPECULATORI sferra continuamente al SANGUE dei POPOLI è il rispetto del nemico, perché questo non è un nemico onorevole ma un satanasso avido, volgare, sanguinario, falso, marcio fino al midollo, spietato.

Per aspera ad astra, memento audere semper!
domenica 9 settembre 2018

Napoli, 09/09/2018

Tra due giorni ci faranno (ovviamente i mezzi di disinformazione di massa) due p..le cioè due panegicici così sul autoattentato alle torri gemelle (che poi siano 3 gli edifici crollati agli estensori del rapporto ufficiale non interessava tanto…).

Fungo causato dall'esplosione di una Bomba Nucleare

A mio modesto parere, invece, l’era del terrorismo moderno lo hanno iniziato proprio loro, gli “eccezionali” (non si sa perché, ma tanto basta a imporre a tutti regole che loro non seguono, con la punizione di guerra “preventiva”, sempre non si sa cosa prevenga), i “buoni” (che, come i giacobini comunardi, parlano bene ma poi si comportano malissimo), i “poliziotti del mondo” (che poi, agiscono solo da delinquenti incalliti…), quelli che impongono agli altri di non costruire l’atomica (essendo loro gli unici ad averla usata su popolazioni civili… ah, dimenticavo quegli schifosi israeliani che hanno bombardato l’11 maggio 2015 Sanaa, capitale dello Yemen, una delle nazioni più povere del mondo, con un ordigno di nuovo tipo, guscio di uranio impoverito e innesco a deuterio / trizio).

Il terrorismo occidentale (anzi, Uccidentale, perché non si fa specie di far morire civili innocenti chiamandoli con un’espressione anodina, quanto ipocrita, “danni collaterali”) ha rifiutato la richiesta di pace (esattamente “resa con onore”) del 31 luglio 1945, presentata dall’imperatore Hiro Hito, quindi, con la pretesa di avere la resa INCONDIZIONATA e con la scusa che solo questo avrebbe fermato la guerra quindi l’ulteriore spargimento di sangue (altra falsità perché il Giappone non aveva più è aviazione, autodistruttasi a Pearl Harbor, né marina, affondata alle Midway nel 1942, quindi era impossibilitato a portare avanti quanlunque azione), diede due colpi atomici da 15 e 22 Kton alla nazione nipponica.
300'000 morti subito (molti vaporizzati, cioè completamente disintegrati) e milioni di altri in seguito all’inquinamento radioattivo (il cosiddetto fall-out), per cancri, leucemie, degenerazioni genetiche…

Ed ora continuano con la loro arroganza nei confronti della Russia, con l'irrigidimento delle sanzioni per un disordine che hanno creato loro stessi (cioè gli USA), con la spesa di 5 miliardi di dollari, dati dalla satanica Victoria Nudelman Nuland (ex-vicesegratario di stato americana) alla criminalità ucraina perchè sparasse a piazza Maidan su civili e poliziotti...

Ma, attenzione!, non stanno più giocando con l’arretrata URSS bensì con una nazione moderna, in grado di dispiegare un arsenale molto più avanzato di quello stattunitense. Senza dimenticare la Cina e l’India, seguite a ruota da Brasile e SudAfrica.
Forse si sta avvicinando il giorno in cui gli USA piangeranno morte e distruzione sul loro stesso suolo… 
Alex Focus

mercoledì 8 agosto 2018

Proprietà del numero 85




Simbolismo


·        Rappresenta i principi della sessualizzazione dell'uomo universale, passando dallo stato unitario di "Ha-Adam" allo stato di uomo e donna separati, secondo R. Allendy.

Gematria


·        Il valore numerico della parola israelitica “MILE” che significa “circoncisione”, e “GBIGh” che significa “calice”, ciascuna delle quali dà 85.

Ricorrenze


·        Il numero 85 è usato 2 volte nella Bibbia.
domenica 29 luglio 2018

Napoli, 29/07/2018

Per la prima volta (e me ne dolgo), devo dare ragione a B.: il governo tra non molto potrebbe cadere. E non per causa dell’inesistente opposizione ma per causa di proprie inerzie conclamate.
Mi spiego meglio.
A mio modesto parere vi sono tre grandi ostacoli al nostro vivere civile.
1)    La stragrande maggioranza delle persone preferisce rassicuranti bugie a scomode verità (problema di maturità personale)
2)    I mezzi di disinformazione di massa non aiutano perché sparano a tutta forza, più volte al giorno (nei cervelli atrofizzati della congerie umana) delle palle infuocate di porpaganda di regime, mentre tacciono su argomenti reali, pericolosi, costosi che ci attanagliano (problema di comunicazione)
3)    Il governo non ha la forza di affrontare argomenti scotttanti, urgenti (altri meno), per il miglioramento sbandierato ma che non sono nemmeno tangenzialmente affrontati e di cui allego di seguito un elenco (problema di coerenza politica) in cui si vede che la distanza tra Lega e M5S NON è, invece, tale tra PD e M5S

#
Problema






1
Signoraggio Bancario
Non se ne parla
Non se ne parla
Contrari
2
Falso in bilancio della Banca d’Italia
Non se ne parla
Non se ne parla
Contrari
3
Scie Chimiche velenose
Non se ne parla
Non se ne parla
Contrari
4
Vaccini obbligatori tossici
A Favore
A Favore
Contrari
5
Invasione degli immigrati
A Favore
A Favore
Contrari
6
Clima Artificiale HAARP
Non se ne parla
Non se ne parla
Contrari
7
Ius Soli
A Favore
A Favore
Contrari
8
Immigrati e zingari mantenuti,
italiani in mezzo alla strada
A Favore
A Favore
Contrari
9
Immigrati detassati, italiani tartassati
A Favore
A Favore
Contrari
10
Case degli italiani occupate da altri (immigrati, criminali, zingari, …)
A Favore
Non se ne parla
Contrari
11
Immigrati depenalizzati
A Favore
A Favore
Contrari
12
Scioglimento Arma dei Carabinieri
A Favore
A Favore
Contrari
13
Tassazione dei regali da matrimonio
A Favore
A Favore
Contrari
14
Uscita dall’Euro / UE
Contrari
Contrari
A Favore
15
Uscita dalla NATO
Contrari
Contrari
A Favore
16
Vitalizi, Pensioni d’oro, Corruzione, Disparità sociale
A Favore
Contrari per finta
Contrari
17
Reato di tortura psicologica contro le forze dell’ordine
A Favore
A Favore
Contrari
18
Responsabilità civile personale dei giudici
Contrari
Contrari
A favore
19
Riforma del reato di legittima difesa (proposta della destra)
Contrari
Contrari
A Favore
20
Partecipazione degli immigrati ai concorsi pubblici
A Favore
A Favore
Contrari
21
San Gennaro inserito in calendario
Contrari
Contrari
A Favore
22
Fine delle Sanzioni alla Russia
Contrari
Non se ne parla
A Favore











Ora, indipendentemente da quanto scritto nel programma per il cambiamento e da quanta percentuale di esso realizzeranno i governanti, il fatto evidente è che vi sono degli argomenti che sono ancora tabù per chi si trova nella stanza dei bottoni.
Questo significa che anche questo anomalo governo, composto da forze disomogenee tra loro, non riuscirà a risolvere i problemi principali che ci attanagliano.
Ovviamente vi sono anche altri argomenti che potremmo inserire in questo scarno elenco e gli internauti possono suggerirne…
Vedremo cosa succederà da qui alle elezioni europee, in fin di maggio dell’anno prossimo…
 

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.