mercoledì 28 marzo 2012

Napoli, 28/03/2012

Finalmente un altro numero. Ovviamente vi sono riferimenti alla “cabala”, alla religione e quelli generali.
Questa serie in italiano prende ispirazione dalle pagine del sito http://pages.globetrotter.net/sdesr/nu1.htm (ora non esiste più). E poichè nulla è perfetto quindi è migliorabile, prego chi abbia delle osservazioni di segnalarmele nei commenti oppure alla email: alexfocus@alice.it , con un grazie per coloro che collaboreranno a questo sforzo.

Proprietà del numero 12



Simbolismo

·         Dodici è il numero di ciò che è completo, che forma un tutto, un'unità perfetta ed armoniosa. Nelle antiche civiltà, come Orientale e Giudaica, esso corrisponde alla pienezza, il completamento e la integralità di una cosa. R. Allendy dice che il 12 esprime l'idea che l'Universo formi un tutto, associato con l'idea di differenziazione cioè 10 + 2.
·         Rappresenta la manifestazione della Trinità ai quattro angoli dell'orizzonte, 3 * 4.
·         Simboleggia il comando ed il bene, e governa lo spazio ed il tempo, cioè l'operazione del Cosmo, da cui la sua designazione di numero cosmico.
·         Simbolo di cibo materiale e spirituale, a causa del 12 pezzi del pane che Gesù Cristo ruppe nell’Ultima Cena, essendo Egli il Pane della Vita.
·         Numero ha attribuito al governo del mondo o del cosmo.
·         E’ la capacità creativa, ed in alcune religioni, esprime anche la Madre Divina.

Bibbia

·         I dodici apostoli di Gesù Cristo:
o        Simone chiamato anche Pietro,
o        Andrea,
o        Giacomo e
o        Giovanni,
o        Filippo,
o        Bartolomeo,
o        Tommaso,
o        Matteo,
o        Giacomo figlio di Alfeo,
o        Simone detto lo Zelota,
o        Giuda figlio di Giacomo, e
o        Giuda Iscariota, sostituito dopo l'Ascensione da
o        Mattia.  (Lk 6,12-16; Mt 10,2-4; Mk 3,16-19; Atto 1,13)
·         Una donna che soffriva emorragie da dodici anni fu guarita da Gesù.  (Lk 8,40)
·         Nella Rivelazione:
o        i dodici cancelli della Città celeste (Rv 21,12);
o        i dodici tipi di pietra preziosa della Città celeste (Rv 21,19-20);
o        le dodici stelle della corona che porta la donna (Rv 12,2);
o        gli alberi della vita, che porta dodici raccolti di frutta in un anno, uno in ciascun mese (Rv 22,2).
·         I dodici profeti "minori" del Vecchio Testamento:
o        Osea,
o        Gioele,
o        Amos,
o        Obadia,
o        Giona,
o        Micah,
o        Nahum,
o        Habakkuk,
o        Zefania,
o        Haggai,
o        Zaccaria,
o        Malachia.
·         I dodici figli di Ismaele.  (Gn 25,13-16 e 16,20)
·         I dodici grandi preti delle Cronache.
·         Le dodici pietre dell'altare dell'alleanza.  (Ex 24,4)
·         I dodici nomi incisi sul pettorale.  (Ex 28,21)
·         Le dodici pagnotte di offerta permanente sulla tavola d'oro.  (Lv 24,5)
·         I dodici rami per confermare la scelta di Aronne.  (Nb 17,21)
·         I dodici esploratori spediti a Canaan.  (Dt 1,23)
·         Le dodici pietre scélte dai dodici uomini nel Giordano per fare un monumento.  (Jos 4,3)
·         I dodici amministratori di Salomone per tutto Israele.  (1 K 4,7)
·         Il dodici buoi del Mare di bronzo.  (1 K 7,25)
·         Le dodici strisce fatte col mantello di Ahijah.  (1 K 11,30) [in pratica questo profeta consegno a Geroboamo dieci delle dodici strisce del mantello, significando che Salomone avrebbe perso dieci tribù e le avrebbe avute Geroboamo, per umiliare temporaneamente la casa di Davide]
·         Le dodici pietre dell'altare di Elia.  (1 K 18,31)
·         I sacrifici dei dodici animali.  (Nb 7,87 e 29,17)
·         Le tre serie di dodici palle di argento offerte per la dedica dell'altare.  (Nb 7,84)
·         Le dodici maledizioni proclamate da Mosè a tutti uomini di Israele.  (Dt 27,15-26)
·         Le dodici primavere di Elim.  (Ex 15,27)
·         I dodici tribuni di Israele:
o        Giuda,
o        Ruben,
o        Gad,
o        Asher,
o        Naftali,
o        Manasse [la tribù perduta],
o        Simeone,
o        Levi,
o        Issachar,
o        Zebulon,
o        Giuseppe e
o        Beniamino.  (Rv 7,5-8)
·         I dodici anni hanno richiesto perchè i giovani israeliani siano ammessi come "figlio della legge."
·         Le dodici pietre preziose [leggi “luminose”] quale erano sul pettorale [efod, che era anche il simbolo portato da Caifa, il rabbino capo del Sinedrio che condannò Gesù Cristo, l’efod viene portato a volte dal Papa, come ad esempio Paolo VI] del grande Prete Aronne [il cui nome significa “portatore di luce”], fratello di Mosè.
·         I dodici figli di Giacobbe.  (Gn 46,8-25)

Generale

·         I dodici articoli del Credo:
1.      «Io credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra
2.      e in Gesù Cristo, Suo unico Figlio, nostro Signore,
3.      il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine,
4.      patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto;
5.      discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte;
6.      salì al cielo, siede alla destra di Dio, Padre onnipotente:
7.      di là verrà a giudicare i vivi e i morti.
8.      Credo nello Spirito Santo,
9.      la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi,
10.  la remissione dei peccati,
11.  la risurrezione della carne,
12.  la vita eterna. Amen. »

Le dodici promesse fatte dal Nostro Dio, a santa Marguerite Marie Alacoque, per quelli che avrebbero avuto una devozione al Suo Cuore Sacro praticando i primi nove venerdì del mese. Le promesse sono:
1.         Darò loro tutte le grazie al loro stato.
2.         Io metterò la pace nelle loro famiglie.
3.         Io li consolerò in tutte le loro afflizioni.
4.         Io sarò il loro sicuro rifugio in vita e specialmen­te in punto di morte.
5.         Io spanderò le più abbondanti benedizioni sopra tutte le loro imprese.
6.         I peccatori troveranno nel mio Cuore la fonte e l'oceano della misericordia.
7.         Le anime tiepide diventeranno fervorose.
8.         le anime fervorose s'innalzeranno rapidamente a grande perfezione.
9.         Io benedirò perfino le case dove l'immagine del mio Sacro Cuore sarà esposta e venerata.
10.     Io darò ai sacerdoti il dono di commuovere i cuori più induriti.
11.     Le persone che propagheranno questa mia devo­zione avranno il loro nome scritto nel mio Cuore e non ne sarà cancellato mai.
12.     A tutti quelli che per nove mesi consecutivi si co­municheranno il primo venerdì di ogni mese, io prometto la grazia della penitenza finale; essi non morranno in mia disgrazia, ma riceveranno i Sacramenti e il mio Cuore sarà loro sicuro asi­lo in quel momento estremo.
·         Dio avrebbe dato a Mosè non dieci ma dodici comandamenti. Inoltre nelle rivelazioni di Maria Valtorta, Gesù dichiara che "se i Comandamenti della Legge sono dieci - Comandamenti dati da Dio il Padre a Mosè sul Sinai (Ex 20) - in realtà essi sono dodici poichè la Parola del Padre, la Saggezza eterna ed infinitamente perfetta, ha completato e perfezionato la Legge, insegnando che i comandamenti dei comandamenti sono: ' Ama Dio sopra ogni cosa, ed il tuo vicino come te stesso ', perchè questi due primi e fondamentali comandamenti sono, in realtà, la base vitale dei Dieci, poichè i primi tre non possono essere praticati se non si ama Dio più di se stessi, con tutte le proprie forze, con tutta la propria anima, ed i sette altri non possono essere praticati se non ci piace il vicino come se stessi, in mancanza di amore, di giustizia e di onestà verso quello o chiunque altro.":
·         Nelle visioni di Maria Valtorta, Gesù spiega che egli vede rappresentata, nei suoi dodici apostoli scelti da Lui, l’intera umanità e che tutta l'umanità si vede anche raggruppata nei suoi dodici apostoli. Nel libro francese " Parole d'Amour " (Parola di Amore), Gesù specifica con maggiore precisione:  "Fra miriadi di uomini, dodici rappresentano per me tutta l'umanità. E ciascuno uomo ha uno di questi dodici spiriti da seguire.  (...) la Mia Chiesa ha dodici facce e c'è solo uno che le unisce tutte: la mia. Solo Io sono per voi la Perfezione. Ed attraverso me, questo Spirito unico è diviso in dodici virtù per l'uomo. Persino se in voi, vi sono tutte, solo una prevale e per voi: è l'amore. Qui c’è il carisma attraverso il quale lo Spirito Santo vi conduce a me. In altri fratelli, altre virtù prevalgono, ma tutti presumete voi stessi in me. Perciò vi dico: non cercate di agire con un altro carisma diverso da quello che, essendo in voi, non prevale su quello che mio Padre vi ha dato, altrimenti non riuscirete nella vostra missione. Quello è completamente chiaro! Giovanni non avrebbe potuto essere Pietro, Pietro non avrebbe potuto essere Filippo, né Filippo avrebbe potuto essere Giacomo, nè Giacomo avrebbe potuto essere Andrea, né Andrea Giuda, nè Giuda Tommaso!".  E similmente a quanto accadde a Giuda, uno del Dodici, che Lo tradì, Gesù afferma - nelle rivelazioni private di Maria Valtorta - in proporzione di uno su dodici, anche ognuno di noi lo tradisce.
·         I dodici pastori che vedono il Bambino Gesù nella mangiatoia durante la Sua nascita:
1.      Elia,
2.      Levi,
3.      Samuele,
4.      Giona,
5.      Isacco,
6.      Tobit,
7.      Gionata,
8.      Daniele,
9.      Simeone,
10.  Giovanni,
11.  Giuseppe e
12.  Beniamino, secondo le visioni di Maria Valtorta.
·         A tre anni di età, la Vergine Maria è entrata nel Tempio ed è rimasta là per un periodo di dodici anni.
·         Secondo le visioni di Anne-Catherine Emmerich, dopo la sua tentazione nel deserto, Gesù viene celebrato da 12 angeli superiori e da 72 angeli di livello inferiore.
·         Le dodici piaghe che si abbatteranno sulla terra prima che venga il Messia ed il suo regno, secondo l'Apocalisse di Baruch nelle scritture della biblioteca di Qumran.
·         Nelle apparizioni della Vergine Maria a sorella Mary-Danielle, chiamate "Cespuglio di Spine", Maria parla dei dodici apostoli degli ultimi tempi che saranno chiamati a condurre un combattimento per la verità: "Essi sono quei dodici che ripristineranno la nuova Chiesa la quale risusciterà dall’antica. Io regnerò con loro, perchè saranno i principi della nuova Chiesa".
·         I dodici venti e loro portici visti nella visione di Enoch, secondo il Libro del calendario di scritture della biblioteca di Qumran.
·         La tradizione riporta che Giuseppe di Arimatea, che ha portato in Gran Bretagna la tazza del Santo Graal, aveva con sé dodici cavalieri.
·         I Testamenti del dodici patriarchi (dalle scritture della biblioteca di Qumran), per ciascuno dei dodici figli di Giacobbe.

I dodici gradi di umiltà secondo la sacra regola monastica di san Benedetto o regola Benedettina:
1.      avere timore di Dio;
2.      reprimere la propria volontà;
3.      sottomettersi alla volontà dei superiori;
4.      obbedire anche nelle cose più dure e difficili;
5.      confessare i propri errori;
6.      riconoscere la propria pochezza;
7.      preferire gli altri a sé stessi;
8.      evitare la solitudine;
9.      parlare solo nei momenti prestabiliti;
10.  soffocare il riso scomposto;
11.  reprimere l'orgoglio;
12.  dimostrarsi umili verso gli altri.
·         I buddisti riconoscono dodici cause di esistenza o Nidanas.


Secondo le rivelazioni di Isabelle David nel suo libro francese "2'000 ans sur le chemin de la lumière" (2000 anni sul percorso della luce), dodici Fratelli e Sorelle sarebbero in meditazione permanente su ciascun continente. Alcuni fra loro sarebbero gli Esseri luminosi.

·         Fabre d’Olivet riconosce nell'uomo dodici abilità, divise in sei dualità:
1.      attenzione e percezione,
2.      riflessione e ripetizione,
3.      paragone e giudizio,
4.      ritenzione e memoria,
5.      percezione [è ripetuta per errore o volontariamente?] e comprensione,
6.      immaginazione e creazione.
·         I dodici segni, o le dodici costellazioni, dello zodiaco:
1.      ariete
2.      toro
3.      gemelli
4.      cancro
5.      leone
6.      vergine
7.      bilancia
8.      scorpione
9.      sagittario
10.  capricorno
11.  acquario
12.  pesci
·         Ricettacolo del bene e del male, l'Uovo di Osiride ha conteneva dodici piramidi bianche, simbolo del bene, e dodici piramidi nere, emblemi del male, istituite da Tifone.
·         Le dodici lettere "semplici" dell’alfabeto ebraico sono le iniziali dei nomi zodiacali in ebreo.
·         Le dodici ere che la Terra attraversa in 26’000 anni. In ciascuno dei dodici cicli dell'umanità si incarnerebbe un salvatore.
·         Le dodici fatiche di Ercole:
1.      Uccidere il Leone Nemeo,
2.      Uccidere l’Idra,
3.      Catturare cervo Cerineo
4.      Ingabbiare il cinghiale Erimanzio
5.      Pulire le stalle di Ogea
6.      Uccidere gli uccelli Stinfali,
7.      Ritrovare le giumente di Diomede
8.      Marchiare il toro Cretese
9.      Prendere la Cintura di Ippolita, l'Amazzone
10.  Catturare i buoi di Gerione
11.  Recuperare le Mele d'oro di Esperide e
12.  Espugnare Cerbero dalle Porte di Tartaro.
·         I dodici animali dell’oroscopo cinese:
1.      il Ratto,
2.      il Bue,
3.      la Tigre,
4.      il Gatto,
5.      il Dragone,
6.      il Serpente,
7.      il Cavallo,
8.      la Capra,
9.      la Scimmia,
10.  il Gallo,
11.  il Cane ed
12.  il Maiale.
·         I dodici anni lunari nel calendario lunare cinese che formano il ciclo completo il quale dura sessanta anni.
·         Ci sono dodici divinità principali nella mitologia greca, gli Olimpi o Dodekatheon (dal greco δωδεκα dodeka, "dodici", e θεν theon, "degli dèi") sono i dodici dèi principali della mitologia greca. Il nome deriva dal fatto che abitano sul Monte Olimpo. Sono esseri soprannaturali e immortali che governavano sulla vita e la morte degli esseri umani.
1.      Zeus, per i greci (Giove, per i latini)
2.      Era (Giunone)
3.      Poseideone (Nettuno)
4.      Demetra (Cerere)
5.      Dioniso (Bacco)
6.      Febo (Apollo)
7.      Artemide (Diana)
8.      Hermes (Mercurio)
9.      Atena (Minerva)
10.  Ares (Marte)
11.  Afrodite (Venere)
12.  Efesto (Vulcano)
·         I dodici nomi del Sole in Sanscrito, i quali sono pronunciati come i mantra.
·         Nella cosmologia giapponese il Creatore è seduto su dodici cuscini sacri.
·         Ci sarebbero dodici Universi e la terra apparterrebbe al dodicesimo. E, in questo dodicesimo Universo, ci sarebbero dodici sistemi diversi solari.
·         I dodici petali dell'Anahata Chakra localizzati nell'area del cuore ed i dodici petali della corolla del Sahasrara Chakra, localizzati sulla sommità del capo.
·         E’ il numero di propositi o versi della Tavola di Smeraldo, che compendia tutto l'insegnamento della tradizione Ermetica. E’ un documento originario dell’Egitto, attribuito ad Ermete Trismegisto.
·         Secondo a alcune testimonianze, ci sarebbero sul pianeta dodici famiglie ricche [alcuni dicono 13] che sarebbero alla base di un "governo segreto" la cui loro sola meta sarebbe dirigere ed asservire tutto il mondo attraverso il potere del danaro. Questo governo avrebbe una presa sulle Nazioni Unite, sui militari, sulle agenzie di informazione, sul mondo bancario e su tutti gli strumenti che rendono ad essi possibile fare ed agire come vogliono. Secondo  altre fonti, questo governo segreto sarebbe piuttosto un insieme di multinazionale e delle  tredici famiglie più ricche. Alcuni autori vedono in questo governo segreto un'analogia con la Bestia della Rivelazione. Ecco un elenco che gira su internet (ma che si trova anche su “Massonerie sette segrete: la faccia occulta della storia”, di Epiphanius, ed ControCorrente):
1.      ASTOR (anglo-americani di origine tedesca)
2.      BUNDY
3.      COLLINS
4.      DUPONT
5.      FREEMAN
6.      KENNEDY
7.      LI
8.      ONASSIS
9.      ROCKFELLER
10.  ROTHSCHILD
11.  RUSSELL
12.  VAN DUYN
13.  MEROVINGI
·         La donna porterebbe il suo figlio durante dodici mesi: tre mesi astrali e nove mesi fisici.
·         Il nostro sistema solare sarebbe stato composto da dodici pianeti. Rimane da scoprire all'uomo solo un pianeta fra gli undici poichè uno di essi è stato distrutto [i residui di tale pianeta sarebbero gli asteroidi che girano intorno agli altri pianeti, principalmente Venere]. Quello orbitante oltre Plutone è stato scoperto nel 1993. Quello da scoprire orbiterebbe tra Marte e Giove. Entrambi avrebbero circa le dimensioni del pianeta Marte.
·         Dodici è il numero dei discepoli che accompagnano i grandi Maestri della storia:
o        i 12 apostoli di Cristo;
o        i 12 discepoli scelti da Maometto per diffondere la sua dottrina;
o        i 12 flamines minori accanto al Pontifex Maximus;
o        i 12 primi compagni di St. Francesco di Assisi;
o        i 12 discepoli di Confucio;
o        i 12 discepoli di Mithra;
o        i 12 discendenti di Alì;
o        i 12 compagni di Odino, con anche le 12 dee per le donne;
o        i 12 marescialli di Napoleone.
·         Nella religione islamica ci sono i dodici imam. L’imam è l'intermediario preferenziale tra gli uomini e Dio. Per gli Sciiti sarebbe un discendente di Alì, figliastro di Maometto. Il dodicesimo imam è scomparso all’età di quattro anni, nell’anno 260 dell’Hegira (873), con la morte di suo padre, non aveva successori ed è stato considerato vivo.
·         I dodici dei dell’Egitto di cui Ercole era il capo.
·         Le dodici tavole dello scudo di Achille che rappresentano la vita sociale e la vita agricola durante ciascuno mese, iniziando con gennaio.
·         Le dodici "febbri" della tradizione popolare russa.
·         Le dodici province che visita ciascuno giorno passando un'ora in ciascuno di esse.
·         I dodici animali dei balli cinesi inclusi nella cerimonia del cambio di anno.
·         Le dodici imponenti stanze del paradiso Scandinavo.
·         Le dodici virtù ed i dodici vizi della Nostra Signora di Parigi.
·         I dodici circuiti solisti a cui prendevano parte le quadrighe nelle corse dei carri nella Grecia antica.
·         Le dodici stanze dell'Inferno corrispondenti alle dodici ore notturne delle dottrine escatologiche di Valentino.
·         I dodici leoni che decorano i gradini del trono di Salomone nelle leggende arabe.
·         I dodici sedili intorno al trono di Odino.
·         Misurato dal passaggio delle dodici lune (29 giorni e mezzo ogni volta), l'anno lunare conta solo 354 giorni.
·         Dodici è il primo numero noto come "abbondante" dalla somma dei suoi divisori (parti aliquote) che dà un risultato più alto di 12: 1 + 2 + 3 + 4 + 6 = 16.
·         Le dodici porte del corpo umano: 2 occhi, 2 orecchie, 2 narici, la bocca, 2 seni, l'ombelico, l'ano ed il pene per l’uomo (la vagina, per la donna).
·         La cellula umana ha dodici sali biochimici.
·         I dodici gangli nel corpo umano.
·         La luce pura sarebbe costituita non da 7 ma da 12 colori.
·         I dodici semitoni derivati dalle sette note della scala.
·         Compleanno di matrimonio: nozze di lino o di seta.

Ricorrenze

·         Il numero 12 è usato 189 volte nella Bibbia.
·         Il Vangelo di Tommaso usa in tutto 12 numeri diversi: 1, 2, 3, 5, 7, 24, 60, 99, 100, 120, 1'000 e 10'000. La somma di ciascuna delle loro ricorrenze individuali dà come totale 36.
  •  Il numero 12 è usato 7 volte nel Corano.  (Corano II, 57; II, 130; III, 78; VII, 159; VII, 159; IX, 36 e LXXXV, 1)
  • La parola Gehenna è usata 12 volte nella Bibbia, tutte e 12 nel NT. Nel Vangelo di Giovanni per 12 volte il Cristo è designato come “il Figlio dell’Uomo”.
Alex Focus
martedì 20 marzo 2012

Napoli, 20/03/2012

A volte mi capita di pensare: “E se ora scendesse dalle stelle un alieno, magari non minaccioso come capita di frequente nella oleografia fantascientifica, ma invece molto curioso ed avido di informazioni sulla nostra società, cultura, scienza, cosa dovrei (e/o potrei) fargli vedere?”.
Di certo, in questi ultimi tempi, sarebbe un po’ dura: la scienza, invece di impegnarsi a diffondere i suoi ritrovati ad un numero maggiore possibile di individui della razza umana (ricordate magari chi l’ha scritto “Il progresso deve portare vantaggi per tutti altrimenti non è progresso ma solo privilegio per pochi”) si impegna con alti costi per scoprire nuovi, più devastanti modi per uccidere (mi riferisco alla bomba USA “tellurica” da 700 tonnellate dal costo incredibile, chiamata eufemisticamente “Colpo divino”) oppure la follia di paesi, pesantemente dotati di bombe nucleari, che hanno forte intenzione di colpire un altro paese, circondato da paesi nuclearizzati, solo perché un giorno (non meglio specificato) quel paese “potrebbe” avere una bomba atomica!

Pensare che le forze più potenti della terra hanno impiegato circa 8 mesi a colpire la popolazione civile di un territorio (la Libia) con la scusa del governo dittatoriale, con milgiaia di ordigni il cui valore unitario supera il milione di euro: con una tale cifra (il costo di un solo missile) una piccola nazione africana ci campa 2 anni…

Poi, dopo aver applaudito ad un governo Monti che si vantava di poter portare rigore, equità e sviluppo, ci siamo resi (forse) conto che, in soli tre mesi (i fatidici “primi 100 giorni”) le tasse hanno portato 4 miliardi di euro in più ma hanno “bruciato” 11 miliardi di euro per mancato sviluppo… e bravo Corrado Passera! 
A proposito, più di 3 miliardi di euro sono stati “impiegati” per “smontare” un derivato della Lehman Brothers, cioè quella cacca vendutaci come cioccolata e che rischiava di sommergerci: alla faccia del “risanamento”!!

Di equità manco a parlarne: i soliti privilegiati (politici) hanno fatto finta di limitare il proprio “stipendio” ma, poi, a conti fatti, non hanno perso nemmeno un centesimo!!

E che dire di banche, di assicurazioni, di Equitalia? Che tipo di “pedaggio” pageranno per traghettare l’Italia dagli anni “bui” dei soldi per pochi a quelli luminosi dei soldi per pochissimi? Niente… nil, rien, nichts, nada

Non sono stati nemmeno in grado di approvare la Tobin Tax che colpisce gli speculatori internazioni che ci spolpano come sciacalli, come avvoltoi, come squali mentre siamo ancora pieni di vita e poi, una volta che siamo spremuti come limoni, ci buttano via (Grecia docet…).

La demo-no-crazia (un gioco di parole sia per intendere il governo dei “demoni” sia per indicare che il popolo non governa un bel niente) sta mostrando il suo volto di etero direzione.

Di recente ho letto un bel articolo di Antonella Randazzo sul n° 77 di La Nuova Energia che, riferendosi all’Italia, titola efficacemente “Dominazione straniera” da cui estrapolo delle frasi significative: una dell’analista militare Gianandrea Gaianiè avvenuto ciò che è avvenuto in Grecia: è stato imposto un “governo fantoccio”, che rende conto a potentati esterni anziché al popolo.
Ed una frase offensiva di Elsa Fornero: “L'Italia è un Paese ricco di contraddizioni, che ha il sole per 9 mesi l'anno e con un reddito base la gente si adagerebbe, si siederebbe e mangerebbe pasta al pomodoro”… Tante grazie per il “gentil” pensiero!!

E questi disonesti al governo poi parlano di “economia sociale di mercato” (che significa “economia di mercato” e basta) solo perché in Germania funziona, ma funziona “malgrado” l’economia di mercato perché:
1)     hanno lo stipendi mediamente il doppio dei nostri
2)     hanno un’organizzazione del territorio capillare
3)     gli industriali, al contrario di quel testa di piffero di Marchionne, costruiscono prodotti di costo superiore ma fatti per durare, non delocalizzano all’estero le loro produzioni strategiche (specie quelle che ricevono aiuti statali…) e cercano di mantenere una vantaggio tecnologico a proprio favore, incentivando ricerca e sviluppo.
4)     Non pensano che, giunti a 50 anni, i/le lavoratori/trici siano da buttare ma, anzi, li impiegano in aziende che sono addirittura costruite apposta per facilitare il lavoro a chi è più debole (ad esempio gli attrezzi salgono a livello delle mani e le auto si voltano quasi sottosopra per poter raggiungere i posti meno accessibili, etc.)
5)     hanno degli ammortizzatori sociali più funzionali: quando si perde il posto si ha l’aiuto dell’intera organizzazione sociale per trovarne un altro e, nel frattempo, si percepisce un’indennità dignitosa
6)     Infine hanno l’equivalente dell’art. 18 e non si sognano minimamente di metterlo in discussione, tranne nei casi “giusti

Ora noi dovremmo “svendere” tutto in cambio di cosa? Non si sa… ma qualcuno dice di Monti e dei suoi fantaccini “facciamoli lavorare, prima o poi faranno qualcosa di buono…” per noi?!?
Vale sempre il concetto: “Gli ottimisti sono dei pessimisti poco informati” oppure “Gli ottimisti pensano che questo sia il miglior mondo possibile, i pessimisti hanno il terrore che sia vero
AlexFocus
mercoledì 14 marzo 2012

Napoli, 14/03/2012

Ecco un altro numero. Anche per esso vi sono riferimenti alla “cabala”, quelli religiosi e quelli generali.
L’ispirazione di creare la serie in italiano mi venne studiando le pagine (inglesi e francesi) del sito http://pages.globetrotter.net/sdesr/nu1.htm (ora non più esistente) … spero che gli allora web master possano apprezzare il mio sforzo o, perlomeno, non dolersene.
Un’ultima considerazione: poichè nulla è perfetto quindi è migliorabile, prego chi noti qualcosa di anomalo di segnalarmelo nei commenti oppure alla email: alexfocus@alice.it , con i sentiti ringraziamenti in anticipo.

Proprietà del numero 11


Simbolismo

·         Simbolo della lotta interiore, della ribellione e dello smarrimento da essa risultante. Ma rappresenta anche qualcuno che viene fuori vittorioso delle prove con la conoscenza acquisita.
·         Rappresenta la trasgressione della legge perchè eccede di uno il numero dieci, che è uno del Decalogo. Per questo fatto rappresenta il peccato secondo s. Agostino. Il salmo 11 (numerazione delle Vulgate) chiede in effetti la punizione del malvagio. Le speculazioni teoretiche su questo numero confermano questo simbolismo.
·         La somma di numeri da 1 ad 11 è 66, che moltiplica per undici il simbolo del numero del cattivo, il diabolico 6; dalla somma delle due cifre che lo compongono leggendolo in numeri Romani, II, ricorda il 2, numero della divisione e della corruzione.
·         Numero che esprime più del peccato umano, è il peccato in generale o cosmico, secondo Renè Allendy.
·         Secondo Peignot, è la forza della testimonia e della Parola. Undici è perciò il numero del martirio, della testimonianza e della profezia.


·        

Nei tarocchi 11 è il numero della “forza”, spesso raffigurata come una donna che tiene spalancate le fauci di un leone o che spezza una colonna; a volte il cappello della figura femminile ha la forma di 8 coricato (cioè “infinito”) come quello del “bagatto” (carta n. 1 dei tarocchi)
Si noti, incidentalmente, che il giorno 11 del mese sono avvenute varie nefandezze, crimini, colpi di stato, attentati o sono stati preparati per mezzo di un’azione “violenta” (cioè di “forza”):
·          11 settembre 1973: Golpe Militare in Cile
·          11 luglio 1995 il massacro di Srebrenica (Bosnia-Erzegovina), davanti alle truppe ONU inerti
·          11 settembre 2001, auto-attentato in cui furono abbattute (con una demolizione controllata a base di termite solforata e mini-bombe all’idrogeno) 3 edifici del WTC di New York (USA), pieni di amianto, in cui morirono poco meno di 3'000 persone immediatamente e, negli anni seguenti altre migliaia per malattie dovute a polveri piroclastiche (cioè esplosive) ed asbesto
·          11 marzo 2004, a Madrid (Spagna), attentati che uccisero 191 persone e provocarono 2.057 feriti

·         Rappresenta l'unione del microcosmo e del macrocosmo cioè 5 + 6.
·         Numero della conoscenza di Dio, secondo gli arabi, attraverso 11 stadi.
·         Numero in relazione ai misteri della fecondità nelle tradizioni esoteriche africane.
·         Numero che rappresenta l’iniziativa individuale ma esercitata senza relazione con l'armonia cosmica e, conseguentemente, di natura piuttosto sfavorevole.
·         In Cina numero che rappresenta la via (il Tao) del cielo e la terra. E’ il numero dell'unione centrale del cielo, 6, e della terra, 5.
·         Numero cattivo secondo gli ebrei. Questo perchè non ci sarebbe alcun nome con undici lettere in ebraico.

Bibbia

·         Gesù parla di lavoratori dell'undicesima ora nella sua parabola dei braccianti.  (Mt 20,6)
·         Gli undici apostoli rimangono con Gesù Cristo dopo il tradimento ed il suicidio dell'apostolo Giuda.
·         Gioachim e Zedechia hanno regnato ciascuno undici anni a Gerusalemme.  (2 K 23,36 e 24,18)
·         Nelle prescrizioni date da Geova a Mosé per la costruzione del santuario, Mosè deve fare undici lenzuola di pelo di capra per formare una tenda sopra la Residenza.  (Ex 26,7)
·         Giuseppe, tradito dai suoi fratelli e salvatore della sua tribù, è l'undicesimo figlio di Giacobbe.
·         Numero di pianeti del nostro sistema solare menzionati nel sogno di Giuseppe.  (Gn 37,6; Corano, capitolo 12)

Generale

·         La Vergine Maria è presente in undici stazioni sul percorso della croce.
·         La Chiesa cattolica e la Chiesa Ortodossa celebrano la Pasqua in date diverse. Ma ogni 11 anni le due date di questa festività coincidono, la prossima ricorrerà nell'anno 2001.
·         Secondo il "Pistis Sophia", un manoscritto gnostico, dopo essere risuscitato, Gesù ha passato undici anni coi suoi discepoli per istruirli.
·         I Cinesi dividono il corpo umano in cinque organi interni dominato dalla polarità Yang (maschile) e sei dalla polarità Yin (femminile), che tende a esprimere uno squilibrio fondamentale, essendo il corpo una forma corruttibile e transitoria.
·         Gli undici di Atene, quei magistrati incaricati della polizia, della soprintendenza delle prigioni e delle esecuzioni, erano in realtà 10 più un impiegato.
·         Per gli Indiani le Leggi di Manù menzionano undici organi di senso ed undici Roudras (semidei).
·         La corda blu dei maestri muratori è larga 11 cm.
·         Originalmente, all'inizio della creazione, la Parola di Dio avrebbe creato undici creature celestiali, chiamate "Sotto-Raggi." Una di esse sarebbe divenuta il raggio ribelle. Fra i dieci, tre sono invisibili per noi, ma conosciamo gli altri sette dall'arcobaleno.
·         Gli undici gruppi di benevolenze, nel Buddismo, includono:
1.        un uomo immesso sulla Via,
2.        le due Verità,
§         La verità relativa, o convenzionale, è la realtà a livello fenomenico, è quella di cui le persone comuni hanno esperienza, e si esprime facilmente con concetti dualistici e con parole.
§         La Verità Assoluta, o Fondamentale, è la visione della Realtà come è sperimentata dagli Illuminati. E, poiché trascende la logica dualistica, essa non può certamente essere espressa a parole e con costrutti concettuali. Per un essere profondamente illuminato, che ha realizzato la Verità Assoluta, le due verità sono inseparabili. Ma per una persona che capisce solo la verità convenzionale, la Verità Assoluta rimane solo un concetto astratto.
3.        i tre Cancelli di Consegna
§         Wei lu kuan (porta della coda), localizzato all’estremità inferiore del coccige.
§         Mingmen (porta della vita), localizzato tra la seconda e la terza vertebra lombare.
§         Yuzhen (cuscino di giada), localizzato nella parte bassa della nuca.,
4.        le quattro Verità della Legge corretta,
§         Verità del dolore
§         Verità dell'origine del dolore
§         Verità della cessazione del dolore
§         Verità della via che porta alla cessazione del dolore
5.        le cinque facoltà,
§         fiducia o fede (saddha)
§         impegno gioioso o energia (viriya)
§         consapevolezza (sati)
§         concentrazione univoca (samadhi)
§         saggezza o conoscenza intuitiva (panna)
6.        le sei Autorità (?),
7.        i sette Membri dell'Illuminazione (?),
8.        gli otto Membri del Percorso,
§         Retta visione
§         Retta intenzione
§         Retta parola
§         Retta azione
§         Retta sussistenza
§         Retto sforzo
§         Retta presenza mentale
§         Retta concentrazione
9.        le nove Residenze dell'Essere (?),
10.    le dieci Forze del Realizzato (?) e
11.    le undici Liberazioni del Cuore pieno di amore  (?).
·         Le undici grotte in cui furono trovati, dai pastori Beduini alla fine di anni 1940, circa 800 manoscritti della comunità di Qumran chiamati “le scritture del Mar Morto”.
·         Il nostro sistema solare sarebbe composto da undici pianeti. Inizialmente ce ne sarebbero stati dodici, ma uno di essi, chiamato Maldek, sarebbe stato distrutto da empi scienziati con armi nucleari. E’ stato localizzato tra Giove e Saturno. Inoltre, la teoria di Platone, su cui è basata la legge di Bode, fornisce la definizione delle distanze relative tra il Sole e pianeti (così come delle loro rispettive masse) ci dovrebbe essere, tra Marte e Giove, un pianeta a una distanza dal Sole uguale a 2.8 volte quella della Terra, con una massa uguale a 90 volte la massa della tessa. Ma naturalmente gli scienziati non hanno mai trovato qualche cosa a questa distanza del Sole, ad eccezione di alcuni asteroidi e comete che, secondo alcuni scienziati, potrebbe costituire i resti dell'esplosione di un pianeta. La legge di TITIUS-BODE si esprime in questi termini: “si sommi il numero 4 a ciascuno dei termini della seguente progressione geometrica

o          n = 0, 3, 6, 12, 24, 48, 96, 192, 384 e 768
in cui (a parte lo zero) ogni numero successivo è il doppio del precedente) quindi si divida ogni valore ottenuto per il numero 10”, ossia d = (n + 4)/10 nella sua formulazione originaria. Il risultato permette di esprimere in modo empirico e con buona approssimazione, la distanza di un pianeta dal Sole espressa in Unità Astronomiche (1 UA = 149'600'000 chilometri ~150·10**6 Km) e la sua espressione matematica moderna è d = 0.4 + 0.3*2**n, dove n assume il valore di:
Ø         -∞ (Mercurio),
Ø         0 (Venere),
Ø         1 (Terra),
Ø         2 (Marte),
Ø         3 (Cerere o asteroidi),
Ø         4 (Giove),
Ø         5 (Saturno),
Ø         6 (Urano),
Ø         7 (Nettuno/Plutone, il primo si discosta in modo consistente dal valore teorico, mentre il secondo si avvicina alle osservazioni) e
Ø         8 (Eris, ultimo e più grande pianeta nano noto del sistema solare, attualmente è l'oggetto ghiacciato più massiccio, tra quelli conosciuti, che ruota attorno al Sole, oltre l'orbita di Nettuno, la sua massa è del 27% maggiore di quella di Plutone).
·         Un ciclo di attività magnetica del Sole dura undici anni. Un nuovo ciclo è cominciato nel 1984.



 
Undici è il numero di anni di durata di alcuni regimi:
Ø       il Primo Impero francese, dal 1804 al 1815;
Ø       l’Impero Hitleriano, dal 1933 al 1944;
Ø       la IV Repubblica francese, dal 1947 al 1958;
Ø       la V Repubblica francese, sotto Charles De Gaulle (foto a lato), dal 1958 al 1969


·         Anniversario di matrimonio: nozze di acciaio.

Ricorrenze

·         Il numero 11 è usato 42 volte nella Bibbia.
·         I numeri 32, 250 e 7'000 sono usati 11 volte nella Bibbia.
·         Ci sono undici numeri, cioè 1, 2, 3, 5, 6, 7, 10, 12, 30, 100 e 5000,  che sono comuni ai quattro Vangeli, e ciò vuol dire che ciascuno di essi è usato almeno una volta nel Vangelo di Matteo, Marco, Luca e Giovanni. Anche nel Pentateuco dell'OT (Old Testament ovvero Vecchio Testamento, n.d.t.), che corrisponde ai cinque primi libri della Bibbia, troviamo undici numeri che sono comuni a tutti (i libri, n.d.t.): dal 1 al 4, 6, 7, 10, 12, 30, 50 e 100.
·         Il numero 11 è usato solo una volta nel Corano.  (Corano XII, 4)
·         La parole “sorgente” e “Giuda” sono usate 11 volte nel NT e la parola “creazione” è usata 11 volte nell'OT e 11 volte nel NT. Il Corano designa undici volte il “Cristo” come “il Messia”.

AlexFocus

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.