mercoledì 14 marzo 2012

Napoli, 14/03/2012

Ecco un altro numero. Anche per esso vi sono riferimenti alla “cabala”, quelli religiosi e quelli generali.
L’ispirazione di creare la serie in italiano mi venne studiando le pagine (inglesi e francesi) del sito http://pages.globetrotter.net/sdesr/nu1.htm (ora non più esistente) … spero che gli allora web master possano apprezzare il mio sforzo o, perlomeno, non dolersene.
Un’ultima considerazione: poichè nulla è perfetto quindi è migliorabile, prego chi noti qualcosa di anomalo di segnalarmelo nei commenti oppure alla email: alexfocus@alice.it , con i sentiti ringraziamenti in anticipo.

Proprietà del numero 11


Simbolismo

·         Simbolo della lotta interiore, della ribellione e dello smarrimento da essa risultante. Ma rappresenta anche qualcuno che viene fuori vittorioso delle prove con la conoscenza acquisita.
·         Rappresenta la trasgressione della legge perchè eccede di uno il numero dieci, che è uno del Decalogo. Per questo fatto rappresenta il peccato secondo s. Agostino. Il salmo 11 (numerazione delle Vulgate) chiede in effetti la punizione del malvagio. Le speculazioni teoretiche su questo numero confermano questo simbolismo.
·         La somma di numeri da 1 ad 11 è 66, che moltiplica per undici il simbolo del numero del cattivo, il diabolico 6; dalla somma delle due cifre che lo compongono leggendolo in numeri Romani, II, ricorda il 2, numero della divisione e della corruzione.
·         Numero che esprime più del peccato umano, è il peccato in generale o cosmico, secondo Renè Allendy.
·         Secondo Peignot, è la forza della testimonia e della Parola. Undici è perciò il numero del martirio, della testimonianza e della profezia.


·        

Nei tarocchi 11 è il numero della “forza”, spesso raffigurata come una donna che tiene spalancate le fauci di un leone o che spezza una colonna; a volte il cappello della figura femminile ha la forma di 8 coricato (cioè “infinito”) come quello del “bagatto” (carta n. 1 dei tarocchi)
Si noti, incidentalmente, che il giorno 11 del mese sono avvenute varie nefandezze, crimini, colpi di stato, attentati o sono stati preparati per mezzo di un’azione “violenta” (cioè di “forza”):
·          11 settembre 1973: Golpe Militare in Cile
·          11 luglio 1995 il massacro di Srebrenica (Bosnia-Erzegovina), davanti alle truppe ONU inerti
·          11 settembre 2001, auto-attentato in cui furono abbattute (con una demolizione controllata a base di termite solforata e mini-bombe all’idrogeno) 3 edifici del WTC di New York (USA), pieni di amianto, in cui morirono poco meno di 3'000 persone immediatamente e, negli anni seguenti altre migliaia per malattie dovute a polveri piroclastiche (cioè esplosive) ed asbesto
·          11 marzo 2004, a Madrid (Spagna), attentati che uccisero 191 persone e provocarono 2.057 feriti

·         Rappresenta l'unione del microcosmo e del macrocosmo cioè 5 + 6.
·         Numero della conoscenza di Dio, secondo gli arabi, attraverso 11 stadi.
·         Numero in relazione ai misteri della fecondità nelle tradizioni esoteriche africane.
·         Numero che rappresenta l’iniziativa individuale ma esercitata senza relazione con l'armonia cosmica e, conseguentemente, di natura piuttosto sfavorevole.
·         In Cina numero che rappresenta la via (il Tao) del cielo e la terra. E’ il numero dell'unione centrale del cielo, 6, e della terra, 5.
·         Numero cattivo secondo gli ebrei. Questo perchè non ci sarebbe alcun nome con undici lettere in ebraico.

Bibbia

·         Gesù parla di lavoratori dell'undicesima ora nella sua parabola dei braccianti.  (Mt 20,6)
·         Gli undici apostoli rimangono con Gesù Cristo dopo il tradimento ed il suicidio dell'apostolo Giuda.
·         Gioachim e Zedechia hanno regnato ciascuno undici anni a Gerusalemme.  (2 K 23,36 e 24,18)
·         Nelle prescrizioni date da Geova a Mosé per la costruzione del santuario, Mosè deve fare undici lenzuola di pelo di capra per formare una tenda sopra la Residenza.  (Ex 26,7)
·         Giuseppe, tradito dai suoi fratelli e salvatore della sua tribù, è l'undicesimo figlio di Giacobbe.
·         Numero di pianeti del nostro sistema solare menzionati nel sogno di Giuseppe.  (Gn 37,6; Corano, capitolo 12)

Generale

·         La Vergine Maria è presente in undici stazioni sul percorso della croce.
·         La Chiesa cattolica e la Chiesa Ortodossa celebrano la Pasqua in date diverse. Ma ogni 11 anni le due date di questa festività coincidono, la prossima ricorrerà nell'anno 2001.
·         Secondo il "Pistis Sophia", un manoscritto gnostico, dopo essere risuscitato, Gesù ha passato undici anni coi suoi discepoli per istruirli.
·         I Cinesi dividono il corpo umano in cinque organi interni dominato dalla polarità Yang (maschile) e sei dalla polarità Yin (femminile), che tende a esprimere uno squilibrio fondamentale, essendo il corpo una forma corruttibile e transitoria.
·         Gli undici di Atene, quei magistrati incaricati della polizia, della soprintendenza delle prigioni e delle esecuzioni, erano in realtà 10 più un impiegato.
·         Per gli Indiani le Leggi di Manù menzionano undici organi di senso ed undici Roudras (semidei).
·         La corda blu dei maestri muratori è larga 11 cm.
·         Originalmente, all'inizio della creazione, la Parola di Dio avrebbe creato undici creature celestiali, chiamate "Sotto-Raggi." Una di esse sarebbe divenuta il raggio ribelle. Fra i dieci, tre sono invisibili per noi, ma conosciamo gli altri sette dall'arcobaleno.
·         Gli undici gruppi di benevolenze, nel Buddismo, includono:
1.        un uomo immesso sulla Via,
2.        le due Verità,
§         La verità relativa, o convenzionale, è la realtà a livello fenomenico, è quella di cui le persone comuni hanno esperienza, e si esprime facilmente con concetti dualistici e con parole.
§         La Verità Assoluta, o Fondamentale, è la visione della Realtà come è sperimentata dagli Illuminati. E, poiché trascende la logica dualistica, essa non può certamente essere espressa a parole e con costrutti concettuali. Per un essere profondamente illuminato, che ha realizzato la Verità Assoluta, le due verità sono inseparabili. Ma per una persona che capisce solo la verità convenzionale, la Verità Assoluta rimane solo un concetto astratto.
3.        i tre Cancelli di Consegna
§         Wei lu kuan (porta della coda), localizzato all’estremità inferiore del coccige.
§         Mingmen (porta della vita), localizzato tra la seconda e la terza vertebra lombare.
§         Yuzhen (cuscino di giada), localizzato nella parte bassa della nuca.,
4.        le quattro Verità della Legge corretta,
§         Verità del dolore
§         Verità dell'origine del dolore
§         Verità della cessazione del dolore
§         Verità della via che porta alla cessazione del dolore
5.        le cinque facoltà,
§         fiducia o fede (saddha)
§         impegno gioioso o energia (viriya)
§         consapevolezza (sati)
§         concentrazione univoca (samadhi)
§         saggezza o conoscenza intuitiva (panna)
6.        le sei Autorità (?),
7.        i sette Membri dell'Illuminazione (?),
8.        gli otto Membri del Percorso,
§         Retta visione
§         Retta intenzione
§         Retta parola
§         Retta azione
§         Retta sussistenza
§         Retto sforzo
§         Retta presenza mentale
§         Retta concentrazione
9.        le nove Residenze dell'Essere (?),
10.    le dieci Forze del Realizzato (?) e
11.    le undici Liberazioni del Cuore pieno di amore  (?).
·         Le undici grotte in cui furono trovati, dai pastori Beduini alla fine di anni 1940, circa 800 manoscritti della comunità di Qumran chiamati “le scritture del Mar Morto”.
·         Il nostro sistema solare sarebbe composto da undici pianeti. Inizialmente ce ne sarebbero stati dodici, ma uno di essi, chiamato Maldek, sarebbe stato distrutto da empi scienziati con armi nucleari. E’ stato localizzato tra Giove e Saturno. Inoltre, la teoria di Platone, su cui è basata la legge di Bode, fornisce la definizione delle distanze relative tra il Sole e pianeti (così come delle loro rispettive masse) ci dovrebbe essere, tra Marte e Giove, un pianeta a una distanza dal Sole uguale a 2.8 volte quella della Terra, con una massa uguale a 90 volte la massa della tessa. Ma naturalmente gli scienziati non hanno mai trovato qualche cosa a questa distanza del Sole, ad eccezione di alcuni asteroidi e comete che, secondo alcuni scienziati, potrebbe costituire i resti dell'esplosione di un pianeta. La legge di TITIUS-BODE si esprime in questi termini: “si sommi il numero 4 a ciascuno dei termini della seguente progressione geometrica

o          n = 0, 3, 6, 12, 24, 48, 96, 192, 384 e 768
in cui (a parte lo zero) ogni numero successivo è il doppio del precedente) quindi si divida ogni valore ottenuto per il numero 10”, ossia d = (n + 4)/10 nella sua formulazione originaria. Il risultato permette di esprimere in modo empirico e con buona approssimazione, la distanza di un pianeta dal Sole espressa in Unità Astronomiche (1 UA = 149'600'000 chilometri ~150·10**6 Km) e la sua espressione matematica moderna è d = 0.4 + 0.3*2**n, dove n assume il valore di:
Ø         -∞ (Mercurio),
Ø         0 (Venere),
Ø         1 (Terra),
Ø         2 (Marte),
Ø         3 (Cerere o asteroidi),
Ø         4 (Giove),
Ø         5 (Saturno),
Ø         6 (Urano),
Ø         7 (Nettuno/Plutone, il primo si discosta in modo consistente dal valore teorico, mentre il secondo si avvicina alle osservazioni) e
Ø         8 (Eris, ultimo e più grande pianeta nano noto del sistema solare, attualmente è l'oggetto ghiacciato più massiccio, tra quelli conosciuti, che ruota attorno al Sole, oltre l'orbita di Nettuno, la sua massa è del 27% maggiore di quella di Plutone).
·         Un ciclo di attività magnetica del Sole dura undici anni. Un nuovo ciclo è cominciato nel 1984.



 
Undici è il numero di anni di durata di alcuni regimi:
Ø       il Primo Impero francese, dal 1804 al 1815;
Ø       l’Impero Hitleriano, dal 1933 al 1944;
Ø       la IV Repubblica francese, dal 1947 al 1958;
Ø       la V Repubblica francese, sotto Charles De Gaulle (foto a lato), dal 1958 al 1969


·         Anniversario di matrimonio: nozze di acciaio.

Ricorrenze

·         Il numero 11 è usato 42 volte nella Bibbia.
·         I numeri 32, 250 e 7'000 sono usati 11 volte nella Bibbia.
·         Ci sono undici numeri, cioè 1, 2, 3, 5, 6, 7, 10, 12, 30, 100 e 5000,  che sono comuni ai quattro Vangeli, e ciò vuol dire che ciascuno di essi è usato almeno una volta nel Vangelo di Matteo, Marco, Luca e Giovanni. Anche nel Pentateuco dell'OT (Old Testament ovvero Vecchio Testamento, n.d.t.), che corrisponde ai cinque primi libri della Bibbia, troviamo undici numeri che sono comuni a tutti (i libri, n.d.t.): dal 1 al 4, 6, 7, 10, 12, 30, 50 e 100.
·         Il numero 11 è usato solo una volta nel Corano.  (Corano XII, 4)
·         La parole “sorgente” e “Giuda” sono usate 11 volte nel NT e la parola “creazione” è usata 11 volte nell'OT e 11 volte nel NT. Il Corano designa undici volte il “Cristo” come “il Messia”.

AlexFocus

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.