giovedì 25 dicembre 2014


Napoli, 25/12/2014

Dopo quasi un mese e mezzo di ristrutturazione, comincio a riprendere (lentamente) possesso di casa mia. Mi scuso con quei due lettori e mezzo che mi seguono, ma non sono riuscito a padroneggiare mezzi alternativi alla mia postazioncina salottiera.

Comunque annuncio un evento che non è solo letterario ma ha anche una valenza socio-politica, analitico-didattica, specie per coloro che sono (o credono di essere) meridionalisti ma, magari, non sanno perchè e come: l’arch. Giovanni MADULI da Palermo, oltre che docente scolastico d esponente di primo piano nel Parlamento Due Sicile ® Parlamento del Sud, presenta un testo sicuramente alternativo alla “vulgata corrente” che si intitola


“Rinascita di una Nazione”, ed. Pitti (2014)

il giorno

Venerdì 2 gennaio 2015 alle ore 16.30

nel luogo:

Villa Bruno, Via Cavalli di Bronzo, 22 - San Giorgio a Cremano (NA) - CAP 80046

Di seguito riporto una breve sintesi, tratta dal risvolto di copertina  

E’ giunto il momento di riappropriarci del nostro diritto ad esistere secondo i nostri canoni e le nostre regole.
E’ giunto il momento di dire no a quelle forze mondialiste che stanno cercando in tutti i modi di eliminare le identità, le sovranità e le libertà dei singoli popoli.
E’ giunto il momento di affrontare l’auspicabile riavvicinamento fra i diversi popoli sotto altri auspici, altri paradigmi, altre coordinate: noi siamo pronti.

Dipenderà solo da noi il riaffermare la sovranità dei nostri diritti e delle nostre scelte e, soprattutto, il diritto alla nostra stessa vita, messo criminalmente in discussione dalle dispotiche, scellerate e colpevoli scelte operate ad esempio in Campania, in Basilicata, in Sicilia, ma non solo. 

Dipenderà solo da noi fare in modo che questa terra non diventi una landa desolata, una discarica di rifiuti tossici e nucleari; una terra della quale la grandezza culturale resterà solo un vago ricordo; una terra dalla quale sarà possibile solo fuggire.

E se non agiremo, se non prenderemo in mano i destini di questa nostra antica terra, esiliando quanti l’hanno distrutta e continuano a distruggerla, le future generazioni avranno tutto il diritto di pensare alla nostra generazione come ad una generazione e ad un popolo di codardi e vigliacchi; un popolo che era inevitabile si estinguesse.

Se, al contrario, saremo capaci di quello scatto d’orgoglio e di azione che i nostri avi in più occasioni hanno mostrato, allora potremo guardare al futuro con occhi fiduciosi; con occhi che potrebbero vedere riassegnato alla nostra Nazione quel ruolo primario culturale, sociale ed umano che merita, che ci è stato proprio per millenni e che ci ha visti alfieri di progresso e civiltà di ineguagliato spessore.

Raggiungibilità:



In auto:

Una volta raggiunta Napoli per chi viene da Nord sulla A1 oppure da Est sulla A16 (per chi viene da Sud sulla A3 si esce direttamente a S. Giorgio a C.)

tramite A3:16 min

9,1 km, 14 min senza traffico

Stazione Centrale NAPOLI
Prendi A3 da Piazza Garibaldi Giuseppe, Corso Arnaldo Lucci e Via Galileo Ferraris
5 min (1,5 km)

Segui A3 in direzione di Via Emanuele Gianturco a San Giorgio. Prendi l'uscita verso S. Giorgio A Cremano da A3
6 min (6,5 km)

Prendi Via Giacomo Matteotti in direzione di Via Cavalli di Bronzo
3 min (1,1 km)

Villa Bruno
Via Cavalli di Bronzo, 22, 80046 San Giorgio a Cremano NA


In treno/autobus:

Una volta giunti alla Stazione Centrale di Napoli

Linea Autobus 175, 1 h 14 min

lun-mer, ven-dom: 06:30-13:30 · ogni 30 min
Prossimo viaggio 20:52 - 21:58 (1 h 6 min)

Post più popolari

Lettori fissi

Powered by Blogger.