venerdì 15 febbraio 2013

Napoli, 15/02/2013


Oggi mi sono svegliato pieno di voglia di collaborare, persino con i tre baccalà Filippo Solibello, Natascha Lusenti, Marco Ardemagni che operano nel programma on-line CaterpillarAM (i quali fanno anche incursioni televisive dal canale digitale 48 di RaiNews24): in particolare avevo una chicca per la manifestazione “M’illumino di meno” (parafrasi della poesia ermetica di Ungaretti) che pare, abbiano lanciato proprio loro diversi anni fa. 

In perfetto tema di risparmio energetico ero intenzionato a denunciare un GIGANTESCO SPRECO che avviene sul territorio nazionale cioè la gestione demenziale di 4 CENTRALI NUCLEARI FUNZIONANTI a CAORSO, TRINO VERCELLESE, LATINA e VOLTURNO le quali, dal lontano referendum del 1987, pur NON essendo state SMANTELLATE (quindi con TUTTI gli SVANTAGGI della loro presenza sul territorio) per LEGGE NON possono IMMETTERE l’energia elettrica prodotta sulla rete ma… la SCARICANO a TERRA!!!
Una cosa da far rivoltare gli zebedei.

Eppure a loro interessava il tizio che fa la cena a lume di candela o chi se la fa a piedi o ancora quelli che vanno in piazza con lo striscione, a me hanno sbattuto il telefono in faccia,… perdita loro!
Del resto finora hanno quasi sempre fatto i GIULLARI del POTERE costituito (non hanno MAI parlato di TEMI SCOTTANTI come le SCIE CHIMICHE ed HAARP, il FINTO DEBITO PUBBLICO, il SIGNORAGGIO e, comunque, non mi risulta che abbiano MAI avuto un GUIZZO ANTICONFORMISTA) e credo che continueranno ad andare avanti così un bel po’ (almeno fino al CROLLO SISTEMICO GLOBALE dell’ECONOMIA, tra qualche mese).

Pax! 
Poi, anche senza il loro contributo, braccia rubate all'agricoltura (con tutto il rispetto per chi svolge quest'antica, civile e nobile attività), metteremo le cose a posto nel casino che è diventato questo Paese, almeno nel Meridione d’Italia, ex Regno delle Due Sicilie…
AlexFocus
 

mercoledì 13 febbraio 2013

Napoli, 13/02/2013

Le 22 Province del Regno Duosiciliano

 V Riunione del Legittimo
Parlamento delle Due Sicilie ® Parlamento del Sud
Messina, 9 – 10 Marzo 2013


Stemma araldico del P2S

Bandiera Borbonica


Sabato 9 marzo 2013 inizierà a Messina la V riunione del Parlamento delle Due Sicilie ® Parlamento del Sud; riunione alla quale parteciperanno diversi gruppi meridionalisti, duosiciliani e siciliani.
I lavori, che inizieranno nella mattinata e proseguiranno nel pomeriggio, saranno aperti dal Presidente del Parlamento delle Due Sicilie, Prof. Vincenzo Gulì.
L’indomani, 10 marzo, è prevista la commemorazione della caduta della Real Cittadella e successiva visita ai luoghi dell’ultima resistenza duosiciliana.

Coloro che, sia in forma singola sia associata, desideranoo proporre iniziative, progetti o attività, sono invitati ad inoltrare presso l’indirizzo sotto riportato le rispettive istanze. Le stesse, nel rispetto dell’ordine con le quali saranno pervenute e nei limiti del tempo disponibile, saranno oggetto di discussione e successiva votazione.
ccordinatore@parlamentoduesicilie.eu

Coloro che, provenendo dall’Italia peninsulare, desiderano partecipare ad entrambe le giornate, al fine di ottenere favorevoli condizioni di alloggiamento e per l’eventuale organizzazione degli spostamenti in gruppo, sono invitati a darne urgente comunicazione utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica:
coordinatore@parlamentoduesicilie.eu

Coloro che, invece, desiderano partecipare all’evento provenendo dalla Sicilia, possono darne comunicazione al seguente indirizzo di posta elettronica:
regnodelleduesic@gmail.com

Fra poco il post sarà aggiornato con eventuali convenzioni con alberghi e ristoranti.

Arrivederci a Messina!!!

giovedì 7 febbraio 2013
Napoli, 07/02/2013

Io dico solo verità...
ammazza che puzza!
Mi stavo chiedendo, da alcune settimane, come mai i leader della cosiddetta “destra” (Silpinocchio Berlusconi e Giancaghetta Fini) rimanessero quasi impassibili alle provocazioni sulla truffa del signoraggio (vedi le relative trasmissioni del programma televisivo “Servizio pubblico” di Michele Santoro, dove i due “campioni” hanno mostrato sorrisoni “di plastica” o facce “multicolori”), sul debito pubblico crescente, sui sacrifici cui siamo costretti per pagare un carico fiscale iniquo non solo in assoluto ma anche relativamente ai sempre più scadenti servizi che riceviamo in cambio dei balzelli.
Senza parlare della patrimoniale sbandierata dalla cosiddetta “sinistra” che va a colpire beni per acquistare i quali ho già pagato tasse.

Ebbene Berlusconi ha dichiarato la sua appartenenza al PARTITO UNICO TRASVERSALE del DEBITO PUBBLICO CRESCENTE ed INFINITO, infatti ha annunciato, col suo solito sorriso di plastica, che (se eletto) realizzerà le sue politiche antirecessive con l’emissione da parte dello Stato (cioè noi) di 90 miliardi di euro di BOND (cioè di DEBITO!)… che poi dovremo pagare… sempre NOI!!
No, grazie, film già visto…

Mi spiego. Noi abbiamo l’ASSOLUTO bisogno di fermare la FABBRICA del DEBITO, e di dichiarare ALLO STESSO TEMPO che l’attuale debito pubblico è DETESTABILE, cioè possiamo rifiutarci di pagarlo perché esso è stato COSTRUITO nelle CONDIZIONI di DETESTABILITA’, enunciate da Alexander Sach negli anni 1920-’30, e previste dai REGOLAMENTI INTERNAZIONALI cioè:

A.   Il governo del Paese deve aver conseguito il prestito senza che i debitori (cittadini) ne fossero consapevoli e senza il loro consenso (in particolare senza chiarire le condizioni di erogazione, il suo uso e le condizioni di pagamento o di mancato pagamento).
B.   I prestiti devono essere stati utilizzati per attività che non hanno portato benefici ai debitori (cioè alla cittadinanza nel suo complesso).
C.   I creditori (le banche) devono essere al corrente di questa situazione economica, e disinteressarsene.
Come funziona il bond? Esso è un “pagherò” cioè una cambiale i cui interessi sono molto onerosi, in quanto già il tasso annuo è alto, ma IN PIÙ, le baanche applicano l’INTERESSE COMPOSTO (cioè il meccanismo ILLEGALE dell’ANATOCISMO, pagamento degli interessi ogni tre mesi cioè si pagano gli interessi sul capitale e PURE sugli interessi). Ricosrdo che l’anatocismo è illecito civile secondo l’art. 1283 c.c., mentre l’USURA è reato penale per art. 644.
Per fare un esempio semplice: io ricevo (per il lavoro che ho svolto) uno stipendio di 1'000 € (per la cui stampa sono necessari pochi centesimi, cioè circa 3 €cent a banconota) che lo Stato ha avuto da una banca in cambio di un BOT annuale al 4,25%  (cioè un DEBITO a nome nostro ma senza essere stato autorizzato) anche ammettendo di non aver vissuto (cioè SENZA aver speso quei soldi per mangiare, vestire, afitto, etc.) alla fine dell’anno dovrei restituire circa 1’044(proprio per la composizione la restituzione è superiore all’interesse virtuale).
Se poi riceviamo  quei 1'000 € per aver firmato (sempre senza saperlo…) un bel BTP a 28 anni col tasso di sconto (è sempre l’interesse) di 5%, invece di 1'000 euro, alla fine, gli (alle banche) dovremmo restituire ben 3.059 euro. Questo vuol dire che nel primo caso (il meno gravoso) ce li hanno rubati al 104,3 % mentre nel secondo il furto è al 305,9 %!!!
Se ti vuoi divertire a fare qualche calcolo con le tue esigenze vedi, ad esempio, il seguente link
Ma il trucco più bello è che i soldi per pagare gli interessi NON  vengono MAI stampati quindi questo debito CUMULATIVO dove va a finire? Ma nel DEBITO PUBBLICO che, quindi, INELUTTABILMENTE cresce SENZA MAI FERMARSI!!!
E questo debito è così ingente da assumere una caratterista INTERGENERAZIONALE  cioè, se anche si bloccasse in questo momento la MACCHINA del DEBITO, sicuramente non lo pagheremmo noi ma potrebbero NON riuscire a pagarlo nemmeno i figli o i figli dei figli…
Quindi la soluzione è solo il RIPUDIO del DEBITO che, avendo tutte e tre le condizioni di DETESTABILITA’ di Alexander Sach, è ILLEGALE!!
Inoltre NON devono più essere emessi titoli di stato per la stampa di danaro e si deve tornare alla stampa di MONETA LOCALE solo attraverso la Zecca / Poligrafico di Stato, al solo costo venale del materiale e del lavoro di stampa, garantendola con il PATRIMONIO PUBBLICO (sia quello già realizzato, sia quello che si realizzerà).
In tal modo si ferma anche un altro meccanismo perverso e che non ha motivo di esistere (se non la brama spoliatrice dei banchieri) cioè l’INFLAZIONE perché la quantità di moneta virtualmente circolante non è decisa ARBITRARIAMENTE e SENZA CONTROLLO dai banchieri ma dallo Stato che ne emette quanta serve (per pagare le opere, gli stipendi, per sostituire le banconote macerate, le monete perse, etc).
Perciò che Silvio abbia detto quella stupidaggine economica di far emettere bond allo Stato significa che non ha alcuna intenzione di far scedere il gravame di tasse, anzi, vuole aiutare i banchieri a stangolarci ancora di più: grazie, Silvio... ma vattene a fa..ulo!
mercoledì 6 febbraio 2013

Napoli, 06/02/2013

Qualcuno dice che sono “pesante”, che “parlo sempre di guai”, che faccio venire il “maldi testa” allora ogni tanto mi rifugio nello studio dei numeri. Essi, infatti, hanno un fascino quasi magico dove quest’ultimo aggettivo non implica il tizio con il cappello a punta e la bacchetta che gira nel pentolone ma qualcosa che “ribolle” dentro il nostro intimo (magari aspettando solo di essere evocato per saltar fuori da lì). Non tanti condividono questo fascino ma nemmeno molto pochi, infatti fascino è l’attributo della strega (non è la vecchia, rugosa e puzzolente ma la janara, l’essere muliebre che esce dalle acque e con uno sguardo cattura il tuo cuore). Talvolta sembra quasi di sentire sorgere dai numeri la magia bianca (cioè la forza creatrice, mentre la magia nera è ul suo esatto inverso, cioè la forza distruttrice)… 

La maggior parte dei numeri l’ho tratta dalla parte in inglese di un sito francese http://pages.globetrotter.net che ho tradotto ed al quale ho aggiunto delle immagini ma anche
Buona lettura


Proprietà del numero 38


Simbolismo

·         Riferendosi all'uomo guarito da Gesù nella piscina di Bethesda il quale era infermo da 38 anni (Jn 5,5), s. Agostino fa di questo numero il simbolo della malattia.
·         J. Boehme (o Böhme) vi vede "Lucifero, la volontà del Diavolo".
·         Rappresenta il principio della vita cosmica o celeste.
·         Rappresenta "il rapporto di iniziazione individuale all'organizzazione cosmica, genere di differenziazione che risulta da un sforzo iniziale cioè 3+8=11; 1+1= 2”, secondo  R. Allendy.

Generale

 

·         L’elemento di numero atomico 38 è lo stronzio, sigla Sr. Esso è un metallo alcalino-terroso, tenero, di colore argentato, o bianco oppure giallognolo. É molto reattivo e si può trovare in composti come stronzianite e celestite. Il suo isotopo radioattivo 87Sr se inalato o ingerito, può causare danni gravi (anche cancro).

 


 
Fra le 50 apparizioni di Cristo a Dozule ad una madre di 
famiglia [Maddalena Aumont], 38 volte il Figlio dell'Uomo 
appare a lei direttamente per affidarle una comunicazione 
particolare.
 

I quadrati magici chiamati "quadrati panmagici"
e quello, per Edouard Lucas [matematico 
francese di fine ‘800], che genericamente 
chiamiamo quadrato diabolico, hanno proprietà 
sorprendenti: la somma dei numeri presenti sulle 
diagonali parziali è uguale al numero magico. 
Inoltre, se togliamo dal quadrato la seguente linea 
o colonna, e lo ricostituiamo mettendo insieme i 
pezzi in modo differente (ma senza invertire linee e 
colonne) rimane magico. Qui c’è un esempio di 
questo quadrato magico la cui somma dà 38:
 
2
15
5
16
9
12
6
11
14
3
17
4
13
8
10
7
 
 

Ricorrenze

·         Il numero 38 è usato 5 volte nella Bibbia.
·         Nella Bibbia il numero 38 appare sia in forma ordinale sia in quella cardinale.

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.