giovedì 7 febbraio 2013
Napoli, 07/02/2013

Io dico solo verità...
ammazza che puzza!
Mi stavo chiedendo, da alcune settimane, come mai i leader della cosiddetta “destra” (Silpinocchio Berlusconi e Giancaghetta Fini) rimanessero quasi impassibili alle provocazioni sulla truffa del signoraggio (vedi le relative trasmissioni del programma televisivo “Servizio pubblico” di Michele Santoro, dove i due “campioni” hanno mostrato sorrisoni “di plastica” o facce “multicolori”), sul debito pubblico crescente, sui sacrifici cui siamo costretti per pagare un carico fiscale iniquo non solo in assoluto ma anche relativamente ai sempre più scadenti servizi che riceviamo in cambio dei balzelli.
Senza parlare della patrimoniale sbandierata dalla cosiddetta “sinistra” che va a colpire beni per acquistare i quali ho già pagato tasse.

Ebbene Berlusconi ha dichiarato la sua appartenenza al PARTITO UNICO TRASVERSALE del DEBITO PUBBLICO CRESCENTE ed INFINITO, infatti ha annunciato, col suo solito sorriso di plastica, che (se eletto) realizzerà le sue politiche antirecessive con l’emissione da parte dello Stato (cioè noi) di 90 miliardi di euro di BOND (cioè di DEBITO!)… che poi dovremo pagare… sempre NOI!!
No, grazie, film già visto…

Mi spiego. Noi abbiamo l’ASSOLUTO bisogno di fermare la FABBRICA del DEBITO, e di dichiarare ALLO STESSO TEMPO che l’attuale debito pubblico è DETESTABILE, cioè possiamo rifiutarci di pagarlo perché esso è stato COSTRUITO nelle CONDIZIONI di DETESTABILITA’, enunciate da Alexander Sach negli anni 1920-’30, e previste dai REGOLAMENTI INTERNAZIONALI cioè:

A.   Il governo del Paese deve aver conseguito il prestito senza che i debitori (cittadini) ne fossero consapevoli e senza il loro consenso (in particolare senza chiarire le condizioni di erogazione, il suo uso e le condizioni di pagamento o di mancato pagamento).
B.   I prestiti devono essere stati utilizzati per attività che non hanno portato benefici ai debitori (cioè alla cittadinanza nel suo complesso).
C.   I creditori (le banche) devono essere al corrente di questa situazione economica, e disinteressarsene.
Come funziona il bond? Esso è un “pagherò” cioè una cambiale i cui interessi sono molto onerosi, in quanto già il tasso annuo è alto, ma IN PIÙ, le baanche applicano l’INTERESSE COMPOSTO (cioè il meccanismo ILLEGALE dell’ANATOCISMO, pagamento degli interessi ogni tre mesi cioè si pagano gli interessi sul capitale e PURE sugli interessi). Ricosrdo che l’anatocismo è illecito civile secondo l’art. 1283 c.c., mentre l’USURA è reato penale per art. 644.
Per fare un esempio semplice: io ricevo (per il lavoro che ho svolto) uno stipendio di 1'000 € (per la cui stampa sono necessari pochi centesimi, cioè circa 3 €cent a banconota) che lo Stato ha avuto da una banca in cambio di un BOT annuale al 4,25%  (cioè un DEBITO a nome nostro ma senza essere stato autorizzato) anche ammettendo di non aver vissuto (cioè SENZA aver speso quei soldi per mangiare, vestire, afitto, etc.) alla fine dell’anno dovrei restituire circa 1’044(proprio per la composizione la restituzione è superiore all’interesse virtuale).
Se poi riceviamo  quei 1'000 € per aver firmato (sempre senza saperlo…) un bel BTP a 28 anni col tasso di sconto (è sempre l’interesse) di 5%, invece di 1'000 euro, alla fine, gli (alle banche) dovremmo restituire ben 3.059 euro. Questo vuol dire che nel primo caso (il meno gravoso) ce li hanno rubati al 104,3 % mentre nel secondo il furto è al 305,9 %!!!
Se ti vuoi divertire a fare qualche calcolo con le tue esigenze vedi, ad esempio, il seguente link
Ma il trucco più bello è che i soldi per pagare gli interessi NON  vengono MAI stampati quindi questo debito CUMULATIVO dove va a finire? Ma nel DEBITO PUBBLICO che, quindi, INELUTTABILMENTE cresce SENZA MAI FERMARSI!!!
E questo debito è così ingente da assumere una caratterista INTERGENERAZIONALE  cioè, se anche si bloccasse in questo momento la MACCHINA del DEBITO, sicuramente non lo pagheremmo noi ma potrebbero NON riuscire a pagarlo nemmeno i figli o i figli dei figli…
Quindi la soluzione è solo il RIPUDIO del DEBITO che, avendo tutte e tre le condizioni di DETESTABILITA’ di Alexander Sach, è ILLEGALE!!
Inoltre NON devono più essere emessi titoli di stato per la stampa di danaro e si deve tornare alla stampa di MONETA LOCALE solo attraverso la Zecca / Poligrafico di Stato, al solo costo venale del materiale e del lavoro di stampa, garantendola con il PATRIMONIO PUBBLICO (sia quello già realizzato, sia quello che si realizzerà).
In tal modo si ferma anche un altro meccanismo perverso e che non ha motivo di esistere (se non la brama spoliatrice dei banchieri) cioè l’INFLAZIONE perché la quantità di moneta virtualmente circolante non è decisa ARBITRARIAMENTE e SENZA CONTROLLO dai banchieri ma dallo Stato che ne emette quanta serve (per pagare le opere, gli stipendi, per sostituire le banconote macerate, le monete perse, etc).
Perciò che Silvio abbia detto quella stupidaggine economica di far emettere bond allo Stato significa che non ha alcuna intenzione di far scedere il gravame di tasse, anzi, vuole aiutare i banchieri a stangolarci ancora di più: grazie, Silvio... ma vattene a fa..ulo!

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.