venerdì 22 agosto 2014


Napoli, 22/08/2014

Ecco i terroristi anglo-assassini che finanziano, armano, riforniscono l'ISIS di tutto quel che serve per seminare paura, disordine, morte e distruzione tra Siria ed Iran!

I terroristi anglo-assassini che imperversano tra Siria ed Iran

Con la vicenda, pur tragica ma veramente di peso irrilevante (rispetto a quello che hanno combinato, stanno combinando ed hanno intenzione di continuare a fare in futuro i terroristi veri, quelli di stampo UK-USA-Israel-New Zealand-Australia-Canada) siamo di fronete ad un altro episodio delle armi di “distrazione di massa”: ci hanno fatto nauseare con lo sgozzamento di un giornalista in modo che passasse in secondo piano quel che i nazi-sionisti israeliani stanno facendo a Gaza.
Lo sterminio lucido (anche se folle), premeditato (anche se giustificato come “inevitabile” a causa di quegli inutili missiletti che gli stessi sionisti, con una triangolazione, passano ai palestinesi), sanguinario (hanno dichiarato che “dovevano colpire” abitazioni civili, scuole, ospedali e qualsiasi cosa impedisse ai palestinesi di sopravvivere nel loro campo di concentramento), spietato (pure dei bambini che giocavano a palla sulla spiaggia hanno avuto lo stomaco di mitragliare, bombardare, squartare, bruciare).

Il bagno di sangue in corso ha ricevuto l’approvazione incondizionata di oltre il 90% degli ebrei israeliani – che esultano quotidianamente dai punti di osservazione creati sulle colline che sovrastano Gaza –, ebrei che ben conoscono le conseguenze criminali di tale loro appoggio. Anche queste persone sono parte essenziale delle imprese criminali commesse.





Il videogioco 'Fai saltare Gaza'

Gli stessi ebrei che sono rimasti profondamente sconvolti da questa vignetta “anti-semita” non hanno mostrato il minimo sconcerto per l’uccisione gratuita ed immotivata di tanti bambini palestinesi, come quella mostrata di seguito.

Bambino palestinese a cui un cecchino ha fatto saltare mezza testa

Nessun israeliano potrà auto-assolversi affermando di non aver saputo della natura dei crimini commessi in suo nome, ed in effetti nemmeno sostengono di non sapere! La maggioranza “informata” degli ebrei ha chiesto, fin dall’inizio, questa guerra. Molti si sono radunati in marce razziste con striscioni e canti che recitavano: “Morte agli Arabi”! Ed hanno portato in giro i segni del proprio sostegno all’olocausto di Gaza come se fosse una medaglia al valore.

In Israele, il 99% dei cittadini ebrei ha rifiutato qualsiasi cessate il fuoco umanitario: i giornalisti – e la maggioranza delle lettere dei lettori – parlava apertamente di sterminio! Dunque i criminali di guerra – per loro stessa ammissione – vengono festeggiati come eroi dai loro fratelli d’oltremare americani, i quali sono ansiosi di approvare il massacro e fin di prendervi parte.

Nemmeno “zio Adolf” aveva fatto bombardare i lager di Auschwitz, Bergen-Belsen, Dachau: invece gli israeliani sì e nessuno fiata, tutti con la fifa blu addosso. Allora è vero che gli USraeliani sono peggio di Hitler?
sabato 9 agosto 2014


Napoli, 09/08/2014

Riprendo un articolo che mi è capitato di vedere  sul blog del Fronte Di Liberazione Dai Banchieri.
Sul link:

si può trovare un’intervista al gen. Fabio MINI (vi si trova anche un video di una conferenza del 2012 in cui Mini parla del fenomeno causato dalle scie chimiche, organizzata dal sito www.nogeoingegneria.com).

gen. Fabio MINI
Non è la prima volta che questo signore sale alle cronache: almeno una interrogazione parlamentare (forse tre…) sul tema delle scie chimiche (o chemtrails) giacciono non esaminate dai politici che sono affaccendati intorno ad altre cose più importanti della nostra salute. Ad esempio, come modificare la Costituzione per poter essere rieletti, come obbedire ai patti segreti stretti tra il CLN-AI e le truppe di occupazione degli anglo-assasssini.

Ricordo che il CLN-AI (Comitato di Liberazione Nazionale – Alta Italia) era pieno di personaggi che facevano (o avrebbero fatto) parte del PCI, quindi è chiaro che quella parte politica aveva (ed ha ancora) un rapporto privilegiato con i nostri nemici-invasori che tutt'oggi presidiano militarmente la penisola con ben 118 basi USA-NATO, in molte dell quali sono stoccati ordigni nucleari e chissà che altro.

Lo stesso mantenimento del segreto, la negazione delle informazioni sulle cause (artificiali) degli sconvolgimenti climatici è un atto di guerra.

I mezzi di disinformazione di massa fanno la loro complice parte facendo passare per matto, denigrando, irridendo chi cerca disperatamente di parlarne, di avvisare la gran parte della popolazione che è ignara di essere sottoposta ad un esperimento biologico di massa che ha, tra gli altri scopi, anche quello di avvelenare le persone per ridurne il numero (uno degli obiettivi dicharati della Fondazione Rockefeller), di rendere gli individui più mansieti e, in caso di persone particolarmente reattive, di farli impazzire irradiando i metalli che si accumulano nel costro corpo (in partocolare nei tessuti dietro l’orecchio) con trasmissioni dirette di suoni che sembrano essere “voci nella testa”.   


Napoli, 09/08/2014

il Conte Mariosky Dragulescu della BCE
Ha cominciato Beppe Grillo definendo Matteo Renzi un “ebetino” ed ora, con maggior efficacia ed autorevolezza, Mariosky Dragulescu (cioè il presidente della BCE Mario Draghi, uno che se ne intende di vampiri…) ha detto che il governo italiano ha mostrato “incompetenza” poichè non sa coniugare rigore e sviluppo.
Ovviamete il vampiro “maggiore” ha sentenziato che l’Italia deve cedere alla troika il residuo di sovranità che le resta, per essere “promossa” dagli stessi, identici delinquenti che l’hanno messa in cattive condizioni.
Dopodichè il nostro Paese potrà accedere alle "fantastiche" condizioni "concesse" dalla troika (Commissione europea, BCE e FMI) alla Grecia, che si ritrova senza abbastanza:
  • cibo, 
  • acqua, 
  • gas, 
  • energia elettrica, 
  • medicine (persino le cosiddette “salvavita”, qulle indispensabili per i malati cronici) ed 
  • ora anche senza alberi.
Sì, perchè durante l’inverno passato i poveri greci li hanno dovuti usare per cucinarw e scaldarsi.

il principino Matteo Dracu-Renzi

E pensare che da mesi qualcuno, tra quelli che non si inchinano adoranti davanti al più giovane (e cog..one) primo ministro d’europa (ad esempio Panorama) indicano le priorità di un governo come si deve per l'Italia: 
  • l’economia reale in caduta libera, 
  • la disoccupazione (specie qulla giovanile che al Sud è superiore al 50%), 
  • la stagnazione del commercio
  • il livello soffocante di tasse.

Argomenti importanti a cui aggiungo: 
  • denunciare la truffa del dignoraggio (debito senza scopo e senza chiarezza, illegale, immorale ed infinito da detestare secondo le tre regole di Alexander Sack) 
  • fabbrica del debito da fermare immediatamente (stop all'emissione di titoli al solo scopo di emettere moneta e congelamento dei debiti pregressi fino a risanamento raggiunto)
  • il riassetto del territorio (fermo al periodo ante II guerra mondiale), 
  • la rivalutazione del patrimonio statale più ampio del mondo (artistico, archeologico, naturalistico, turistico, agroalimentare, museale, architettonico, etc.), 
  • la rivalutazione della posizione geostrategica al centro del Mediterraneo (via le 118 basi NATO-USA-UK dal territorio nazionale), 
  • accordi bilaterali con i paesi che si affacciano sul "mare nostrum" per evitare che partano i "barconi della speranza" (spesso "della morte")
  • lo sfruttamento delle risorse naturali (se proprio dobbiamo estrarre petrolio e gas che lo faccia l’ENI e non le aziende straniere come Esso, BP, etc.), 
  • la ricostituzione dell’IRI (ne abbiamo bisogno, il panorama imprenditoriale sembra quella del dopoguerra, con 1'000 imprese chiuse al giorno dal novembre 2011 e milioni di persone che hanno perso il lavoro) 
  • appoggio ai difensori dell'occidente (paesi dei BRICS, Mercosur, Siria, Iran, etc.).
Ma gli osservatori e commentatori più attenti hanno voglia a ribadire che NON è fondamentale riformare il Senato, che NON possiamo svenarci per rispettare degli obblighi europei (MES, EFSF, two pack, six pack, pareggio di bilancio, etc.) che non ci danno alcun vantaggio in cambio di lacrime e sangue oppure impegnare le forze politiche a fare una migliore legge elettorale: niente, da quel orecchio il vampiro Matteo non ci sente.
Renzi sta solo preparando il terreno per le prossime elezioni che, pare, avverranno suubito dopo il collasso globale del sistema economico, a fine 2014-inizio 2015.
Ed in sopraggiunta, Matteo ha ribadito che “a lui i numeri non interessano”.
Vedremo quanto gli interesseranno, quando la forza dei numeri (positivi) in decrescita e di quelli (negativi) in crescita lo sommergeranno con un'onda di piena, così come è successo alla gente comune nelle alluvioni di questi giorni.

giovedì 7 agosto 2014


Napoli, 07/08/2014

Alcuni (forse tanti) non hanno il coraggio di protestare contro il Mostro globalista, sionista, anglo-americano-filo, anti-cristico che ci sta divorando: un misto di menzogna, avidità, senso di impotenza (indotta), vigliaccheria, superbia, indolenza, spietatezza, corruzione, nepostismo, debolezza, piccineria, satanismo, droga, omofilia, pedofilia, zoofilia, genocidio, ricerca del minimo, esaltazione di una normalità malata, ripetitività meccanica, schiavitù, ignoranza, guerra, abbrutimento, degradazione, involuzione, povertà (fisica e psichica).
Insomma, tutto il peggio che la propaganda ha tentato di far affiorare dal popolo, schiacciando valori come sovranità, dignità, salute, orgoglio, creatività, iniziativa, forza fisica e d’animo, saggezza, sentimento, coraggio, fede, speranza, carità, visione spirituale del mondo, ricerca della verità, della bellezza, del bene comiune, bisogno della trascendenza, dell’originalità, della divinità, pace, sviluppo, progresso per tutti, ricchezza, .
Ecco, allora è sorto in me un appello a quelli che si comportano come pecore tristi, anzi come un coniglio il cui destino è segnato: macellato per la soddisfazione dei bassi appetiti del suo padrone.
Non sapevo, mentre riflettevo, che esiste una trasmissione radiofonica con questo titolo: ebbene, dedicherò agli ideatori, ai conduttori ed anche agli ascoltatori queste poche rime…



Il ruggito del coniglio

Vuoi combattere il coniglio?
Io non te lo consiglio
se lo credi un bel codardo
lui scoccherà il suo dardo
Ma lo immagini fellone?
E ne assaggerai il bastone
Quando, poi, gli fai la fronda.
Lui colpisce con la fionda.
Gli rompi ogni corbello
E ti apre col coltello
Se disprezi la sua razza,
ti massaggerà con mazza
Se lo stringi nel cantone
Si trasforma in un leone.
Allora fai ben attenzione:
lui sarà la rivoluzione.

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.