sabato 24 agosto 2019

Napoli, 13/07/2019

Proprietà del numero 111


Simbolismo

·        Simbolo della Trinità di Dio, Una e Tre volte Santa. Rappresenta il Dio-Padre nella Santa Trinità. Simboleggia anche il Cielo.
·        Un numero solare secondo la Cabala e i Tarocchi.

Bibbia

·        La somma dei capitoli dei quattro Vangeli più quelli della Rivelazione (Apocalisse) dà come risultato 111: 89 per Vangeli e 22 per la Rivelazione di Giovanni.

Generale



Secondo la narrazione di Maria Valtorta, durante i trasporto della Croce fino al Golgota così come al momento della sua crocifissione, Gesù è scortato da 111 soldati Romani: 1 comandante, chiamato Longino, 10 cavalieri e 100 altri soldati.
E Longino che, vedendo come Gesù era spirato, dichiarò "In verità questo uomo era il Figlio di Dio" (Mk 15,39).

·        Numero di misteriosi motti della profezia del papa San Malachia che predice 111 papi da primo pontefice durante la sua vita, nell'anno 1143. Il papa Giovanni Paolo II sarebbe il 110-imo. L’ultima  "De gloria olivae" sarebbe attribuito all’ultimo papa prima che venga "Pietro il Romano", che rappresenta il 112-esimo Papa.
·        Numero di uomini uccisi dalla caduta della torre di Siloam, contando i diciotto architetti, secondo le visioni di Ann-Catherine Emmerick.
·        I papi Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II sono stati eletti entrambi da un conclave di 111 cardinali.
·        Nel suo "De praestigiis daemonum", apparso a Bale nel 1568, John Wier valuta "a meno di errori di calcolo", il numero dei demoni in 7'405'926, divisi in 111 (forse 11'120 ?) legioni ciascuna di 666 accoliti.
·        Secondo il libro apocrifo "Storia di Giuseppe il falegname", Giuseppe, il padre adottivo di Gesù, era stato sposato in prime nozze ed aveva sei figli, quattro ragazzi e due ragazze. Egli si sposò di nuovo, dopo tre anni di vedovanza, con la Vergine Maria, a 93 anni, e morì a 111 anni, dopo diciotto anni di familiarità con Gesù.
·        Nel nord del Giappone, l'esiste un villaggio che ha ereditato una storia strana. I residenti di questo villaggio affermano che, dopo la morte e la risurrezione di Gesù, questi sarebbe venuto a vivere nel loro villaggio chiamato Herai. Lì avrebbe vissuto e lavorato, prendendosi cura di invalidi e poveri, avrebbe sposato una donna giapponese con cui avrebbe avuto tre figli, sarebbe morto all'età di 111 anni, e sarebbe stato seppellito in Herai.
·        Costruita nel 691 dopo J.C. dal Califfo Omar, la moschea chiamato la "Cupola della Pietra di Gerusalemme", localizzata in Israele, ha nella sua costruzione diverse strutture geometriche straordinarie. Per esempio il piano di terra è un doppio quadrato, perciò un ottagono, sormontato da una cupola dell'altezza di 111 piedi.
·        Il quadrato magico che usa i primi 36 numeri è associato al sole e ha per somma 111:

6
32
3
34
35
1
7
11
27
28
8
30
19
14
16
15
23
24
18
20
22
21
17
13
25
29
10
9
26
12
36
5
33
4
2
31

 

Gematria

·        Usando la corrispondenza A= 1, B= 2... scopriamo che in francese "TOUT UN" (TUTTO UNO)= 111.
·        Usando la corrispondenza A= 1, B= 2..., Z= 26, troviamo che le parole francesi "Le Fils de Dieu" ( "Il Figlio di Dio"), assomma a 111= 17+46+9+39 come valore numerico. Similmente, le parole francesi "CATHOLIQUE" (CATTOLICO), "SANCTUAIRE" (SANTUARIO) e "EXORCISME" (ESORCISMO) danno 111. Usando la corrispondenza opposta (A= 26, …, Z= 1), troviamo Che PAPAL= 111.

Ricorrenze

·        Nella Bibbia 3 numeri sono multipli del 111: 666, 777 e 22200. La parola "giudice" è usata 111 volte nel NRSV.
sabato 13 luglio 2019
Napoli, 13/07/2019

Proprietà del numero 110



Simbolismo

·        Rappresenta il risultato di una vita di santità e virtù, che finisce qualche volta in condizioni molto dolorose ma glorificanti per l'anima della persona stessa o per l'anima delle persone come lui.

·        Come prodotto di 22 e 5, il numero 110 è un simbolo mistico dell'Eucaristia, come risulta dalle sofferenze della Parola di Dio, 22, con le sue 5 ferite sulla croce, iniziata con la prima Santa Messa sul Golgota in presenza di sua madre, la Vergine Maria, vivente nel suo corpo e nella sua anima, proprio come Gesù, questi 5 segni di sofferenza (5 sul corpo e 5 nella sua anima danno 55 per concatenazione) ed unisce insieme le loro sofferenze per la redenzione del mondo, 55 + 55 = 110.

Generale


·        Durante la Sua Passione il Cristo avrebbe ricevuto 110 ferite di spina sulla testa e sarebbe stato spinto brutalmente 110 volte.

Gematria


·        Con la Cabala francese, usando la tavola di corrispondenza A= 1, B= 2..., Z= 26, André Bouguénec ha trovato che " LE SANG + LA CHAIR " (il sangue + la carne) e "PAIN ET VIN" (pane e vino) danno ognuno 110, essendo il pane ed il vino usati nella Santa Messa dal prete (dove anche "PRETRISE", sacerdozio, dà 110) per la trasformazione nel corpo ed il sangue di Gesù Cristo. Si noti che anche "RELIGIEUX" (religioso)= 110.

·        Sempre usando la tabella di corrispondenza A= 1, B= 2..., Z= 26 troviamo che "FOLIE DIVINE" (follia divina) dà 110. In una delle epistole di Paolo ci dice che il sacrificio della croce è stato considerato come una follia dalle persone. Ma ciò che appare come una "follia di Dio" agli uomini è, in realtà, "saggezza di Dio."

·        Usando la tavola di corrispondenza A= 26, B= 25..., Z= 1, che è "l'inverso" della corrispondenza precedente, troviamo che la parola francese "OCCULTE" (occulto) dà 110, significando che, qualche volta, le scienze occulte insegnano le dottrine contrarie alla fede della Chiesa.

·        Usando la tavola ASCII, scopriamo che il numero 77 scritto in ASCII dà come valore numerico 110. Il numero 77 ha un simbolismo molto straordinario.

·        Lasciateci notare che 110, scritto in francese ( "CENT DIX") dà 110 usando la tavola di corrispondenza A= 26, B= 25..., Z= 1.

·        Il valore numerico delle parole israelitiche AB EAMVNE che significa “Padre della fede”, e MVSD che significa “fondazione” o “base”, è 110 per ciascuna di esse.

Ricorrenze


·        Il numero 110 è usato 5 volte nella Bibbia.

·        Nella Bibbia, 19 numeri sono multipli di 110 e la somma delle loro ricorrenze dà 36.

 
Napoli, 13/07/2019
 
Proprietà del numero 109



Simbolismo


·        Simboleggia qualche mucchio e qualche risultato, secondo  Abellio.

Generale


·        Il raggio del Sole [695.510 km] è 109 volte quello della Terra [6.371 km].

Ricorrenze


·        Nella Bibbia solo un numero è multiplo di 109, ed è il numero 218.

·        Dio è designato come l’Altissimo 109 volte nella Bibbia.
Napoli, 13/07/2019

Proprietà del numero 108



Simbolismo


        Numero dell'uomo.

        Secondo i rosacrociani, simboleggia la cima che un uomo può raggiungere sul Sentiero durante la sua incarnazione ed è quindi il numero del risultato.

        Numero universale, come prodotto tra 9, numero di completamento, e 12, numero cosmico.

        Henri Blanquart sottolinea che dal giorno dell'anima (2 novembre) a Natale (25 dicembre) ci sono 54 giorni e 54 notti, cioè 54 unità positive e 54 unità negative: 54 + 54 = 108. In questo senso, 108 simboleggia il progresso dalle tenebre alla luce.


Bibbia

 

·        L'epistola di San Giacomo, il cui messaggio centrale è che non esiste una fede autentica senza opere caritatevoli, contiene in tutto 108 versetti. È anche nell'epistola di Giacomo che la Chiesa cattolica ha riconosciuto l'unzione sacramentale degli ammalati [altrimenti detta “estrema unzione”, n.d.A.] (Jm 5,14-15).

Generale

 
·        In alcuni testi essoterici [probabilmente l’autore originale intendeva “apocrifi”, n.d.A.] è scritto che Gesù Cristo avrebbe avuto 108 discepoli, esclusi i 12 apostoli. Nicodemo avrebbe fatto parte di questi ulteriori discepoli.

·        Secondo le informazioni fornite nella narrazione di Maria Valtorta, Lazzaro sarebbe rimasto 4 giorni e mezzo nella tomba, cioè 108 ore, prima di essere resuscitato da Gesù Cristo.

·        Durante la sua passione, Nostro Signore ha ricevuto in tutto 6666 colpi sul suo corpo, inclusi 108 nello stomaco.

·        I 108 anni di cicli della fratellanza rosacrociana. Vale a dire il numero di anni che caratterizzano i periodi di attività e il sonno nell'ordine Rosicrucian A.M.O.R.C. [L'Antico e Mistico Ordine della Rosacroce (“Antiquus Mysticusque Ordo Rosae Crucis” in lingua latina), n.d.A.] Il cardinale White ha sottolineato che all'inizio dell'era dell'Acquario, nel 1962, l'Ordine del Tempio era scomparso dal mondo esterno 6 volte 108 anni.

·        Dal 25 marzo 1976, è sotto l’appellativo di "Madre della riconciliazione di tutti i popoli" che la Vergine Maria appare a Maria Esperanza Bianchini, a Betania, in Venezuela. Oltre alle visioni e ai messaggi che riceve, Maria è sopraffatta dai fenomeni mistici. Ad esempio, il Venerdì Santo, sanguina dei segni di Cristo e molte volte, un ospite appare miracolosamente sulla sua lingua. Un aspetto particolare, in cui 108 persone hanno visto la Vergine a Betania, avvenuta il 25 marzo 1984 e approvata dal vescovo della diocesi, mons. Pio Bello Ricardi.

·        L'8 settembre 1995, giorno dell'anniversario della Vergine Maria, fu celebrato in Francia, a Puy, questa festa della Madonna. Per l'occasione, c'erano 108 statue diverse, secondo le apparizioni della Beata Vergine in Francia ed in altri paesi.

·        I 108 grani del rosario buddista, indù e tibetano. C'è anche il rosario cinese di origine tantrica e buddista. Queste 108 perle del rosario orientale avrebbero origine dalla somma dei 12 mesi, delle 24 disposizioni in cui è stato diviso il calendario solare e le 72 divisioni dell'anno cinese in periodi di 5 giorni: 12 + 24 + 72 = 108. Secondo un'altra tradizione, estremamente antica, in Oriente l'importanza del numero 108 deriverebbe da 10'800 che rappresenta la molteplicità numerica dei momenti dell'anno e il numero di versi nel Rig-Veda.

·        Esistono, ad Oriente, 108 debolezze, come l'illusione, i desideri, l'odio, l'attaccamento, l'orgoglio, ecc. le quali corrispondono a 108 grani delle perline del rosario buddista. Questi 108 punti deboli sono chiamati 108 collegamenti karmici.

·        I 108 signori del Tao, secondo il Taoismo.

·        Le 108 colonne del tempio di Durga [dal sanscrito "colei che difficilmente si può avvicinare"), una forma di madre divina, da wiki].

·        108 torri del Phnom Bakheng di Angkor (Cambogia).

·        In Oriente, si parla di 108 innervazioni o navamsa [emozioni].

 

Nelle fondamenta dell'Abbazia di Thélema (Villa Santa Barbara, che si trova a Cefalù, in Sicilia quasi al centro della costa nord), costruita con simmetria esagonale, è stato posto un enigma di 108 versetti dal mago nero Aleister Crowley.
In essa, fino al settembre del 1924, Crowley e i suoi discepoli celebravano riti di magia sessuale volti a dominare la realtà.

 
 

A Ceylon, nei culti di esorcismo orientale, lo stregone, chiamato shamano, cerca di curare con invocazioni più o meno oscure perché sta parlando con entità relativamente poco sviluppate. Per tutta la notte, mentre esorcizza il malvagio, con uno schiaccianoci di betel deve tagliare 108 limoni sopra la testa della persona malata.

 ·        Nel Ladakh (chiamato anche il piccolo Tibet) c'è un monastero tibetatno di nome Lamayuru e, secondo la leggenda, c'era un lago, che sarebbe stato prosciugato grazie ad un miracolo di un santo buddista. Questo monastero fu costruito nel X secolo da uno scienziato che il re del Ladakh aveva inviato. Questo re aveva costruito 108 monasteri in tutto il Tibet orientale.
 
·        A Varanasi [una città nello stato dell'Uttar Pradesh, nel Nord dell'India, da wiki], circondato da un'immensa moltitudine di ascoltatori di tutte le classi, Buddha pronunciò un discorso e sviluppò la sua dottrina. Le sue parole, raccolte dai suoi discepoli, formano 108 grandi volumi, conosciuti con il nome generico di Gandjour. Essi vertono esclusivamente sulla metafisica delle creazioni; sulla natura fragile e deperibile dell'uomo; sull'uso delle virtù che emancipano l'anima della metempsicosi e sull'abolizione delle caste e l'uguaglianza di tutti gli uomini di fronte a Dio.

·        Dopo la morte del Buddha, Padma-Sambhava, il grande guru tibetano che ristabilisce l'esoterismo nel Tibet, avrebbe nascosto e conservato i 108 scritti più sacro che gli erano stati rivelati nei mondi celesti (le registrazioni akashiche), nel mondo degli uomini e nel regno dei naga (o dei seguaci). Li ha nascosti ai confini del Nepal, nel nord del Tibet.

·        Nella tradizione tibetana, si insiste molto sul ruolo di Shakti (o Tara), vale a dire contro la parte femminile dei seguaci. In realtà, per l'iniziato, si tratta di essere uniti alla propria Shakti chiamata Kundalini o "La madre del mondo". Esistono 108 nomi di Tara che si riferiscono alle diverse manifestazioni dell'eterno femminino.


 

Quando Theos Bernard [detto il Lama Bianco] scrisse il suo libro "L’Attico degli Dei", pubblicato nel 1939, sostenne di essere stato il primo ad aver avuto accesso alla città di Lhasa, in Tibet, situata a un'altitudine elevata in Himalaya e dove vi sono monasteri che ospitano migliaia di lama, discepoli di Buddha. La lettura del suo libro dà l'impressione che quando i lama, o monaci, non mangiano o non rispondono ai bisogni fisici del loro corpo, ripetono solo canzoni mistiche, facendo ricorso a un rotolo di preghiere. L'autrice dichiara che, in uno dei templi, i monaci passarono l'intera giornata a ripetere le preghiere che avevano iniziato all'alba e che, nel corso di un giorno, disse che avevano pronunciato queste preghiere esattamente 108 mila volte. Racconta anche come i lama ripetessero alcune canzoni, sempre le stesse, allo scopo di aumentare la loro forza.

 
·        Il nuovo anno giapponese è celebrato, la sera del giorno prima, da 108 colpi di gong nei templi principali. È una delle feste che unisce il più mondo, perché, eccezionalmente, sono i laici e non i monaci che devono suonare il gong.

·        Nel mandala Kongo-Kaï dei giapponesi, esistono 108 celebrità sante chiamate gli Onorevoli del Vajradhatu.

·         Secondo una leggenda tibetana, a Shambhala vi sono 108 grandi Iniziati e Maestri.

·        Esistono 108 tipi di acconciature del Buddha, 108 lampade di devozione e 108 nomi di Buddha.

·        Nell'induismo, ci sono 108 rappresentazioni posate (danze unte) del Nastya Shastra, ci sono 108 Upanishad, 108 nomi di Vishnu nel Mahabharata e 108 nomi per Shiva.

·        Una leggenda italiana afferma che il 108° papa sarà l'ultimo vero papa e che gli altri annunceranno solo l'era dell'Anticristo.

·        L'astrologia cinese conta 36 stelle benefiche e 72 stelle maligne, la loro somma costituisce il numero sacro 108.

·        Nella cabala e nell'induismo, 108 anni completi di Brahma costituiscono un intero periodo dell'età di Brahma, vale a dire 1 Maha Kalpa.

·        La lunghezza della Basilica di Saint Denis in Francia, costruita nel 475 d.C. dai monaci benedettini, misura 108 metri. La sua larghezza è di 39 metri e la sua altezza sotto la volta, 29 metri.

·        La somma di tre volte sei al quadrato dà 108, 6² + 6² + 6² = 108. Il numero 666 corrisponde al numero della Bestia citata nella Rivelazione di Giovanni.


 
Nella geometria del pentagono, l'angolo tra i lati del pentagono e le linee che formano la stella a 5 punte, iscritta in esso, è di 72 gradi. Anche l'angolo tra i lati del pentagono è di 108 gradi, come si vede nella figura a lato
 

 

Gematria


·         Usando come tabella di corrispondenza A = 1, B = 2, ..., Z = 26, André Bouguénec ha rilevato che la parola francese "LE VERSEAU" (l'Acquario) e "RINASCIMENTO" (rinascita) forniscono 108. E lo stesso accade con le parole di Medjugorje, "Sacre-Coeur" (Sacro Cuore) e “religioni”.

Ricorrenze


·        Il numero 20 viene usato 108 volte nell'Antico Testamento sotto la sua forma cardinale.

·        Nella Bibbia, 8 numeri tra 365 sono multipli di 108, e la somma della loro rispettive ricorrenze dà 11.



 
Joseph Nicéphore Niépce ha trovato 913 parole diverse nel testo originale greco dell'Apocalisse, che ne contiene in tutto 1'400. Se da queste 913 parole sottraiamo 42 di esse che sono nomi propri, nelle 871 che rimangono ci sono 108 parole che non si trovano nel resto del Nuovo Testamento. E solo 416 parole, sulle 913, si trovano nella Rivelazione e nei Vangeli.
 

 
·        Nella Bibbia, 108 numeri sono multipli di 40. Ed anche la somma delle ricorrenze di tutti i numeri multipli di 70, che si trovano nella Bibbia di Gerusalemme o nell'NRSV, dà 108.

·        La somma delle ricorrenze di tutti i numeri della Bibbia pari o superiori a 50'000 dà 108, contando "diecimila volte diecimila" (Dn 7,10) come un numero addizionale pari a 100'000'000. Lo stesso risultato si ottiene aggiungendo le ricorrenze dei numeri dell'Antico Testamento a partire da 45'400.

·        La somma delle ricorrenze di tutti i numeri della Bibbia nell'intervallo tra 30 e 33, corrispondente all'età di Gesù durante i tre anni del suo ministero pubblico, dà come risultato 108 (99 nell'Antico Testamento e 9 nel Nuovo Testamento ).

·        La parola "primogenito" viene usata 108 volte nella Bibbia. Le parole "in verità" e il verbo "perdonare" vengono usate ogni 108 volte nell'NRSV.

 

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.