martedì 13 marzo 2012
Napoli, 13/03/2012


 il segretario del PDL scosta delicatamente la giacca per mostrare il “quid”




… così, davanti a tutti!! Che vergogna…
Insomma il segretario del PDL, in preda ad una crisi da dignità sicula offesa, ha cominciato a ciancicare di lavoro, equità, sviluppo: le cose di cui Super Mario, nei primi 100 giorni, si è “sobriamente” strafregato, tant’è che lo Stato (cioè noi) ha totalizzato un +4 miliardi di euro di maggiori tasse ma un -11 miliardi di mancato sviluppo (e lo sappiamo che i primi 3 mesi di OGNI governo sono i più importanti, dopo non conclude più niente).



Bersani si prepara ad un sereno confronto elettorale

Tale borbottio ha strappato un sorriso ironico a Bersani che ha ridacchiato “il quid ce l’abbiamo più grosso noi e poi abbiamo una storia, una cultura, delle competenze che ci permettono di parlare, lui e quasi tutto il PDL che ne sanno di lavoro, di equità, di sviluppo? E non tirate troppo la corda altrimenti, alle prossime elezioni, vi facciamo un quod così…”
Quindi Angelino si è ricordato che, da solo e per di più appoggiando i rappresentanti di quelli che ci hanno mandato in malora quasi come la Grecia (e che se continuano ad operare là ci fanno arrivare, cioè nel precipizio di un debito senza fine), il suo partito non si può presentare da nessuna parte ed ha fatto l’occhiolino alla Lega Nord.


Umberto indica i termini dell’accordo con il PDL

Ma Bossi gliel’ha detto a muso duro: “Ritira l’appoggio al governo Monti e poi se ne parla. Altrimenti vaffan-quod, restiamo all’opposizione”.
Insomma, pare che si stiano consumando delle prove di caduta del governissimo delle banche e della finanza speculativa, dell’attacco all’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori che non ha niente a che fare con lo sviluppo: infatti i paesi che non ce l’hanno non stanno tanto meglio di noi.
Quello che conta per il costo del lavoro è la bolletta energetica che pesa per il 30% circa, sono le pastoie burocratiche: 11 anni per dare il permesso di inzio attività, nel frattempo già sei morto di fame… e poi per un risarcimento al titolare di un’attività la giustizia ci mette 20 anni, lo prende il figlio o il nipote, forse (se non è fallito prima).



Monti come Obama, santo subito prima di fare miracoli, impone le mani

Non si fanno grandi opere, non si riavvia l’edilizia popolare, non si manutiene il territorio, non si assitono le imprese con tassi agevolati, non si incentiva scuola, università, ricerca…
ah, a proposito di tasse NON sarebbero necessarie se la finanza pagasse il giusto infatti le banche italiane, nell’ultimo decennio (cioè dall’introduzione dell’euro) hanno fatto utili per 13'600 miliardi di € e se avessero versato solo il 10% di tale cifra lo Stato avrebbe incassato circa 136 miliardi di euro all’anno, invece … niente!!!!
Non hanno versato un solo euro, queste carogne che si prestano i soldi all’1% e poi da noi, per un mutuo, pretendono il 6-10%!!!
Insomma, se tutto va bene, saremo rovinati ab Aeternum (cioè “per sempre”)…
 Tanti saluti e auguri a tutti noi, ne abbiamo bisogno..
AlexFocus



0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.