giovedì 4 agosto 2011

Napoli, 04/08/2011

Scusate la mia lunga assenza ma sto facendo troppe cose insieme (quindi concludo poco dappertutto).
Poche considerazioni, fratelli e sorelle del web, finchè potremo farle visto l’andazzo: vari tentativi (credo destinati a fallire) di azzittire Internet (in particolare i blogger);

Barack, Il guerracontinuatore nobellizato

... e Silviuccio lo prega di parlare

Berlusconi che, invece di dare il suo parere sullascottante situazione economica italiana (uno dei paesi PIIGS) balbetta “aspetto di vedere qello che farà Obama” (ma noi non siamo americani, non abbiamo votato negli USA, anche se siamo una colonia, caro Silvio, qui te la devi piangere tu );

Pierluigi il travet, si scorcia le maniche, fa la voce grossa e poi?



Bersani che afferma, con stile travet fantozziano, “noi facciamo il passo avanti se Berlusca” (ma se hai le palle fallo lo stesso il passo facendoci leggere il tuo programma per la contingenza)



Sergio l’impalatore "vieni, vieni non ti faccio niente"

 Poi ci si mette pure Marchionne, che non è nemmeno tutto italiano ma mezzo canadese e non alloggia nemmeno nel Bel Paese a dettare l’agenda politica; che c’è, non ti basta aver preso a calci il sindacato, rivoltato come un calzino la Fiat, schiaffeggiato la Confindustria? Adesso devi rompere le p..le anche al teatrino della politica mentre i tuoi compagnielli finanzieri-bucanieri ci assaltano all'arma d'oro bianco? 


Mario il pirata, guarda come se la ride


Ah, dimenticavo Draghi, il sodale di Goldman-Sachs che viene a dirci pure come deve girare l'economia e che non basta come ci hanno inguaiato i poteri forti dell'usurocrazia, ci dobbiamo ulteriormente rovinare da soli e dire che ci piace! 


  Ma ditelo che volete farvi le vacanze e cercate solo la scusa “non sono io che non voglio, è lui che non mi fa giocare!”


E va bene, facciamoli divertire tanto chi paga, alla fine, siamo … noi?!
 
AlexFocus

0 commenti:

Post più popolari

Lettori fissi

Powered by Blogger.