martedì 25 ottobre 2011
Napoli, 25/10/2011

Il lupo cattivo è stato ammazzato dal buon cacciatore … la favola ci piace e chi ce la racconta preferisce non parlare di altro, e poi noi siamo quasi tutti molto impegnati a chattare (cioè chiacchierare di baggianate) su Facebook, ma che ce ne frega di geostrategie internazionali secondo le quali possono trattarci come una colonia fetente? Che ci importa che, con la storia del debito finto, tra poco ci leveranno tutto lo stato sociale (residuo) che abbiamo? Cosa succederà mai con la più grave crisi economica finora preparata dai finanzieri (delinquenti agenti della globalizzazione) per devastare il mondo?  

George Orwell
Ed, in perfetto stile orwelliano da “1984” (il Grande Fratello per intenderci) continuiamo a sentire, applaudire, ripetere, applicare le regole del Socing (Socialismo Inglese):
I)       l’ignoranza è forza
II)     la guerra è pace,
III)  la libertà è schiavitù



La cosiddetta “comunità internazionale” con le sanzioni ha ha punito collettivamente una nazione intera, immiserendola, costingendola quasi alla morte per inedia, per istigarla alla sollevazione, senza riuscirvi per le misure autarchiche adottate da Gheddafi e poi lui era l’affamatore del popolo!?

Nel 1980 lo hanno attirato con l’inganno di colloqui in Inghilterra per trattare l’uscita della Libia dalla lista dei paesi canaglia e, sulla strada di ritorno, gli hanno teso un agguato per cui il DC9 Itavia è stato colpito dai missili NATO a lui destinati e poi lui è un guerrafondaio?.

Muammar Gheddafi
L’abbattimento del volo Pan Am presso Lockerbie nel 1998 è stato un affare interno dei servizi segreti americani ed inglesi per distruggere prove e testimoni diretti sul ruolo della CIA nel traffico di eroina tra Libano ed Europa-USA e sull’impatto del finanziamento dei terroristi e della crisi degli ostaggi e poi lui era il terrorista internazionale!?.

Gli aerei NATO hanno riversato bombe per mesi (giorno e notte) sul popolo libico, con innumerevoli morti, ipocritamente (da noi) definite “perdite collaterali” e lui era lo sterminatore dei suoi connazionali!?


Di seguito una lista delle azioni del “cattivo” per antonomasia..

La LIBIA di GHEDDAFI (prima della “liberazione” occidentale):

1.      Elettricità domestica gratuita per tutti

2.      Acqua domestica gratuita per tutti

3.      Il prezzo della benzina è di 0,08 euro al litro

4.      Il costo della vita in Libia è molto più basso di quello dei Paesi occidentali. Ad esempio: una baguette di pane in Francia costa più o meno 0,80 euro, quando in Libia costa solo 0,22 euro. Se volessimo comprare 20 baguette in Francia pagheremmo 16,0 € mentre in Libia solo 4,40 € con un risparmio di 11,60 €.

5.      Le banche libiche accordano prestiti senza interessi

6.      I cittadini non hanno tasse da pagare e l’IVA non esiste.

7.      Lo Stato ha investito molto per creare nuovi posti di lavoro.

8.      La Libia non ha debito pubblico, quando la Francia aveva 223 miliardi di debito nel gennaio 2011, che sarebbe il 6,7% del PIL. Questo debito per i Paesi occidentali continua a crescere.

9.      Il prezzo delle vetture (Chevrolet, Toyota, Nissan, Mitsubishi, Peugeot, Renault...) è quello di costo.

10.  Per ogni studente che vuole andare a studiare all’estero, il governo attribuisce una borsa di studio 1.627,11 Euro al mese.

11.  Tutti gli studenti diplomati ricevono lo stipendio medio della professione scelta, se non riescono a trovare lavoro

12.  Quando una coppia si sposa, lo Stato paga il primo appartamento o casa (150 metri quadrati).

13.  Ogni famiglia libica, previa presentazione del libretto di famiglia, riceve un aiuto di 300 euro al mese.

14.  Esistono dei posti chiamati «Jamaiya», dove si vendono a metà prezzo i prodotti alimentari per tutte le famiglie numerose, previa presentazione del libretto di famiglia.

15.  Tutti i pensionati ricevono un aiuto di 200 euro al mese, oltre la pensione.

16.  Per tutti gli impiegati pubblici, in caso di mobilità necessaria attraverso la Libia, lo Stato fornisce una vettura e una casa a titolo gratuito. Dopo qualche tempo questi beni diventano di proprietà dell’impiegato.

17.  Nel servizio pubblico, anche se la persona si assenta uno o due giorni, non vi è alcuna riduzione di stipendio e non è richiesto alcun certificato medico.

18.  Tutti i cittadini della Libia che non hanno una casa, possono iscriversi a una particolare organizzazione statale che gli attribuirà una casa senza alcuna spesa e senza credito. Il diritto alla casa è fondamentale in Libia. E una casa deve essere di chi la occupa.

19.  Tutti i cittadini libici che vogliono fare dei lavori nella propria casa possono iscriversi a una particolare organizzazione, e questi lavori saranno effettuati gratuitamente da aziende scelte dallo Stato.

20.  L’eguaglianza tra uomo e donna è un punto cardine per la Libia, le donne hanno accesso a importanti funzioni e posizioni di responsabilità.

21.  Ogni cittadino o cittadina della Libia si può investire nella vita politica e nella gestione degli affari pubblici, a livello locale, regionale e nazionale, in un sistema di DEMOCRAZIA DIRETTA (iniziando dal Congresso popolare di base, permanente, fino ad arrivare al Congresso generale del popolo, il grande Congresso nazionale che si riunisce una volta all’anno).

Se questo era lo stato di un dittatore non democratico allora preferisco la dittatura alla democrazia dei veri colonizzatori (travestiti da salvatori) e alle vere GUERRE di FINTA pace!
Onore al Colonnello Gheddafi!

Da cui arguisco che, tra poco, in Libia, una volta istaurata una DEMOCRAZIA di STAMPO OCCIDENTALE… ci sarà una devastazione economica, un’emigrazione senza precedenti, un aumento della mortalità infantile e non, l’impoverimento diffuso a fronte di pochi patrimoni che aumenteranno in modo vergognoso, l’assottigliamento della classe media, un incremento esponenziale della conflittualità sociale, la distruzione delle industrie, la dismissione del patrimonio pubblico,… insomma i libici rimpiangeranno ben presto ed amaramente il “Leone”!!
  

1 commenti:

Stefano ha detto...

Ma quella lista in 21 punti è proprio vera?
Comunque, anche se avessi esagerato nella "partigianeria", concordo con te: Onore al Colonnello Gheddafi!

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.