venerdì 10 maggio 2013


25/05/2013 ore 13:40
Ultimi aggiornamenti
Il presidente Vincenzo Maresca, convocato dalla questura, ci avvisa che la manifestazione per la Costituente, prevista per le 15:00 di domani 26 Maggio 2013 è stata spostata, nello stesso giorno, alle ore 11:00 per motivi di ordine pubblico.
Si prega di diffondere il presente avviso.



Napoli, 10/05/2013

Vi informo che tra circa 15 giorni Napoli sarà la città anfitriona, nella doppia veste di protagonista e spettatrice, per l’atto Costituente di Alba Dorata Europa. L’occasione non è banale per svariate ragioni ma ne elenco solo alcune:


1)      Provenienza: Alba Dorata Europa nasce da una esigenza del territorio di ritrovare la propria identità, quindi il movimento si presenta con una connotazione a tinte forti, nazionalista, sovranista, europea (ma in senso federale), tradizionalista (cioè tesa al recupero di quella dignità di Nazione tra pari che non si piega alle degradazioni socio-culturali per mero adeguamento alla “modernità”)
2)      Anima: il fondatore, Vincenzo Maresca, nasce a Torre Annunziata (un’antica città costiera costiera situata pochi km a sud-est di Napoli) ma vive e lavora da più di 20 anni a Pordenone, in pieno Nord-Est d’Italia,
3)      Momento storico: la crisi economica, accuratamente costruita dalle oligarchie politiche (di cui Letta fa sicuramente parte), serve dei banchieri (che ci hanno privato della sovranità monetaria e poi hanno costruito un debito grande quanto finto, detestabile secondo la giurisdizione internazionale) si è già palesata in tutta la sua virulenza punteggiata da una scia di fallimenti di attività e suicidi di imprenditori per “crediti” (NON per debiti) e di persone fiaccate da un inasprimento fiscale mai provato prima, nella cosiddetta “Italia repubblicana”
4)      Condizioni al contorno: Alba Dorata Europa nasce in un contesto intellettuale ostile per la connotazione conservatrice che la caratterizza insieme alle proposte rivoluzionarie contenute nel programma (che si può legere di seguito). É chiato che l’ultimo esecutivo, quello di Enrico Letta, gradito ai “poteri forti”, non potrà considerare valido il programma di Alba Dorata Italia il cui fondamento è la sovranità nazionale, quando i poteri occulti che ci governano (dall’ONU, al Club Bilderberg, dall NATO all’Aspen Institute, dalla Banca Mondiale alla Trilateral Commission, dal FMI alla Fabian Society, etc.) vogliono la perdita di tale sovranità (basti leggere le dichiarazioni recenti di Mario Draghi, di Angela Merkel, di Emma Bonino, etc.) oltre alle regole assurde e patti insostenibili che ci vogliono imporre per distruggere la nostra capacità industriale (MES, Patto di Stabilità, EFSF, pareggio di bilancio, …)
5)      Luogo: infine ma non meno importante è che quest’evento si svolga nella città simbolo del Sud, in cui sono sempre più forti le tensioni, se non proprio secessionistiche, almeno di indipendenza o di forte autonomia. Questo significa che c’è un invito rivolto anche ai movimenti meridionalisti a partecipare a questo momento fondativo che potrebbe portare un elemento di rottura con in vecchi schemi massonici del regime invasore franco-piemontese, una possibile collaborazione dei tradizionalisti della macroregione meridionale con quelli delle altre macroregioni. Forse lo stato d’animo della società, sotto la spinta di una crisi sempre più crudele, potrebbe essere maturo

In definitiva Alba Dorata Europa propone uno slancio verso il Rinascimento Spirituale, implicito anche nell’ultimo discorso di Mahmoud Ahmadinejad (l’ottavo da presidente dell’Iran) enunciato nella sede ONU a fine settembre 2012. Questa che si sta combattendo sotto traccia, senza che nessun giornalastro di regime abbia la capacità di accorgersene od il coraggio di scriverlo, è una guerra più virtuale che materiale ma che ha conseguenze pratiche molto pesanti. Per spezzare questo circolo vizioso Letta ed il suo governo marcato “oligarchia” dovrebbero fare uno scatto di reni di cui non credo siano capaci, essendo stati tutti allevati con le parole dei dogmi liberisti, che non vogliono che noi siamo padroni del nostro destino e ci lasciano solo mettere un “graffio” sulla carta, di tanto in tanto, chiamandola “democrazia” ma ben sapendo che non sarà quel banale gesto che cambierà qualcosa.
Perciò facciamo una grande augurio ad Alba Dorata Europa per l’avvio di questa battaglia epocale, in difesa del popolo italiano che, attualmente, svolge solo il ruolo di carne da macello ed è destinato ad un futuro di servo della gleba, in un’Europa federale composta da 550 milioni di schiavi degli oligarchi bancario-finanziari …

AlexFocus
_--------------------------_______--------------------_______----------------__________------------

Link di Alba Dorata Europa, Home Page:  http://www.albadorataeuropa.eu/index.php


Per chiunque sia interessato a partecipare ed abbia bisogno di pernottare, di seguito forniamo l'elenco di alberghi convenzionati con

"ALBA DORATA EUROPA" :


Struttura
Alberghiera
Indirizzo
Telefono
Riferimento
Hotel NUVO’
Via Nuova Agnano, 5 - 80125 NAPOLI
081.195.665.66
Sig.ra Daniela Morisso
Hotel S. PAOLO
Via Terracina ,159 - 80125 NAPOLI
081.617.17.66
Sig. Ciro
Hotel DOMITIANA
Viale Kennedy 143/147- 80125 NAPOLI
081.62.17.77
Sig.ra Laura
TENNIS Hotel
Via Pisciarelli, 82 - 80078 Pozzuoli (NA)
081.570.90.33
Sig. Massimo






----------- -------__________--------------__________------------__________------------

 Introduzione
 di Anita Rubeo

Questo movimento nasce dal cuore di molte persone, dall’amore per la nostra Patria, dal desiderio intenso di riprenderci ciò che ci è stato tolto con l’inganno. Nessuno ci ha chiesto un “referendum”, se eravamo d’accordo con l'Euro, come avviene in un qualsiasi paese democratico.
C'è stato imposto l'uso dell'Euro in sostituzione della Lira, quindi la sovranità popolare,
monetaria e politica non è più nostra.
Questi sono tre punti cardine che ne abbracciano altri, altrettanto importanti, che interessano tutti i trattati firmati che vanno rivisti, perché un Paese deve avere la possibilità di eliminare l’Euro per non essere più schiavo dell’Unione Europea.
I Trattati Europei (Maastricht, Lisbona e Fiscal Compact) VIOLANO l'articolo 11 della Costituzione Italiana.

La nostra ideologia non ha colori politici, è rivolta a ridare libertà e dignità al POPOLO ITALIANO, dobbiamo tornare a essere cittadini, NON sudditi di uno stato sovranazionale.
Non siamo sognatori che rincorrono un’idea e un ideale, siamo consapevoli delle difficoltà che incontreremo, ma allo stesso modo siamo determinati a lottare per conseguire i nostri obiettivi.
Noi non staremo fermi a guardare, mentre questo governo dell’inganno si prepara a toglierci tutte le libertà che i nostri vecchi si sono guadagnati con fatica in passato.
Un governo incurante della nostra salute, che ci avvelena con navi cariche di scorie radioattive e che permette attività chimiche ai voli aerei, che ci irrorano di aerosol composti da agenti biologici e chimici. “scie chimiche"

NO! È il momento di ricordare a chi ci governa che NOI, il POPOLO ITALIANO è quello che detiene il potere di questo paese.
Vogliamo la nostra polizia, l’arma dei carabinieri e non un corpo PRIVATO di polizia militare Europea “Eurogendorf”, che porta allo smantellamento di un altro tassello della sovranità nazionale.
Dobbiamo essere uniti come una famiglia, nella quale tutti si adoperano per il benessere comune, NOI POPOLO ITALIANO, dobbiamo attivarci tutti insieme per ridare lustro alla nostra MADRE PATRIA ITALIA.

Ognuno di noi, compreso VOI che state leggendo, può far parte di questa grande famiglia, non basta essere d'accordo, bisogna diffondere a quelli che ancora non conoscono ... se tu credi in questi principi di libertà e giustizia, informa, fai conoscere la verità divulgando ad altri le notizie che troverai in queste pagine.
Il conoscere è un’arma e il diffondere ad altri le proprie conoscenze è un dovere!
Tramite la disinformazione si comanda un popolo.
Bisogna lottare con ogni mezzo perché la libertà e i diritti non siano tolti, diffondete le informazioni, internet è la più grande fonte di comunicazione per diffondere alla comunità.
Pensate a un paese LIBERO, pensate che siete voi a volerlo...

Annita Rubeo



----------- -------__________--------------__________------------__________------------

Alba Dorata Europa
Programma Nazionale
-------------------------------------------------------------------------------
Questo ordine numerico potevamo elencarlo o evidenziarlo in diversi modi , ma la prima cosa in assoluto che ci preme sottolineare è che  "ALBA DORATA EUROPA" vuole, come prima battaglia in assoluto, di poter ripristinare al più presto il diritto del POPOLO ITALIANO di poter esercitare un voto democratico. Cancellazione della legge "porcellum".

Non so se avete notato ma, in questa campagna elettorale, nessun partito ne parla; inoltre realizzeremo una commissione di inchiesta sugli arricchimenti illeciti dei politici a tutti i livelli.

Il segretario nazionale ringrazia per la Vostra attenzione.

-----------------------------------------------------------------------------------------------

1) DETASSAZIONI

A) Eliminazione delle ACCISE sui carburanti

Benzina: accise e tasse, ecco perché il prezzo è alto
Il prezzo della benzina è uno dei temi che più interessa i consumatori. Perché il carburante costa così caro? Il prezzo attuale della benzina si compone di tre parti: il prezzo netto del combustibile, che include anche il guadagno dei gestori della pompa, leaccise e l'Iva

    Prezzo del combustibile
Comprende il costo internazionale del prodotto e il guadagno dei petrolieri e dei gestori della pompa. L'andamento dei prezzi è nel lungo periodo collegabile ai rincari del prezzo del petrolio greggio, ma nel breve periodo è determinante soprattutto la propensione ("costo di opportunità") del consumatore; quest'ultimo è il motivo per cui paradossalmente il prezzo sale quando la domanda cala (durante l'estate) e scende quando la domanda cresce (durante l'inverno). Altre voci minori del costo logistico sono il costo del trasporto del combustibile, il trasporto su gomma e le tariffe autostradali.

Accise
L'accisa è un tipo di imposta sui consumi, che si distingue dall'Iva per il fatto di essere proporzionale non al valore, ma allaquantità (per la benzina, ad esempio, un tot fisso al litro). Oltre ai carburanti, viene applicata al gas, all'energia elettrica, agli alcolici e ai tabacchi. Le accise pesano per più di un terzo e sono composte in buona parte da imposte di scopo, introdotte dai vari governi per raggiungere determinati obiettivi. Ma nonostante molti di questi problemi siano ormai risolti o del tutto superati, le accise a loro collegate rimangono. Ecco cosa paghiamo, in questo momento, tra le altre cose, ogni volta che acquistiamo un litro di benzina:

ELENCO ACCISE SUI CARBURANTI:

1.    1,90 lire (0,000981 euro) per il finanziamento della guerra d'Etiopia del 1935-1936(ELIMINARE)
2.    14 lire (0,00723 euro) per il finanziamento della crisi di Suez del 1956 ….. (ELIMINARE)
3.    10 lire (0,00516 euro) per la ricostruzione dopo il disastro del Vajont del 1963(ELIMINARE)
4.    10 lire (0,00516 euro) per la ricostruzione dopo l'alluvione di Firenze del 1966(ELIMINARE)
5.    10 lire (0,00516 euro) per la ricostruzione dopo il terremoto del Belice del 1968ELIMINARE)
6.    99 lire (0,0511 euro) per la ricostruzione dopo il terremoto del Friuli del 1976(ELIMINARE)
7.    75 lire (0,0387 euro) per la ricostruzione dopo il terremoto dell'Irpinia del 1980(ELIMINARE)
8.    205 lire (0,106 euro) per il finanziamento della guerra del Libano del 1983…. (ELIMINARE)
9.    22 lire (0,0114 euro) per il finanziamento della missione in Bosnia del 1996(ELIMINARE)
10.  0,02 euro per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004 …. (ELIMINARE)
11.  0,005 euro per l’acquisto di autobus ecologici nel 2005
12.  0,0051 euro per far fronte al terremoto dell'Aquila del 2009
13.  da 0,0071 a 0,0055 euro per il finanziamento alla cultura nel 2011
14.  0,04 euro per far fronte all'arrivo di immigrati dopo la crisi libica del 2011
15.  0,0089 euro per far fronte all'alluvione che ha colpito la Liguria e la Toscana nel novembre 2011;
16.  0,082 euro per il decreto "Salva Italia" nel dicembre 2011
17.  0,02 euro per far fronte ai terremoti dell'Emilia del 2012

     Il totale di suddette accise, applicate dallo Stato Italiano, ammontano a circa 0,41 euro (0,50 euro  IVA inclusa).Da precisare che dal1999 un decreto legislativo permette alle varie Regioni di imporre ulteriori accise autonome sui carburanti. A tutto questo si somma la cosiddetta imposta di fabbricazione sui carburanti, che porta il totale finale a 72,42 cent per litro per la benzina verde e 61,32 cent per il gasolio IVA ESCLUSA .

Aggiunta anche questa, al 21%, si ottengono 87,42 cent nel primo caso e 74,32 cent nel secondo.

Il tutto per un totale di 0,26 euro, a cui si sommano alle altre accise. Il dato ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico, riferito al mese di dicembre 2011, riporta per le accise gli importi che seguono:
·         Benzina senza piombo: 0,704 Euro
·         Gasolio auto: 0,593 Euro
·         GPL auto: 0,147 Euro
·         Gasolio riscaldamento: 0,403 Euro

Con la Manovra economica del 2011 (d.l. 98/2011) sono state inoltre confermate anche le accise introdotte nel 2011 e con la "Manovra Salva Italia" (d.l. n. 201/2011) sono arrivati nuovi rincari sulle accise. Anche nel 2012 sono state introdotte addizionali regionali sulle accise in 6 diverse regioni (Piemonte, Liguria, Toscana, Marche, Umbria e Lazio).
L’Iva si applica, nella misura del 21 per cento, sia alla componente industriale che all’accisa. Se prendiamo a riferimento i due principali carburanti, la componente fiscale pesa per oltre la metà del prezzo alla pompa per la benzina senza piombo (circa 53 per cento) e poco meno della metà per il gasolio auto (46 per cento circa).

Prezzi Nazionali di alcuni Prodotti Petroliferi del 04/02/2013

La rilevazione e' stata effettuata nel giorno 04/02/2013. I dati delle tabelle sono in Euro.
E' possibile scaricare anche la tabella in formato excel : Prezzi_2013_02_04.xls.


 
Prezzo
Accisa
IVA
Netto
Variaz
Carburanti (1000 litri)





   Benzina Senza Piombo
1.764,56
728,40
306,25
729,91
13,16
   Gasolio Autotrazione
1.694,41
617,40
294,07
782,94
3,41
   GPL Auto
858,00
147,27
148,91
561,82
-2,14
Combustibili per uso riscaldamento (1000 litri)





   Gasolio Riscaldamento
1.443,19
403,21
250,47
789,51
-2,69
Combustibili per uso industriale (1000 kg)





   O.C. Fluido BTZ 1%S
983,22
166,84
89,38
727,00
-4,76
   O.C. Denso BTZ
604,45
31,39
n.a.
573,06
-5,36


B)  IVA ridotta al 5% sui servizi e prestazioni professionali  (avvocati, architetti, medici, etc.)

C)  IVA 0% per l'edilizia per i prossimi 5 anni

D)  IVA ridotta al 10% per le merci non alimentari

E)  IRPEF  solo 2 aliquote: al 20% (per redditi da 15.000,00 euro fino a 100.000,00 euro) ed al 30% (per i redditi superiori ai 100.000,00 euro).

F)  AUTOSTRADE: ridurre del 50% tutti i pedaggi

G) TELEFONIA : detassazione del 50% della tassa di concessione governativa

H)  IRAP: eliminazione totale

I)     RAI: eliminazione totale del canone RAI per il possesso dell'apparecchio televisivo

J)   RCA: riduzione del 50%

K)  COSTO DEL LAVORO: l'imprenditore versa al lavoratore solo la quota pensionistica

L)   Eliminazione della patente a punti

M) Nessun cittadino potrà ricevere più di due redditi dallo stato (per il regresso sequestreremo tutto)

-------------------------------------------------------------------------

2) RIORGANIZZAZIONE DELLO STATO

A)  Eliminazione di tutte le REGIONI , lasciandole solo geograficamente, eliminazione di tutto l'apparato burocratico di sedi e uffici vari. Resta un commissario regionale in carica e un prefetto per provincia.

B)  Eliminazione enti inutili, comunità, etc...

C)  Accorpamento di comuni inferiori ai 10.000 abitanti con l'eliminazione dei consigli comunali; resta solo il sindaco eletto e 5 assessori per una durata di 4 anni.

D)  Eliminazione del costo delle consulenze

E)  Riduzione dei parlamentari. Max 200 unità per il Parlamento e 100 unità per il Senato

F)  Riduzione drastica delle auto blu e quelle autorizzate dovranno essere tassativamente auto Italiane.

G) Tetto limite a tutti i stipendi pubblici, iniziando dal Capo dello Stato.

H)  Eliminazione dei vitalizi, sopratutto quelli regressi all'ultima data certa.

I)     Più risorse alle forze dell'ordine e a tutti gli apparati collegati compreso Ministero della Difesa e dell'Interno.

L)   Creazione di un nuovo apparato "Servizi di Sicurezza", al fine di un controllo più capillare del territorio.

M) Separazione delle carriere e delle strutture degli immobili delle procure e dei tribunali.

N)  Intoccabilità della nostra amata "BENEMERITA"

O) Ripristino servizio di Leva Obbligatorio

P)  INDIPENDENZA DELLA SICILIA (il petrolio proprietà dei siciliani)

Q) SARDEGNA AUTONOMA e INDIPENDENTE


--------------------------------------------------------------------------------------------------

3) EQUITALIA

CESSAZIONE-RADIAZIONE, CESSATA ATTIVITA' retroattiva di 10 anni della GESTAPO EQUITALIA

Restituzione immediata delle case e beni di lavoro sottoposti a sequestro

-----------------------------------------------------------------------------

4) SISTEMA PENSIONISTICO

A)  Non più una pensione al di sotto dei 1'000,00 (mille) euro.

B)  Riduzione pensioni d'oro con tetto fino a 4'000,00 (quattromila) euro.

C)  Risoluzione immediata degli "ESODATI" , riconoscendo la loro pensione anche per il regresso.

D)  Un politico deve avere minimo 20 anni di contributi politici per avere diritto alla pensione minima (1'000 euro)

E)  Riconoscere per le donne casalinghe la pensione sociale non inferiore ai 700,00 (settecento) euro al conseguimento dei 60 anni di età.

F)  Ricongiungimento gratuito di contribuzione proveniente dai diversi enti pensionistici e previdenziali.

G) Possibilità del pensionamento a 60 anni compiuti con almeno 30 anni di contributi.

H)  Per i lavori usuranti possibilità di pensionamento ai 55 anni di età e un minimo di 25 anni di contributi.

---------------------------------------------------------------------

5) RIDUZIONE DEL DEBITO PUBBLICO

A)  Sdemanializzazione del 50% dei beni dello stato ed enti territoriali

B)  Eliminazione totale degli enti inutili

C)  Riduzione progressiva dipendenti pubblici. Eventuali esuberi saranno impiegati in società di stato al fine di offrire ai cittadini un servizio più ampio. O indirizzati in settori carenti.

D)  Creazione di industrie statali in settori strategici con impiego dell'eventuale personale in esubero.

E)  Radiazione, cessazione dei Vitalizi dei parlamentari, dei senatori e assessori regionali.

F)  IMU raddoppiata e regressa per le banche e loro fondazioni.

G) Concessioni ai privati del patrimonio culturale e archeologico nazionale al fine di eliminare i costi di gestione e incamerare il canone della concessione (TIPO AFFITTO D'AZIENDA).

H)  Eliminazione di tutte le cosiddette "auto blu" , eccezione fatta per il capo dello Stato, per il Presidente del Consiglio, per il Presidente di Camera e Senato e infine per i soli ministri in carica. Tassativamente auto italiane

I)     Eliminazione di tutte le scorte per persone diverse dalle 4 cariche più alte dello Stato Italiano.

L)   Eliminazione dei tutti i consiglieri regionali, provinciali e comunali.

M) Eliminazione stipendi d'oro nella P.A.

N)  Eliminazione del servizio pubblico negli stadi, eccezion fatta per la Nazionale Italiana.

O) Inapplicabilità di penali a ente pubblico su appalti nonché eliminazione della revisione dei prezzi.

P)  Responsabilità penale del pubblico amministratore per il mancato conseguimento della finalizzazione dell'opera pubblica incompiuta.

Q) Riduzione drastica del costo delle missioni all'estero

R)  Eliminazione dei contributi statali ai partiti politici

S)  Eliminazione totale dei contributi statali all'editoria

-------------------------------------------------------------------------------------------

6)  SICUREZZA E IMMIGRAZIONE


Punto fondamentale di un movimento identitario e' la difesa della società dalle aggressioni esterne prima fra tutte l'immigrazione, sia essa legale o clandestina. Vi e' stata un'impennata vertiginosa degli illeciti, ad opera della popolazione immigrata, commessi contro il patrimonio e la persona; contemporaneamente , dal punto di vista culturale l'immigrazione ci danneggia, perche' provoca un'islamizzazione della società' che tende a cancellare il nostro background culturale e le nostre tradizioni. Vi e' dunque il rischio di una progressiva perdita di identità, a favore di un modello di vita regressivo, gravemente penalizzante nell'ambito dei diritti acquisiti,  specie nei confronti della condizione femminile e dei fanciulli.

In quest'ottica , al fine di preservare il nostro patrimonio culturale, rifiutiamo la concessione del diritto di voto ai residenti stranieri,sia in ambito politico che amministrativo,e contrastiamo fermamente la concessione di cittadinanza automatica sulla base dello jus soli, ribadendo che può essere ITALIANO solo chi e' figlio di ITALIANI, in base allo jus sanguinis.

1) Estradizione immediata di tutti gli immigrati irregolari
2) Ampliamento organici di sicurezza
3) Creazione di un nuovo apparato " Servizi di Sicurezza"
4)   Blocco immediato dell'immigrazione

------------------------------------------------------------------------------

7) ECONOMIA E LAVORO


SOPPRIMERE LA CENTRALE RISCHI


A)  Sovranità monetaria con una banca al 100% italiana che sia garante per le piccole e medie imprese, ma sopratutto stampi moneta in Italia. La nostra amata LIRA.

B)  Pagamento dei debiti regressi dello stato immediatamente
(170 miliardi di euro alle imprese)

C)  Garantire il pagamento della P.A. entro i 30/60 .

D)  IRPEC al 15% per gli investitori stranieri .

E)  Stato garante delle imprese nazionali attraverso un sistema di credito convenzionato.

F)  Detassazione del costo del lavoro in caso di assunzioni per persone che hanno più di 45 anni di età.

G) Riduzione orari di lavoro al fine di incrementare un doppio turno nella P.A.

H)  Creazione aziende di Stato al Sud Italia.

I)     Ripristino e rilancio delle imprese  Nazionali.

L)   Immediato versamento in busta paga del TFR.

M) Riduzione dei costi di energie con più risorse per la ricerca.

N)  Vietare il cumulo delle pensioni e aumentarle agli artigiani, agli operai e ai disoccupati a livelli di decenza e di vivibilità

O) Risorse per la scuola, le università, la cultura e la ricerca.

P)  Eliminazione del patto di STABILITA'

Q) Legalizzazione delle droghe leggere

R)  Abolizione legge Merlin

S)  Realizzazione di un livello di equità economica, produttiva e di servizi sociali, tra tutte le Regioni (dal Nord al Sud e nelle Isole) prima di intraprendere la costruzione di un federalismo fiscale.

--------------------------------------------------------------------------------------------------

8) SANITA'

A)  Sanità pubblica per tutti

B)  Riorganizzazione dei costi

C)  Risorse garantite per la ricerca

D)  Riorganizzazione strutturale di tutte le strutture pubbliche al fine di offrire a tutti i cittadini un servizio di altissima professionalità e di concretezza dei tempi.

-------------------------------------------------------------------

9) SISTEMA CARCERARIO

A)  Nuove carceri rispettando le normative in riferimento ai diritti umanitari.

B)  Eliminazione 41 bis (di scarso profitto perché non e' una possibilità' di rieducazione del detenuto, inoltre e'  illegale secondo i diritti umanitari dell'uomo, l'Italia e' stata condannata più volte da Amnesty International)

C)  Introdurre dei seri e professionali percorsi di recupero sociale dei detenuti , affinché si possa ridurre i costi e i tempi di detenzione.

D)  Affidamento obbligatorio in prova per i cittadini condannati con pene inferiori in concreto ai 3 anni.

E)  Obbligo di detenzione ai domiciliari per pene inferiori in concreto ad anni 5
---------------------------------------------------------------------------------------------

10)     POLITICHE DELLE DONNE E PER LE DONNE

  Il Consiglio Direttivo di ALBA DORATA EUROPA ha votato unanimemente la proposta del Presidente Vincenzo Maresca di costituire un team di sole donne, iscritte al movimento e non, le quali avranno il compito di redigere una serie di proposte per questo punto del programma.
Qualunque donna voglia candidarsi e' pregata di inviare una email alla nostra segreteria organizzativa. (vedi alla voce “contatti”).
GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE.

ABBIAMO  DETTO CHE QUESTO ARTICOLO E' SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER LE DONNE.

GRAZIE

----------- -------__________--------------__________------------__________------------

Suggerimento per raggiungere il Teatro Palapartenope dalla Stazione Centrale di Napoli (piazza Ga-ribaldo)



Indicazioni di trasporto pubblico per Via Corrado Barbagallo, Napoli
- altre informazioni »

Da Napoli Stazione Centrale - Italia

Cammina fino a Garibaldi
Circa 1 min (50 m)
Beta: Presta attenzione – questo percorso potrebbe non disporre di marciapiede o aree pedonali.
1. Procedi in direzione nord su Corso Lucci Arnaldo verso Piazza di Garibaldi
9 m
2. Svolta a destra e imbocca Piazza di Garibaldi
11 m
3. Svolta a sinistra e imbocca Corso Giuseppe Garibaldi
30 m
Cammina fino a Garibaldi, Circa 1 min

Garibaldi
L2
Metropolitana (Linea 2) verso Pozzuoli
11:27 - 11:50 (23 min, 6 fermate)
Il servizio viene eseguito ogni 10 min
Servizio a cura di Trenitalia
Penultima fermata: Leopardi
Metropolitana - L2 - Direzione: Pozzuoli
Il servizio viene eseguito ogni 10 min
Servizio a cura di Trenitalia
11:27
Indirizzo di partenza Garibaldi
11:50
Indirizzo di arrivo Campi Flegrei

Campi Flegrei
Cammina fino a Piazzale Tecchio Stazionamento
Circa 1 min (30 min per il trasbordo)

Cammina fino a Piazzale Tecchio Stazionamento
Circa 1 min

Piazzale Tecchio Stazionamento
C2
Autobus verso Pisciarelli-tribunale
12:20 - 12:31 (10 min, 7 fermate)
Il servizio viene eseguito ogni 29 min
Servizio a cura di Azienda Napoletana Mobilità
Penultima fermata: Kennedy-edenlandia

Autobus - C2 - Direzione: Pisciarelli-tribunale
Il servizio viene eseguito ogni 29 min
Servizio a cura di Azienda Napoletana Mobilità
12:20
Indirizzo di partenza Piazzale Tecchio Stazionamento
12:31
Indirizzo di arrivo Kennedy-itis Righi

Kennedy-itis Righi
Cammina fino a Via Corrado Barbagallo, Napoli
Circa 5 min (400 m)
Beta: Presta attenzione – questo percorso potrebbe non disporre di marciapiede o aree pedonali.
1. Procedi in direzione sudovest su Via John Fitzgerald Kennedy verso Via Corrado Barbagallo
120 m
2. Svolta a destra e imbocca Via Corrado Barbagallo
270 m

Cammina fino a Via Corrado Barbagallo, 115, Napoli
Circa 5 min
Durata: circa 1 ora 19 min
Via Corrado Barbagallo
Napoli
Durata: circa 1 ora 19 min
Annuncio
Informazioni sulle aziende di trasporto pubblico locali:
Contiene ulteriori informazioni su tariffe, orari e dati generali sul servizio
Trenitalia - 199 892 021
Informazioni sulle aziende di trasporto pubblico locali:
Contiene ulteriori informazioni su tariffe, orari e dati generali sul servizio
Informazioni sulle aziende di trasporto pubblico locali:
Contiene ulteriori informazioni su tariffe, orari e dati generali sul servizio
Informazioni sulle aziende di trasporto pubblico locali:
Contiene ulteriori informazioni su tariffe, orari e dati generali sul servizio
Trenitalia - 199 892 021

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Gentilissimo, direttore mi presento mi chiamo Domenico Marigliano sono il resposnsabile area nord di alba dorata europa, 25/05/2013 .

Agenzia di stampa per l’azione di centri sociali coalizzati contro lo svolgimento dell’assemblea costituente di Alba Dorata Europa



Oggi, 25 maggio 2013 si è compiuto l’ennesima offesa alla democrazia contro l’articolo 21 della costituzione: libertà di pensiero, parola, azione. Altro che la citazione di Voltaire "non sono d’accordo con te ma darò la vita perché tu possa esprimerti" E questo è stato fatto col placet sottoscritto del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, ex-magistrato "rosso" il quale ha alimentato la violenza di una parte dei suoi "elettori". Alcuni di questi individui non meglio identificati hanno persino seriamente minacciato il titolare della struttura destinata all’evento, come lo stesso ha poi dichiarato, pallido, balbettante e tremante, in presenza di testimoni, i quali hanno sentito la classica scusa: "sapete, tengo famiglia…"
L’assemblea costituente di Alba Dorata Europa che, debitamente autorizzata, nel termine temporale previsto, il giorno precedente il suo svolgimento (26 maggio) a meno di 24 ore dal suo previsto svolgimento alle ore 12,25 e dopo quasi due ore di trattative serrate) è stata anticipata alle 11:00 in accordo tra il Presidente MV ed alti dirigenti con a capo la dot. Sa Amato della questura centrale di Napoli la quale adduceva motivazione di ordine pubblico: il presidente cofondatore Vincenzo Maresca ha prontamente rivoluzionato il programma il quale è stato diffuso da iscritti e simpatizzanti per consentire a quanti più possibile di aderire nel nuovo orario.
Ma ciò non è bastato alla teppa inferocita, essi hanno presentato una petizione ostativa che il sindaco ha sottoscritto dichiarando che la costituente (fino a prova contraria pacifica) era "una indecenza". E non ha avuto nemmeno la consapevolezza dei suoi comportamenti indecenti come l’incuria stradale e l’incapacità gestionale del problema dei rifiuti (queste sono solo alcune delle sue inadempienze, si veda pure l’art. di Panorama n…. sul link ….). E poi la contro-manifestazione avversa alla Costituente era autorizzata? E DA CHI??
Noi abbiamo chiesto ed ottenuto regolare autorizzazione, la Costituente è stata predisposta e programmata nei tempi dovuti in una struttura privata a pagamento, quindi trattasi di incontro in ambito privato di persone aderenti, simpatizzanti ed iscritti al partiti Alba Dorata Europa provenienti da ogni parte d ‘Italia nonché delegazioni da Francia, Inghilterra e Germania.
Ci sono gli estremi per un’azione di tutela nelle sedi opportune. E ci sarà, questo è certo. Chi chiede verità, giustizia, equità non si fa buttare fuori strada in modo criminale ed anticostituzionale senza reagire. Civilmente, mica come quelli là… infatti noi difendiamo i centri sociali, come ad esempio quello di Milano (di sinistra) fatto sfratare e picchiare dal sindaco Pisapia (di sinistra?)

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.