domenica 21 settembre 2014


Napoli, 21/09/2014

Finalmente si sono scoperti i paesi dell’Europa Centrale.
Poche settimane dopo che l’Italia ha dichiarato finiti i soldi per l’Operazione Mare Nostrum, iniziata per fronteggiare la marea crescente di immigrati (anche clandestini) che ci invade, ed ha chiesto il finanziamento con fondi comunitari dell’operazione Frontex, oltre ovviamente al contributo di TUTTI i paesi europei per il rispetto del giusto concetto dell’accoglienza ai profughi delle zone di guerra, ai perseguitati politici, agli svantaggiati delle sacche di povertà, ecco che Germania ed Austria chiudono le porte (e, soprattutto, il borsellino). “Basta immigrati!” strepitano la culona tedesca, Angela Merkel, ed il presidente austriaco, Heinz Fischer.
effetti della UE sull’immigrazione
Se di fronte alla prima, vera difficoltà, l’UE ci lascia soli a regolamentare la frontiera sud dell’Europa, uno sbrigativo “fatti vostri”, che senso ha rimanere vincolati ad obblighi (pesanti, sia economicamente sia politicamente) senaa poter chiedere qualche aiuto, qualche vantaggio, insomma la PARITA’ di diritti e doveri con gli altri partner di questo continente?

 Meglio allora staccare un po’ la spina, per potersi muovere agevolmente: finalmente stampare la propria moneta da STATO SOVRANO (in modo da aiutare le imprese e le famiglie, oltre ad abbattere il DEBITO PUBBLICO), poter stilare il DPF (Documento di Programmazione Economica e Finanziaria) e la relativa POLITICA INDUSTRIALE, rifare l’IRI (Istituto di Ricostruzione Industriale) che ne abbiamo bisogno come se fossimo usciti da una guerra, abbassare le tasse a MASSIMO il 20% (come la Croazia, vero stato sovrano) per rimettere in piedi le imprese ed il mercato del lavoro.

Matteo, lupo travestito da agnello
A proposito, Matteo, cosa dicevi: non è possibile che vi siano dei lavoratori svantaggiati che NON hanno la tutela dell’art. 18, solo perché non sono impiegati in un’azienda con più di 15 dipendenti? Ed allora perché, invece di ESTENDERLO A TUTTI, lo vuoi levare agli altri? Forse sei CONTRO I DIRITTI DELLE MINORANZE? Mi sa che stai diventanto anche un po’ demente, oltre che bugiardello… oppure stai pure tu per levare la maschera, servo delle banche?


politici camerieri dei banchieri
Mi sa che dovremo pensar seriamente alla secessione, al Sud, come stava per fare la Scozia. Ma lì, tra le persone anziane, che si informano solo con TV, radio e giornali ha vinto la propaganda terroristica, “se vi separate, vi colpirà sfracello economico”; i giovani, invece, che accedono ad internet, erano meno bersagliati dalle false notizie e volevano separarsi…
Speriamo che presto i popoli possano riprendere il proprio destino nelle proprie mani menre ora è ostaggio delle oligarchie economico-finanziarie dei banksters internazionali.


propaganda televisiva

Un ultimo appunto: venerdì scorso due imbecilli/ignoranti che lavorano nella mia stessa azienda hanno avuto il coraggio di dire che io “non ho senso civico” poiché ho ribadiro che non siamo in democrazia, in quanto quella parola non significa solo andare a votare ma almeno quello: nella nostra situazione, con tre governi autoritari di fila (Monti, Letta e Renzi, chiamati a reggere il paese senza l’imprimatur del coto politico), non siamo certo nelle condizioni enunciate nell’art. 70 delle Costituzione. È un colpo di stato permanente, contro cui il nostro popolo non è attrezzato adeguatamente, sotto l’aspetto culturale, per poter decifrare la realtà, al di là della propaganda che ci bombarda non solo attraverso la TV .



1 commenti:

Ulisse Di Bartolomei ha detto...

Le migrazioni sono protagoniste della nostra era. Immensi e fertili territori perdono demografia, mentre bande di violenti imperversano depredando chi rimane. Quale risorsa collettiva può nelle migrazioni? Quale per i singoli? Il "lavoro minorile" e i “bambini soldato” sono fenomeni indotti dall’abbandono territoriale degli adulti. Perché la filantropia occidentale tollera la fuga dalle responsabilità civili, quando avvengono tra i “poveri”? Perché "amare il nemico" si rivela il fallimento più eclatante del cristianesimo? I progetti economici possono riuscire dove le demografie sono costantemente instabili? Interrogativi che cercano risposte in un pianeta dove le negligenze umane guadagnano ineluttabilmente la punizione.
http://www.amazon.it/MIGRAZIONI-RISCOSSA-SINGOLI-ROVINA-FRONTIERE-ebook/dp/B00CH0UTD4/ref=sr_1_6?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1422828083&sr=1-6&keywords=ulisse+di+bartolomei

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.