martedì 3 gennaio 2012

Napoli, 03/01/2012

Meno male che c’è Mitt, un vero risparmiatore!
Infatti Mitt Romney, uno dei candidati repubblicani alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti d’America nella sfida contro Barack Obama, intervistato dalla Stampa a poche ore dalle primarie nello Iowa, ha affermato:

Se sarò eletto Presidente degli USA, ci metterò SOLO 5 minuti per far uscire la NATO fora dai vostri ball … (e non stiamo parlando di danza!)

Democrazia portata a fare un giro del mondo
"L'Europa deve salvarsi da sola. Gli Stati Uniti non daranno un soldo per risolvere la sua crisi. L'Europa si è cacciata in questo guaio con le sue mani, e con le sue mani deve uscirne. La Germania, la Francia, l'Italia, hanno tutte le risorse per pagare i loro debiti, risolvere la crisi di fiducia, investire e tornare a crescere, possibilmente attraverso una vera economia di mercato. Gli Stati Uniti devono pensare alla propria crisi, e non daranno un dollaro per la salvezza dell'Europa".
I sondaggi per favorito il candidato mormone che precede di poco Ron Paul, il candidato “invisibile”. O quasi…

Questo vuol dire che c’è una speranza di libertà per l’Italia e per l’Europa, finalmente ci sottrarremo all’occupazione USA tramite NATO, un’invasione che dura da 67 anni ormai, una presenza costosa (anche per noi), asfissiante, inquinante (non solo politicamente ma anche dal punto di vista ambientale, non dimentichiamo che ci sono numerosi ordigni nucleari sul suolo italico), umiliante e, soprattutto, ormai inutile…

Initile almeno a soddisfare il motivo dichiarato per cui era stata costruita... Il patto NATO (North Atlantic Treathy Organization, Organizzazione del Trattato Atlantico del Nord) era sorto per contrapporsi al Patto di Varsavia (l’URSS, Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche ed i paesi cosiddetti “satelliti” Ungheria, Polonia, Cecoslovacchia, Bulgaria, Jugoslavia, Lituania, Estonia, Lettonia, Slovenia). Nel 1991 (ben 20 anni fa!) il Patto si sciolse poco dopo la caduta del Muro di Berlino, alcune delle nazioni più grandi che la componevano (Jugoslavia, Cecoslovacchia) si sono scisse in più regioni, la Russia di recente è antrata persino nel WTO, consacrazione della “comunità internazionale” (cioè dei sionisti e dei loro sodali)… che cosa si vuole di più?

Forse il vero motivo per cui ci dobbiamo tenere in casa militari armati di tutto punto è un altro?  Magari ha a che fare con l’aspetto più disgustoso della globalizzazione, la colonizzazione senza contropartite che gli USA impongono (o cercano di imporre) agli altri, con le buone (raramente) o con le cattive (quasi sempre)?
Allora ha ragione il Proclama Italia (http://proclamaitalia.wordpress.com/ ) di Fancesco B. Mariantoni a chiedere con forza Libertà, Indipendenza, Sovranità e Autodeterminazione per l'Italia.Così potremo dichiarare il suolon nazionale “NATO Free Nation” o, meglio, “Nazione Libera da NATO ed UK-USraele”

Se credono davvero nella libertà, tanto da aver piantato una statua con questo nome (in realtà è la rappresentazione di Mithra, o Sol Invictus) all’ingresso di New York, che ci liberino di questa fastidiosa (e dispendiosa) presenza… Se impiegassero per gli aiuti umanitari un centesimo dei soldi che spendono per compiere distruzioni e genocidi, ne ricaverebbero migliaia di volte più vantaggi e non sarebbero odiati, disprezzati, maledetti.

Ma non credo che siano in grado di salvarsi autonomamente, dovranno essere spazzati via dal ritorno del Signore per credere, anche se sarà troppo tardi, per loro e per i loro complici… Facci un pensierino su, Mitt, visto che sei credente Mormone… o no?!
Alex Focus

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.