sabato 3 ottobre 2015


Napoli, 03/10/2015

Cosa c’entrano, qualcuno dirà, un postulato scientifico e un’organizzazione umanitaria? 

Senza paroloni, il teorema di Nyquist afferma che, per la ricostruzione di una qualunque forma, attraverso il campionamento delle sue parti, i campioni devono avere una dimensione inferiore o pari alla metà della dimensione di quella forma. In realtà, per avere un campionamento (quindi una ricostruzione) decente, i campioni devono essere almeno dieci volte più piccoli della forma di partenza.
Allora, visto che già più di venti anni fa le cosiddette “bombe intelligenti” potevano centrare un comignolo (cioè quando i campioni per beccare una forma di 40x40 non potevano essere più grandi di 4 cm) come si fa, oggi, a sbagliare colpendo un intero ospedale, invece di un campo militare?
Il controllo satellitare civile (che non è raffinato come quello militare) con un semplice cellulare, ci porta davanti alla porta di casa della persona che cerchiamo e tutto il complesso di satelliti che lavorano per i militari non sa che l’aereo sta per bombardare un ospedale? Non ci credo proprio...

L’altra domanda è: cosa alimenta l’odio dei governi USA nei confronti di MSF, di Emergency e di qualsiasi organizzaione umanitaria in grado di operare al di fuori del cappello (cioè del completo controllo) americano? 

Ovviamente, a mio modesto parere, la sua neutralità, imparzialità e indipendenza (dalla propaganda statunitense ed uccidentale, in generale... ), la sua capacità di raggiungere davvero le vittime da curare senza essere “embedded” (cioè non come dice la traduzione letterale “integrate”, ma “imbavagliate” dalla versione ufficiale NATO, un po’ come i nostri “bravi” giornalisti, inviati di guerra, ben protetti ed adeguatamnte dis-informati dalle truppe “amiche”) e la sua espressività realmente comunicativa. 

No, non ho sbagliato, più su, invece di "Occidentale", ho scritto proprio "Uccidentale", perchè questa è la vera missione della NATO (North Atlantic TERRORIST Organization), che aggredisce portando morte e distruzione, tutti i pasi che manifestano sovranità e indipendenza dagli USA, anche solo in modo pacifico, democratico, incruento.

Ricordate quando anche la ONG Emergency di Gino Strada fu accusata di proteggere terroristi perché i militari avevano trovato delle bombe senza che nessuno fosse presente alla perquisizione: chi potrebbe mettere la mano sul fuoco che non siano stati gli stessi militari inquirenti a deporre una cassetta “compromettente”  tra le cianfrusaglie di un ospedale da campo, al solo scopo di levarsi di torno uno scomodo testimone dgli odiosi crimini di guerra perpetrati dagli “alleati”?

Lo stesso Afghanistan ha il governo fantoccio di Ashraf Ghani, eppure è stato colpito “per errore” un ospedale dove operava MFS: ancora il testimone scomodo nella guerra del fuoco ed in quella delle parole (la cosiddetta “logomachia”).
Poi, quando i russi hanno colpito dei “veri” obiettivi dell’ISIS, ecco protestare gli USA per i civili che sono stati coinvolti: e quando lo fanno “lorsignori” dicono “Va beh, sono «danni collaterali»”  

Che ipocrisia, specie i nostri media asserviti…

0 commenti:

Post più popolari

Lettori fissi

Powered by Blogger.