giovedì 22 ottobre 2015


Napoli, 22/10/2015

Il sole c'è, ma non si vede

Oggi (ricordando una filastrocca che, talvolta, mi diceva mio padre buonanima "Sereno è, seren sarà; se non sarà sereno, si rasserenerà") sono entrato in ufficio particolarmente allegro, malgrado la giornata di pioggia ed ho esclamato ai colleghi già mogi come robottini telecomandati: “Oggi è una splendida giornata, solo che non lo sa nemmeno lei, perché si è nascosta dietro una nuvola”. 
Qualcuno mi ha guardato come se fossi drogato (poi me l’ha pure detto, con la faccina furbetta che fanno i robottini telecomandati quando credono di avere un pensiero il quale, poveretto, fatica a far manovra tra i due neuroni rimasti in funzione…), qualcuno ha sorriso senza parole, il capo mi ha mandato a… lavorare (che avevate capito?) .

In realtà la mia allegria è dovuta ad un fatto più sottile: si è “spenta” la “buona stampa” (potremmo anche definirla la "fanta-stampa" che esalta le notizie anche false che convengono al regime e copre completamente il resto) di cui aveva goduto il terrorismo “made in USA” cioè l’ISIS è totalmente svanito da giornali, TV, radio, etc.
Come se non fosse mai esistito: e chi dobbiamo ringraziare per questa “magia”? 
Ma sì, zio Vladimir che in pochi giorni ha sterminato migliaia di tagliagole addestrati dalla CIA e decine di migliaia di altri li ha messi in fuga.
Certo non è stato solo uno spauracchio ma il combinato disposto di una concreta serie di fattori:
1)    la forza di tecnologie avioniche, elettroniche, terrestri
2)    addestramento di truppe in grado di mettere “boot on ground” (letteralmente scarponi sul suolo)
3)    vero Spirito umanitario
La Russia, considerata fino a poco fa un ultimo arrivato tra le potenze mondiali, ha calato della carte che hanno sparigliato tutti i giochi.
I sistemi elttronici USA-NATO sono stati letteralmente “accecati” da quelli russi: gli americani ed i loro pavidi alleati (italiani compresi) non hanno capito niente di quello che stava succedendo.
I blindati forniti all’esercito siriano hanno aperto voragini nelle Toyota schierate dai terroristi, l bombe lanciate dai bombardieri hanno “derattizzato” le città conquistate dai pidocchi di nero vestiti, le bandiere nere sono state abbattute dai palazzi sui cui sventolavano.
Lo stesso esercito russo ha dimostrato una non indifferente capacità di contrasto sul campo, quello che gli americani non sono in grado di esprimere dai tempi del Vietnam.
Alcuni SU-30 russi hanno messo in fuga gli F-15 israeliani che spadroneggiavano ovunque, stabilendo di fatto una no-fly zone siriana.  
Ed anche la geopolitica (finora ostaggio di un ONU asservito agli interessi di una demo-cratura anglo-assassina, di stampo nazi-sionista) è stata riportata sui binari giusti: un Paese sovrano (rappresentato all’ONU) ha richiesto l’aiuto di un altro Paese sovrano (parimenti rappresentato). 
E l’ha immediatamente ottenuto, efficiente ed efficace, senza tentennamenti, senza sbavature, senza ricatti.
Il mondo ha visto (chi vuol vedere) che non esiste più la visione unipolare che si è comportata per 70 anni (dopo la fine della II Guerra Mondiale) come un delinquente travestito da poliziotto, ma ora deve fare i conti con i BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, SudAfrica) i quali non faranno gli usurai e non permetteranno ad altri di farlo.
Infatti il monopolio BM-FMI è stato definitivamente scalzato dalla fondazione della ABII (Asian Bank of Investments & Infrastructures) il cui sguardo immediato è rivolto, ovviamente, agli stessi BRICS ma il cui orizzonte futuro è l’Eurasia, cioè la cosiddetta “tellurocrazia”, la naturale fusione tra Europa ed Asia, che fa fifa blu ai delinquenti sotto falsa bandiera di UK-USraele-Canada-Australia-NuovaZelanda.
Il Nuovo Ordine Mondiale ha subito una forte battura d’arresto, finalmente...!

 NWO… tiè!


0 commenti:

Post più popolari

Lettori fissi

Powered by Blogger.