giovedì 13 aprile 2017


Napoli, 14/04/2017

Oggi vorrei dare un significato più ampio e profondo di questa festività cristiana, forse la più importante non solo per le Passione, Morte e Risurrezione di Cristo ma per tutta la Famiglia.

Per questo rimando al collegamento:


Chi non desidera approfondire si può fermare qui. Buona festa della Resurrezione a tutti.

----------------_____________------------------_________________-----

Maria e Giovanni sotto la croce

Una delle sette frasi che Gesù dice sulla croce è rivolto a sua madre, Maria di Nazareth, el al suo discepolo “prediletto” o “amato”, Giovanni: “Donna, questo è tuo figlio, .. figlio questa è tua madre”.
Questa è l’apoteosi della famiglia che prosegue anche se un membro importante di questa le viene sottratto, per un motivo o per l’altro. Anzi, i membri restanti si stringono ancor di più tra loro, in un afflato di solidarietà.
Mi vogglio soffermare un momento su Giovanni, perché egli ha varie peculiarità:
1)    È il più giovane, per cui viene raffigurato quasi femmineo, poiché è imberbe, sensibile, ricettivo
2)    È l’unico che non è morto per supplizio non perché non gli sia stato particato ma perché, miracolosamente, egli uscì indenne dal pentolone di olio bollente che Domiziano aveva predisposto per lui
3)    Il vangelo che egli ci ha tramandato è uno dei più ricchi, comunicativi sia nel lessico, sia nei dialoghi, sia nelle immagini descrittive poiché Gesù ebbe con lui un rapporto intellettuale molto lungo e approfondito
4)    Negli ultimi anni Giovanni ripeteva ai suoi discepoli l’ultima frase che Gesù aveva pronunciato all’Ultima Cena: ”amatevi l’un l’altro come ho fatto io con voi” ed a chi gli chiedeva degli altri Comandamenti, giovanni rispondeva: “Basta solo questo!”   
5)    Infine Giovanni ebbe nell’isola di Patmos, dove Domiziano, terrorizzato, lo aveva esiliato, la visione dell’Apocalisse

Perché ho voluto sottolineare  questi aspetti, che riguardano la capacità scritturale di Giovanni?
Perché proprio oggi qualcuno mi ha mandato un breve video in cui Matteo Salvini, quanche giorno addietro, ha frustato i membri del Parlamento Europeo i quali, afronte di problemi importanti, gravi, come la disoccupazione, il terrorismo islamico, la moria di imprese, la migrazione biblica (che si è trasformata un’invasione incontrollata), hanno deliberato della censura di internet, del bavaglio di regime ai media alternativi al mainstream, delle cosiddette “fake news”, creando persino un’agenzia per stabilire quale sia la “verità”.
É stato incredibile, ascoltatelo in questi 2 minuti e 41 secondi  https://www.youtube.com/watch?v=cAbIQHQykJg

Un amico, non certo leghista o di centro destra, quando lo ha visto, mi ha inviato il suo stupito e lapidario commento, che riporto senza dire il peccatore:
“É incredibile”

al che io ho replicato
“No, perché?  Quel che cita Salvini sta scritto il “1984” il profetico libro di Geooge Orwwell, edito nel 1948.
Quasi parola per parola: a quel tempo sembrava una follia ma, nel frattempo, il mondo è impazzito e quelle “distopie” sono diventate “normali” … Ho usato davero quella parolo!? Aiuto … Sono impazzito anche io! Ah Ah Ah!”

L’amico mi ha detto:
“Distopia mi piace… credo che sia incredibile che la democrazia debba essere difesa da Salvini, anche se, tutto sommato,  lo sto riconsiderando molto”

La sua ultima replica mi ha fatto pensare e, dopo un bel po’, gli ho scritto:
 “In realtà, anche se potremmo non rendercene conto (forse non lo sa pienamente nemmeno lo stesso Salvini), lui sta difendendo qualcosa di molto più valido, antico ed intimo della democrazia: l’ordine tradizionale, la legge naturale, l’essenza stessa della nostra civiltà che è stata calpestata ben prima che i giacobini affermassero che Dio non siste, che la Sua Legge (scolpita dalla Sua stessa mano nel cuore dell’uomo) è trascurabile rispetto alle leggi scritte dall’uomo su di un pezzo di carta.
Ecco il peccato che stiamo pagando nel modo più subdolo immaginabile, persino con la sofferenza, la perdità di identità, la schiavtù delle generazioni future.”

 
Sepolcro aperto, sudario vuoto ma non svolto
In questo momento, in cui i satanici paesi “carogna” (USA, UK, Israele, Australia, Canada, Nuova Zelanda ed i “volenterosi”  complici della UE) sono in mano alle spietate, avide, criminali, sanguinarie oligarchie massoniche, e per mezzo degli Uccidentali anglo-assassini, complottano in ogni parte del mondo perché cadano gli ultimi paesi sovrani, perfino prospettando l’olocausto nucleare, abbiamo ancor più bisogno della benedizione di Cristo e della sua Sacra Famiglia, che spero vi giunga attraverso le vie anche più inaspettate, ma che vi giunga, comunque.


0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.