giovedì 1 dicembre 2011
Napoli, 30/11/2011

Sono stato lungamente assente, per vari motivi, familiari e non: i figli studiano (ed hanno giustamente bisogno del supporto genitoriale), i movimenti per la risorgenza del Sud e per la lotta all’usurocrazia stanno montando più velocemente di quanto possano scriverne gli edotti, figuriamoci un hobbista come il sottoscritto.


Ecco un altro articolo numerologico. Vi sono riferimenti alla “cabala” cioè la matematica del mondo tradizionale, ma anche di tipo religioso (la fatica maggiore è trovare immagini esplicative delle caratteristiche citate ma anche correggere o complementare le informazioni riportate negli articoli originali stranieri). L’ispirazione di creare la serie in italiano mi venne trovando le pagine (inglesi) del sito http://pages.globetrotter.net/sdesr/nu1.htm (ora non c’è più) e costatando che c’erano anche siti italiani che si occupano di numeri ma come divinazione (che qui NON troverete). Ho notato che wikipedia dedica poche righe ai numeri, chissà perché…





Simbolismo

·         Il numero 7, secondo Ambrogio, corrisponde al Vecchio Testamento ma lo vede anche come il numero che rappresenta la verginità. Anche Thibaut di Langres dà questo attributo a questo numero perché è il solo, tra i primi nove numeri, che non genera ed il solo che non è generato. E’ considerato come vergine e rappresentativo dello Spirito Santo a cui sono attribuite le stesse proprietà.
Macrobio
Minerva vittoriosa su ignoranza, Spranger

·         Macrobio va nella stessa direzione affermando che esso simboleggia Minerva, nata da suo padre senza passare da una madre.
·         I sette indicano il senso di un cambio dopo un ciclo compiuto e di un rinnovamento positivo.
·         Numero perfetto e simbolo dell'abbondanza divina, anche secondo la Bibbia il numero della punizione, della purificazione e della penitenza. E’ attribuito anche a Satana che cerca di copiare Dio essendo la scimmiottatura di Dio. Anche la bestia infernale della Rivelazione (o Apocalisse, Rv 13,1) ha sette teste.
·         E’ il numero dell'uomo perfetto, completo e perfettamente realizzato come la somma del quattro (femmina) e del tre (maschio).
·         Simbolo della totalità dell’Universo creato (3 il cielo + 4 la terra), esprime la creazione in cui l'uomo evolve.
·         S. Agostino vede il sette come la perfezione della Pienezza. Lo ha anche assunto come numero della creatura, in considerazione non della vita di questa ma del suo divenire, l'evoluzione.
Simbolo dell'infinito numerabile nel suo ritorno al principio, quello del serpente che morde la sua coda, secondo Abellio. Sarebbe anche il numero del compimento  nello spazio-tempo.
Abellio


·         E’ il numero dell'iniziazione, cioè l'unione del mostrato con l'infinità.
·         Simbolo di vita eterna per gli egiziani: simboleggia un ciclo completo, una perfezione dinamica.
·         Per gli Indiani nella prateria e gli Indiani "Pueblo", il numero sette rappresenta le coordinate cosmiche dell'uomo.
·         In Africa e per i Bambara del Senegal, sette è un simbolo della perfezione e dell'unità.
·         I "Dogon" considerano il numero sette come il simbolo dell'unione degli opposti, della decisione di dualità, perciò come simbolo di unicità e perfezione. E’ anche il marchio del padrone della parola.
·         Il sette simboleggia la croce con le sue sei direzioni più il centro - estensioni indefinite che si muovono verso l’alto, il basso, la destra, la sinistra, avanti ed indietro.
·         I dadi simboleggiano il sette: il dado stesso, 1, ha 6 lati.

Bibbia

 



I sette demoni che sono sorti da Maria Maddalena.  (Lk 8,2)
Nell’immagine, Maria Maddalena unge i piedi di Gesù a casa di Simone il fariseo

·         Le sette accuse agli scrivani ed ai Farisei annunciate da Gesù.  (Mt 23,13-31)
·         Le sette richieste nella preghiera del Padre Nostro.
·         Le sette frasi di Gesù pronunciate sulla croce:
1.      Mio Dio, Mio Dio, perchè mi hai abbandonato ?  (Mt 27,46)
2.      In verità ti dico, oggi sarai con me in paradiso - al ladro buono (Lk 23,43)
3.      Padre, nelle Tue mani io rimetto il mio spirito.  (Lk 23,46)
4.      Padre, perdona loro; non sanno quello che fanno.  (Lk 23,34)
5.      Donna [a Maria di Nazareth, sua madre], questo è Tuo figlio [l’apostolo Giovanni], [a Giovanni] Questa è Tua madre [Maria].  (Jn 19,26)
6.      Sono assetato.  (Jn 19,28)
7.      (Tutto) E’ adempiuto [in altre versioni “Tutto si è compiuto.”].  (Jn 19,30)
·         Il demone cacciato che ritorna portando con sé altri sette demoni più forti di lui.
S. Stefano diacono, martire per lapidazione
S. Filippo diacono
SS. Giovanni evangelista e Procoro diacono
S. Nicanore diacono
S. Timone diacono
S. Parmenas (Parmenio) diacono

I sette diaconi della Chiesa primitiva: Stefano, Filippo, Procoro, Nicanore, Timone, Parmenio e Nicola.  (Atto 6,5)
SS. martiri Raffaele igumeno, Nicola diacono e Irene

·         Il numero sette è spesso usato nella Rivelazione: la bancarella con le sette lampade d'oro (Rv 1,12-20), il mistero delle sette stelle (Rv 1,16-20), i sette sigilli (Rv 7 e 8), le sette lettere indirizzate alle sette chiese (Rv 2 e 3), le sette trombe (Rv 8,6 e 11,15), i sette tuoni (Rv 10,3-4), i sette re (Rv 17,9), le sette teste della Bestia (Rv 13,1), le sette piaghe delle sette scodelle (Rv 15,5), [etc].  "Cespuglio di spine", durante una delle sue visioni, ha capito che le sette lampade e le lampade uguali citate nella Rivelazione, rappresentavano le sette Chiese principali o Credi, cioè: Cattolica romana, Ortodossa, musulmana, anglicana, protestante, [etc]. ma solo la Chiesa cattolica romana è rimasta illuminata col fuoco vero dello Spirito Santo.
·         I sette doni dello spirito di Yahweh (Jhavè):
1.      Saggezza,
2.      Acume,
3.      Consiglio,
4.      Potere,
5.      Conoscenza,
6.      Pietà,
7.      Timore di Dio.  (E 11,2-3)
·         La luce dei sette giorni.  (E 30,26)
·         Ecclesiastico, capitolo 17 verso 5, enumera 7 sensi nell'essere umano che sono, in aggiunta ai cinque sensi noti, l'intelligenza e la parola (Si 17,5). Questo verso non appare nella Bibbia di Gerusalemme. Lo troviamo comunque in alcuni manoscritti greci.
In Mt 25,35-36, Gesù enumera sei azioni caritatevoli che saranno considerate nell’ultimo Giudizio per la salvezza dell'uomo:
1.        fare una visita ad un invalido,
2.        dissetare l'assetato,
3.        dar da mangiare all'affamato,
4.        liberare i prigionieri o fare una visita a prigionieri,
5.        vestire gli ignudi ed
6.        accogliere cordialmente gli stranieri. Ma nel 13-esimo secolo, qualcuno scopre nei documenti di Lattanzio un settimo atto di misericordia:
7.        seppellire i morti. Questo è stato ratificato nel 1220 dalla raccolta canonica di Raimondo di Penafort (nome non latinizzato S. Raymon de Peñaforte, immagine a lato)

·         Il dono dello stupido non ti porterà vantaggio, i suoi occhi vedranno per sette volte poltiglia come ringraziamento.  (Si 20,14)
·         Il matrimonio di Salomone è durato sette giorni.
·         Nei salmi è scritto:  "Sette volte al giorno ti prego per i tuoi retti giudizi" (Ps 119,164) ed  ancora "ciò che proviene dalla terra sette volte raffinato" (Ps 12,7). Il salmista parla anche dei sette clamori di Dio che appaiono nei fenomeni celesti.
·         I sette salmi di penitenza: 6, 31, 37, 50, 101, 129, 142.
·         Il Levitico prescrive una penitenza di sette anni per ciascun peccato.
·         Numero di volte che un lebbroso è spruzzato col sangue di un passero.
·         Numero di giorni durante i quali qualcuno era impuro se aveva toccato un cadavere.
·         Il lutto per le persone di Israele durava sette giorni.  (Gn 50,10; Jdt 16,24; Si 22,12)
·         L'infedeltà riceve una punizione settupla.
·         Si immolano generalmente sette animali dello stesso genere.  (Lv 23,18; Nb 23,1 e 28,11; Lavoro 42,8)
·         Gli spruzzi sono ripetuti sette volte.  (Lv 4,6; Nb 19,4)
·         Le sette lampade e le sette imboccature sulla lampada d'oro usuale, nella visione di Zaccaria.  (Zc 4,2)
·         Zaccaria parla dei sette occhi di Dio che supervisionano tutta i popoli della terra.  (Zc 4,10)

I sette passi della scala del portico meridionale del tempio di Ezekiel.  (Ez 40,26)

·         Il candeliere degli ebrei [menorah] ha sette bracci.
·         Balaam ha eretto sette altari, su ognuno dei quali è stato offerto in olocausto un giovenco ed un montone.  (Nb 23,4)
·         Ci sono sette patriarchi:
1.      Abramo,
2.      Isacco,
3.      Giacobbe,
4.      Mosè,
5.      Aronne,
6.      Giuseppe e
7.      Davide.

·         Sette nazioni che avevano la terra promessa furono sterminate di fronte ad Israele.  (Dt 7,1)
·         Ci sono sette settimane tra la Pasqua e la Pentecoste.  (Lv 23,15)
·         Le feste di Pasqua degli ebrei durano sette giorni.
·         La festa dei Tabernacoli dura sette giorni. (Lv 23,34)
·         La festa della Dedicazione del tempio di Salomone è immediatamente seguente ad uno dei Tabernacoli e dura sette giorni.
·         I sette preti che portano sette trombe, durante la presa di Gerico, devono camminare, il settimo giorno, per sette volte intorno alla città.  (Jos 6,11-16)
·         I sette mariti che ebbe Sara, ragazza di Raguel, prima di sposare Tobia. Quelli mariti precedenti erano stati uccisi da un demone nella loro prima notte del matrimonio. Tobia, grazie a un incenso, sfuggì a lui.  (Tb 7,10-11)


Statua di Davide, Santa Maria Maggiore;  il regno di Davide ad Hebron durò sette anni.  (1 K 2,11)
Gli amici di Giobbe rimasero vicino a lui sette giorni e sette notti per confortarlo.

·         La costruzione del Tempio eretto da Salomone durò sette anni – dal 4° anno all’11° anno del suo regno. Esso conteneva tre piazze e sette recinti.  (1 K 6,38)

Per sette volte, Eliseo impose le mani sul figlio, e lo riportò in vita.  (2 K 4,35)
Il lebbroso Naaman si tuffò sette volte nel Giordano e quindi fu guarito.  (2 K 5,14)

·         Sebbene l’onesto cada sette volte, si alza di nuovo.  (Pr 24,16)
·         Dio prescrisse di mangiare per sette giorni pane [azzimo, n.d.A.] senza lievito.  (Ex 12,15)


Ci vogliono sette giorni per la consacrazione di Aronne e dei suoi figli, e dell'altare.  (Ex 29,35-37)
Le sette vacche magre e grasse, così come le sette spighe di mais piene e vuote, viste in sogno dal Faraone ed interpretate da Giuseppe come sette anni dell'abbondanza, seguiti da sette anni di carestia.  (Gn 41,17)


·         Se compri un schiavo israelita, servirà sei anni; ma durante il settimo sarà libero senza niente da  pagare. Gli schiavi furono rilasciati il settimo anno che corrispose all'Anno Sabbatico chiamato anche Anno dell’Esenzione.  (Ex 21,2)
·         L'anno ebraico comincia in congiunzione con la Luna Nuova del settimo mese, il giorno delle Trombe.
·         Durante sei anni seminerai la terra, e raccoglierai il suo prodotto. Ma il settimo, la lascerai riposare in maggese.  (Ex 23,10-11)
Giacobbe servì Rachele per sette anni.  (Gn 29,20)
Caino sarebbe stato vendicato sette volte se qualcuno l'avesse ucciso.  (Gn 4,15)


·         Giuseppe rimase in prigione per sette anni quando fu falsamente accusato di aver giaciuto con la donna del suo padrone.
·         Le sette pecore portate in dono ad Abimelech da Abramo.  (Gn 21,28)
·         Le sette coppie di ciascun genere di bestie che sono entrate nell’arca di Noè e sono state salvate dal Diluvio  (Gn 7,2)
·         Nel settimo giorno, il Sabato [il Sabato ebraico ed il Venerdì islamico corrispondono alla nostra Domenica, n.d.A.], Dio ha riposato.  (Gn 2,2)

Generale


·         Gesù sarebbe caduto sul percorso della croce sette volte, secondo le visioni di Anna-Catherine Emmerick.
·         Le sette virtù. Tre [teologali]:
1.      fede,
2.      speranza,
3.      amore (o carità).
Quattro [cardinali]:
4.      forza,
5.      giustizia,
6.      prudenza e
7.      temperanza.
·         I sette sacramenti della Chiesa Cattolica Romana:
1.      Battesimo,
2.      Cresima,
3.      Eucaristia (o Comunione),
4.      Penitenza,
5.      Unzione dei moribondi (o Estrema Unzione),
6.      Ordine (o Sacerdozio),
7.      Matrimonio.
·         Il numero sette è una caratteristica della Vergine Maria: i sette misteri del rosario commemorano le pene della Vergine Maria; noi rappresentiamo la Vergine con una corona di sette rose sul cuore ed anche sette pugnali conficcati nel suo cuore (da cui la designazione "Nostra Signora delle Sette Pene"), 3 da un lato e 4 dall'altro; le sette feste della Vergine Maria celebrate nella Chiesa Cattolica:
1.      la Purificazione,
2.      l'Annunciazione,
3.      la Visita,
4.      l'Assunzione,
5.      la Natività,
6.      la presentazione della Vergine e
7.      l’Immacolata Concezione;
i Cristiani dei primi secoli dicevano che la Vergine Maria era nata dopo sette mesi di gestazione.
·         I sette Arcangeli che sono stati in piedi continuaménte in fronte di Dio:
1.      Gabriele,
2.      Michele,
3.      Uriele,
4.      Raffaele,
5.      Samuele o Samaele o Sealtiel,
6.      Giafiele o Orifiele o Geodiele,
7.      Zadichiele o Zacariele o Barachiele.
·        Nelle rivelazioni date dalla Vergine Maria a "Cespuglio di spine" [soprannome di uno dei veggenti d Medjugorje il quale, in estasi, non si era accorto di essere inginocchiato su un roveto, n.d.A.] il 28 maggio 1995, la Vergine ha specificato che ciascuno di essi è stato messo a guardia di uno dei sette sacramenti della Chiesa: L'Eucaristia è affidata a Michele, il Battesimo a Gabriele, la Cresima a Uriele, la Penitenza a Giafiele, l'Estrema-Unzione a Raffaele, il Sacerdozio a Samuele ed il Matrimonio a Zacariele.
·         I sette peccati capitali, corrispondenti ai sette desideri materiali:
1.      l'orgoglio (o superbia),
2.      la gola (o ingordigia),
3.      l'impurità (o lussuria),
4.      l'invidia (o gelosia),
5.      l'avidità (o avarizia),
6.      la rabbia (o ira)
7.      la pigrizia (o accidia).
·         I sette mondi nel purgatorio.
·         Secondo il Vangelo di Barnaba, capitolo 26, Abramo aveva sette anni quando ha cominciato a cercare Dio.
·         Nella lingua ebraica, la parola che significa "sette" indica anche "giurare".
·         I Bambara [o Bamana, l'etnia principale del Mali], i buddisti ed il Talmud contano sette livelli, o gradi della perfezione, nel Cielo.
·         La Sacra Famiglia è rimasta sette anni in Egitto, ad Eliopoli, secondo le visioni di Maria Agreda.
·         In una delle sette visioni ricevute da Ezra, che è descritta dal suo secondo libro nel documenti della biblioteca di Qumran, si parla dei sette giorni in cui il mondo rimarrà nel potente silenzio, così come era all'inizio, prima del risveglio del nuovo mondo.
·         Nel Libro di Enoch, libro apocrifo, si parla dei “sette sorveglianti”, le sette grandi montagne, i sette grandi fiumi, le sette grandi isole, [etc].
·         Adamo geme sette volte più di quanto si allieti quando vede le anime fuori del loro corpo che vanno alla perdizione piuttosto che alla vita [eterna], secondo il testamento di Abramo, dai documenti della biblioteca di Qumran.
·         I sette percorsi al paradiso, ciascuno essendo attraversato dal corpo, dal cuore e dallo spirito in una comunione unica.
·         I sette "Dormienti di Efeso". Secondo una legenda di origine Siriana, nella mitologia cristiana ed islamica (Corano 18), vi erano sette giovani che, rinchiusi in una caverna, si salvarono miracolosamente dalle persecuzioni dei Cristiani nel periodo di Dece (250 dopo Cristo) per mezzo di un sonno prolungato. Questo sonno durò quasi due secoli, e fu nel 447, durante il regno dell'imperatore Teodoro, abbastanza cristiano, che i sette giovani si risvegliarono.
·         Nella religione islamica:
1.       il Corano ha sette sensi esoterici, secondo i mistici musulmani (qualche volta parlano di settanta sensi);
2.       ci sono sette consonanti, chiamate sawakit, che non si trovano nel primo verso del Corano;
3.       ci sono sette torri alla Mecca;
4.       durante il pellegrinaggio alla Mecca, i credenti musulmani devono compiere sette giri della Kaaba e sette percorsi tra i monti Cafa e Marmia;
5.       l'anima resta sette giorni accanto alla tomba dei morti ed il bambino neonato riceve il suo nome il 7-imo giorno;
6.       i gatti ed i cani hanno sette vite;
7.       il Fatiha conta sette versi (brano di apertura del Corano);
8.       vi sono sette cancelli che contengono l'Inferno il quale è in relazione coi vari tormenti che in esso trovano luogo, e vi sarebbero anche sette inferni:
a)         Gehennan,
b)        Ladha,
c)         Hatorna,
d)        Sair,
e)         Sakar,
f)          Jahim e
g)        Hawiyat;
9.    il Corano dice che Allah ha creato sette cieli ed altrettante terre. (Corano 65,12 e 41,8-11)
·         L'uomo sarebbe composto da sette anime, secondo Platone ed anche secondo gli indù.
·         I sette emblemi del Buddha.
·         Alcuni sono d'accordo nel dire che il taglio dei lobi dell'orecchio determina il grado di affinità spirituale di un individuo. Lao-tze, il più famoso dei Taoisti, come si narra, aveva orecchi di sette pollici, quindi gli diedero il nomignolo di "lungo-orecchi." Anche, nell’iconografia Orientale, Buddha è rappresentato sempre con lobi eccessivamente lunghi.
·         Il Sufismo parla di sette piani cosmici:
1.    Zat, l’inespresso;
2.    Ahadiat, la coscienza;
3.    Vahdat, l’autocoscienza;
4.    Vahdamiat, la luce interiore;
5.    Arwah, il piano spirituale;
6.    Ajsam, il piano astrale;
7.    Insaam, il piano fisico.
Riconosce, inoltre, sette aspetti della manifestazione:
1.      le stelle,
2.      la luna,
3.      il sole,
4.      il regno minerale,
5.      il regno vegetale,
6.      il regno animale ed
7.      il regno umano.
·         L'uomo, in confronto ad un albero, è equipaggiato con sette radici (numero di forze terrestri con le quali lui si alimenta) e con sette rami (nell'etere).
·         Ciascuno dei quattro periodi lunari dura sette giorni.
·         I sette "chakra" (chiamati ruote, Loti o centri sottili) secondo gli induisti:
1.      Muladhara,
2.      Swadhistana,
3.      Manipura,
4.      Anahata,
5.      Vishuddha,
6.      Ajna e
7.      Sahasrara.
·         Similmente all'immagine dell'uomo, la Terra è composta di sette "chakra" ed è localizzata nel settimo super-universo.
·         L'uomo è composto di sette corpi:
1.      fisico,
2.      eterico o vitale,
3.      emotivo o astrale,
4.      causale,
5.      mentale,
6.      corpo di vitalità divina o buddico, ed il
7.      corpo di spirito divino o atmico.
·         Il corpo eterico dell'uomo è sviluppato ed installato completamente solo intorno ai sette anni.
·         I sette colori simbolici dei Tarocchi.
·         I sette pilastri della Saggezza.
·         Una delle dodici fatiche di Ercole era consistita nel tagliare, armato solo di un pugnale, le sette teste dell’idra di Lerna.
 

Le sette corde della lira di Ermes [o Apollo] e le sette corde del "vina", un strumento diffuso in India.
I sette tubi del flauto di Pan [detto “siringa”].

·         I sette savi dell’antica Grecia:
1.       Talete di Mileto,
2.       Solone di Atene,
3.       Chilo di Lacedemonia,
4.       Pittaco di Mitilene,
5.       Biante di Priene,
6.       Cleobulo da Lindo e
7.       Periandro di Corinto.
Si dovrebbe girare la lingua sette volte prima di parlare, possibilmente, perchè 7 era il numero di questi saggi.
·         Sinbad racconta i suoi sette viaggi ad Hinbad.
·         Le sette torri "risuonanti" a Bisanzio.
·         La terra di "Mu" aveva sette grandi città, secondo l’archeologo inglese James Churchward.
·         Le sette vocali greche usate dagli gnostici:
1.       alfa [α],
2.       epsilon [ε],
3.       eta [η],
4.       iota [ι],
5.       omicron [ο],
6.       ipsilon [υ],
7.       omega [ω].
·         Un manoscritto Tibetano ha il titolo "I sette libri della Saggezza del Grande Percorso".
·         Le sette stelle visibili all'occhio nudo dell'Orsa Maggiore e dell’Orsa Minore.
·         Gli alchimisti distinguevano sette metalli dedotti da un principio unico, formati sotto l'influenza dei pianeti, ai quali si attribuiva una divinità ed un colore fondamentale:
1.       oro [giallo],
2.       argento [bianco],
3.       mercurio [verde],
4.       stagno [rosso],
5.       ferro [marrone],
6.       rame [azzurro]
7.       piombo [nero].
·         Le sette note fondamentali, o modulazioni, della scala musicale [Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si].
·         I sette colori dell'arcobaleno, solo nello spettro visibile [rosso, arancio, giallo, verde, blu chiaro o azzurro, indaco o blu scuro, violetto].
·         Un uomo non può avere più di sette linee oblique sulla sua fronte.
·         I sette monumenti storici o meraviglia del mondo:
1.      le Piramidi d’Egitto
2.      le Mura di Babilonia
3.      i giardini pensili di Babilonia
4.      la Statua di Giove Olimpo
5.      il Tempio di Diana ad Efeso
6.      il Colosso di Rodi
7.      la Tomba di Mausolo
·         Le sette possibili configurazioni cristalline:
1.      triclino,
2.      monoclino,
3.      ortorombico,
4.      romboedrico,
5.      quadratico,
6.      esagonale,
7.      cubico.
·         La caduta di una pietra nell'acqua provoca sette onde importanti, poi la superficie ridiviene piatta qualunque siano la massa dell'oggetto e la natura del fluido. Questo esempio, preso fra molti altri, fa dire a Roger di Lafforest e James Langlois che la maggior parte delle dinamiche delle cose sembra riferita a un modello di evoluzione standard in fasi successive di ordine 7, concepito secondo una legge di vibrazioni evolutive.
·         I sette tipi di caratteri dell'astrologia tradizionale [riferiti alle possibili combinazioni dei quattro elementi (fuoco, acqua, aria e terra) e delle tre categorie (cardinale, fisso e mobile)].
·         I sette rami dell'albero sacrificale e cosmico dello Sciamanismo.
·         Le cerimonie nel culto di Apollo sono celebrate il settimo giorno del mese.
·         In Cina feste popolari hanno luogo nel settimo giorno.
·         La lampada rossa delle società segrete cinesi ha sette rami.
·         Il Buddha avrebbe preso le misure dell'universo facendo sette passi in ciascuna delle quattro direzioni.
·         Una tradizione indù attribuisce al sole sette raggi.
 
·         In Iran, al tempo del parto, si mette su di una tovaglia una lampada accesa e si dispongono sulla tovaglia sette generi di frutti e sette specie di semi aromatici. Il figlio generalmente riceve il suo nome il settimo giorno.
·         Sul 7 spesso si basano delle superstizioni. In Portogallo la donna che indossa sette sottovesti l’una sull’altra ha sicurezza di felicità. Il settimo figlio di una famiglia sarà sempre protetto dagli dei. Per gli scozzesi, il settimo figlio di un settimo figlio avrà il dono di una seconda vista. Nella terra natia del dottor Faust, si sa che il patto firmato col diavolo dura sette anni. Se qualcuno rompe un specchio sarà sottoposto alle cattive influenze per sette anni. In Marocco le donne sterili arrotolano la loro cintura sette volte intorno al tronco di alcuni alberi, poi l'attaccano ad una delle sette corde che sono fissate là. In Siria una ragazza giovane senza fidanzato esorcizza i cattivi influssi che le impediscono di trovare un marito facendo il bagno al mare e lasciando passare sette onde sopra la propria testa. Quando sette ragazze giovani assistono una riunione di famiglia, una di loro potrà sposarsi durante l'anno.
·         Per i "Maya-Quiehe", il grand Dio del Cielo è anche Dio-Sette, o settimo, circondato da sei soli: si costituisce così il gruppo degli dei agricoli.
·         Per i Maya il settimo giorno, a metà della settimana di tredici giorni, è un giorno fortunato.
·         La dea Sette, chiamata “sette serpenti” o “sette orecchi”, che si trova a metà della serie da 1 a 13, simboleggia il cuore dell'uomo ed il mais.
·         Nel tempio di Coricancha a Cuzco, dove è stato compendiato tutto il pantheon degli Inca, un muro vicino all'albero cosmico aveva un disegno che rappresenta sette occhi chiamati "gli occhi di tutte cose".
·         Il dio supremo Faro, dio dell’Acqua e della Parola, risiede nel settimo cielo con l'acqua fertile che egli dispensa sotto forma di pioggia.
·         In Persia 7 era un numero sacro coi suoi sette gradi di iniziazione al culto di Mithra:
1.       corvo,
2.       grifone,
3.       soldato,
4.       leone,
5.       persiano,
6.       eliodromo (strada del sole),
7.       padre.
La scala cerimoniale aveva sette livelli, ciascuno livello è stato fatto da un metallo diverso. Arrampicandosi su questa scala cerimoniale, l'iniziato avrebbe attraversato i sette cieli, per poi salire all’ "Empireo".
·         Sette è il numero dell'iniziazione femminile, nella leggenda del Graal, in cui vi sono 7 vergini difese da 7 cavalieri che lottano con l'eroe Galaad.
·         I sette cieli di Zarathustra.
·         Il sette buoi che tirano il carro del sole nelle leggende Scandinave.
·         I 7 rituali dei Sioux:
1.       custodia dell'anima,
2.       il rito della purificazione,
3.       la supplica di una visione,
4.       la danza del sole,
5.       i riti di pubertà,
6.       l'alleanza politica ed i
7.       giochi a palla.
·         Roma non ha cessato di ingrandirsi finchè ha contenuto nel suo centro i sette colli.
·         Il solstizio d'estate ha luogo quando il sole passa nel 7° segno zodiacale, il solstizio d'inverno quando ha traversato sette segni iniziando da quest’ultimo. Ci sono sette segni tra un equinozio e l'altro.
·         Ci sono sette mesi nell'anno che hanno sette lettere o più (scritti in francese): [janvier], [février], [juillet], [septembre], [octobre], [novembre] e [décembre]. In italiano sono solo cinque: Gennaio, Febbraio, Settembre, Novembre, Dicembre. 

·         Il numero sette regola la vita dell'uomo: dopo 7 mesi di gestazione il feto è vitale. Il sette marca i periodi della vita: la prima infanzia fino a 7 anni che è l'età della ragione; a 7 x 2 anni, fine dell'infanzia; a 7 x 3 anni, maggior età, fine dell'adolescenza; a 7 x 4 anni, gioventù; a 7 x 5 anni, età adulta; a 7 x 6 anni, maturità seguito dal declino delle forze. E anche la durata del ciclo umano: ogni sette anni, l'uomo si rigenera completamente.
·         Il sette regola il ritmo di sviluppo della donna: a 7 mese compaiono i denti del bambino che saranno persi a 7 anni; a 7 x 2 anni, appare la mestruazione ed a 7 x 7 anni c’è la menopausa.
·         Fra tutti i numeri primi, sette è il primo numero che non entra nel cerchio Euclideo – l’ettagono non si può costruire in un cerchio di 360 gradi come il triangolo o il pentagono [?]. In realtà tale costruzione esiste, vedi “ettagono iscritto in una circonferenza” ad esempio traggo da http://kappi.altervista.org/ITA/scuola/disegno/ettagonoinscritto.pdf  la seguente figura:

1)   Traccio gli assi di simmetria e la circonferenza di raggio a piacere. Trovo i punti A-B
2)   Centro in B, apertura di compasso BO, traccio un arco e trovo i punti C e D
3)   Unisco i punti C e D e trovo il punto M
4)   Centro in D, apertura di compasso DM, traccio un arco e trovo il punto E.
5)   Riporto 5 volte la distanza DM sulla circonferenza, determinando i rimanenti punti
6)   Unisco i punti trovati e ingrosso i lati dell’ettagono.


·         Il numero 7 ha alcune particolarità curiose. Per esempio 1 diviso per 7 dà un semplice gruppo periodico decimale di sei cifre:
0.142857142857142857...
Il quale, moltiplicato successivamente per 2, 3, 4, 5, 6, dà prodotti in cui troviamo i stessi numeri nello stesso ordine:
142857 x 2= 285714
142857 x 3= 428571
142857 x 4= 571428
142857 x 5= 714285
142857 x 6= 857142




Sopra - Le sette ossa che compongono il tarso [parte del piede che corrisponde al polso , o carpo, nella mano] dello scheletro umano e (di lato) i sette orifizi nella testa dell'uomo [occhi, naso, bocca, orecchie, fossa atlantica] in alto vista frontale, in basso vista laterale.


·         Ci sono sette gas nobili o rari [Elio, Neon, Argon, Kripton, Xeno, Radon, Ununoctio (quest’ultimo è un elemento sintetico ottenuto artificialmente)].
·         Anniversario di matrimonio: nozze di rame o lana.

Ricorrenze


·         Il numero 7 è usato 507 volte nella Bibbia.
·         I numeri 21 e 18'000 sono usati 7 volte nella Bibbia.
·         Il numero 7 è usato 32 volte nel Corano e si trova in 13 versi.
·         Fra i 365 numeri diversi che si trovano nella Bibbia, solo 7 sono usati nel NT. Essi sono i numeri 46, 84, 144, 276, 1260, 144'000 e 200'000'000.
·         Nel Vangelo di san Giovanni, la settimana della parola è usata 7 volte; vi sono 7 citazioni del Cristo "Io Sono". Qui sono necessari alcuni chiarimenti. 4 volte nel Vangelo di san Giovanni si legge "Io Sono" (in greco "ego eimi") pronunziato da Gesù (Jn 8,24 e 8,28 e 8,58 e 13,19). In altre 3 occasioni, Gesù dice piuttosto "Sono io", anche queste volte tradotto dal greco "ego eimi" (Jn 4,26 e 6,20 e 18,5-6). Quelle due citazioni di Cristo sono perciò equivalenti:  "Io Sono"= "Sono io." Anche nella conversazione di Vassula con Gesù, per verificare la presenza di Questo, Vassula lo interroga domandando "Gesù?" ed Egli rispondere sempre con l’affermazione "Io Sono" invece di "Sono io", che è simile.
·         Nel Vangelo di san Giovanni, per 7 volte ci si riferisce alla testimonianza di Giovanni il Battista. Il Vangelo di san Giovanni riporta anche sette miracoli di Gesù. L'ottavo, la pesca miracolosa del capitolo 21, è stato aggiunto alla prima scrittura. Questo stesso Vangelo enumera 7 apparizioni di Gesù Cristo coi suoi apostoli e discepoli dopo la sua risurrezione. La parola “sogno” è usata 7 volte nel NT. Il nome di “Salomone” è usato 7 volte nel libro Cantico dei Cantici (Sg), come pure le parole "Ragazze di Gerusalemme", “Libano” ed “amore”.
·         Ci sono sette beatitudini che sono proclamate nella Rivelazione [o Apocalisse]: 1,3; 14,13; 16,15; 19,9; 20,6; 22,7; 22,14;
1.        "Beato chi legge e coloro che ascoltano e mettono in pratica",
2.        "Beati i morti che muoiono nel Signore",
3.        "Beato chi è vigilante",
4.        "Beati gli invitati al banchetto di nozze dell’Agnello!",
5.        "Beati e santi coloro che prendono parte alla prima risurrezione",
6.        "Beato chi custodisce le parole profetiche di questo libro",
7.        "Beati coloro che lavano le loro vesti: avranno parte all’albero della vita e potranno entrare per le porte della città "


0 commenti:

Post più popolari

Lettori fissi

Powered by Blogger.