giovedì 20 settembre 2012


Napoli, 20/09/2012
 Mortificato per dare la notizia con così breve preavviso, vi informo dell’evento che segue
____-----------------__-------------_________--------------------_____
In allegato il logo e la lettera di invito per la Costituzione di Aurora Mediterranea; di seguito la raggiungibilità

Ai sig.ri costitutori di Aurora Mediterranea

Logo

In data 23 settembre 2012 a partire dalle ore 10,30 c’incontreremo presso il ristorante Raggio di Sole (n.b. all’esterno è scritto “da Franco”), in via del Mezzocammino, 43 a Roma (tel. 06.523.70.896), per costituire il Movimento Politico “Aurora Mediterranea” per la sovranità umana. Sarà possibile per la circostanza confrontarci sui punti di proposta programmatica di seguito elencati e, dove ritenuto necessario, integrarli con altri punti o soltanto modificarli, secondo le indicazioni e la volontà della maggioranza dei presenti costitutori. Lo stesso discorso vale per il simbolo allegato.
Sarà inoltre allestito un tavolo di Presidenza al quale siederanno i costitutori:

-  Bruno AMOROSO,
-  Ulderico NISTICÒ,
-  Antonio PANTANO,
-  Tommaso ROMANO,
-  Piero VASSALLO,
-  Giorgio VITALI.

Modererà gli interventi il giornalista - costitutore Domenico LONGO.

Presso la struttura sarà possibile (ed è auspicabile atteso che i proprietari dei locali non hanno chiesto nessun compenso) consumare il pranzo, il cui costo pro-capite è di circa 25 euro, bevande (acqua e vino) comprese.

Per raggiungere il predetto Ristorante con i mezzi propri (il ristorante è dotato di ampio parcheggio) bisogna praticare

l’uscita 28 del Raccordo Anulare (via Ostiense - via Del Mare) e proseguire verso Vitinia fino al bivio per la strada di Mezzocammino, indicata con evidentissima cartellonistica.

Per chi viene in treno, invece, bisogna prendere la metropolitana fino alla Piramide dove si cambia e si prosegue in trenino fino a Vitinia.

A Vitinia, chiamare i nr.:
-  3280318381 (Domenico)
-  3284857943 (Luigi)
-  3274747145 (Roberto)
per essere prelevati ed accompagnati al ristorante di destinazione.

Bozza dei dieci punti di proposta programmatica
di Aurora Mediterranea

1-    Realizzare una vera riforma del sistema fiscale, che preveda
a.     la detrazione di ogni spesa o costo sopportati da ogni individuo in ottemperamento all’art. 36 della nostra Carta Costituzionale, preposto a difesa del diritto naturale alla vita. Si raggiungerebbero così due fondamentali ed ambiti obbiettivi:
b.    l’abolizione dell’evasione attualmente rintracciabile per lo più in soggetti economici e finanziari di notevole entità;
c.      l’attuazione di una politica fiscale equa o tendente all’equità, tenendo presente che la tassazione avverrebbe sull’eventuale residuo reddito, detratte tutte le spese necessarie o ritenute tali per organizzarsi la propria vita.

2-    Deliberare per la difesa dei prodotti nazionali dagli attacchi delle speculazioni di mercati esteri generati da soggetti importatori non in linea con i prezzi e con le qualità nazionali garantite e dunque da considerarsi concorrenti sleali.

3-    Deliberare affinché del debito pubblico se ne facciano carico le banche emittenti, ad eccezione della somma utilizzata per la produzione delle banconote, gravante, solo in quest’ultimo caso, sulla struttura dello stato. Dopodiché disporre il sequestro delle quote partecipative all’interno della Banca d’Italia, possedute attualmente da società private, e distribuirle ai cittadini italiani con partecipazione di una quota nominale pro-capite per ogni cittadino. La quota si estingue con la morte del suo possessore. Alle assemblee della Banca d’Italia parteciperà una rappresentanza eleggibile ogni triennio su base regionale. Gli utili conseguiti dalla Banca d’Italia una volta rendicontati andranno a costituire attivo nel bilancio dello stato. Ad equa compensazione del maggiore gettito prodotto dagli utili della Banca d’Italia, saranno diminuite le tassazioni sui redditi.
Attuare, inoltre, quanto previsto dal primo capoverso dell’art. 47 della Costituzione: “la Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, controlla e coordina l’esercizio del credito”. Oggi i rappresentanti della Repubblica non coordinano né controllano l’esercizio del credito, affidato com’è ad istituti privati a cui per certo non sta a cuore la sorte dell’economia nazionale o comunque non quanto lo stato di salute del proprio bilancio privato.

4-    Mettere definitivamente al bando Equitalia o altre società di recupero crediti ad essa equiparabili, da considerarsi centri usurari di destabilizzazione economica. In ogni eventuale controverso caso dal quale ne scaturisca una vendita all’incanto di beni immobili promossa dal creditore o dall’Ente creditore nei confronti di un debitore, onde ridurre il rischio di speculazioni, nominare fuori legge la vendita all’incanto al ribasso e praticare in sostituzione la vendita tenendo conto del reale valore di mercato del cespite aggredito. In nessun caso è pignorabile la prima casa.

5-    Instaurare un sistema di vigilanza capace di disciplinare equamente tutte le condizioni imposte dal maggiore al minore contraente, in tutti i casi in cui il primo dei due risulti predominante nel rapporto contrattuale col secondo, quando la necessità di fruizione del soggetto minore appare insopprimibile perché legata alla necessità, diretta o indiretta, di poter svolgere appieno il proprio ruolo umano e dunque di potersi affermare all’interno della comunità di appartenenza. All’uopo è d’obbligo ricordare per esempio i sistemi preponderanti legati alle imposizioni del prezzo di vendita dei carburanti o quelli delle polizze assicurative o dei contratti telefonici ecc. Ri-nazionalizzazione dei servizi essenziali di largo consumo.

6-    Riforma della legge elettorale che preveda una fedele rappresentanza nel parlamento, direttamente proporzionale ai dati elettorali scaturenti dalle competizioni.

7-    Istituzione di un Movimento per la Sovranità Nazionale, che preveda più specificamente la difesa della nostra identità culturale e l’autodeterminazione giuridica e politica nazionale.

8-    Difesa della famiglia naturale composta da una coppia di soggetti tra di loro eterosessuali; emanazione di leggi e decreti per aiutare le famiglie numerose e per incentivare le nascite.

9-    regolamentazione dell’immigrazione nel rispetto di quelle che sono le esigenze nazionali legate al territorio all’economia e alla difesa delle tradizioni italiane culturali e politiche.

10-           Ripristino dello stato sociale avendo in particolare riguardo la possibile fruizione di quei servizi, come per esempio la sanità e la giustizia, ritenuti fondamentali per porre ogni individuo della Repubblica italiana sullo stesso identico piano sociale


Raggiungibilità:

In auto



1.     233 km, 2 ore 8 min,  Nel traffico attuale: 2 ore 26 min, A1
2.     238 km, 2 ore 42 min, Nessuna informazione sul traffico, SS7 Quater e A1





11. Mantieni la sinistra al bivio, segui le indicazioni per E45/A1/Roma/Bari ed entra in A1/E45, Strada a pedaggio
179 km
12. Svolta leggermente a destra e imbocca A1 GRA (uscita Roma Sud) Strada a pedaggio parziale
19,8 km
13. Prendi l'uscita per A90/E80 verso Tuscolana / Civitavecchia / Aeroporti
18,5 km
14. Prendi l'uscita 28 verso Ostia / Acilia / Roma Centro / Ostiense
500 m
15. Entra in Via Ostiense / SS8 Bis
190 m
16. Svolta leggermente a sinistra e imbocca SS8 Bis
29 m
17. Continua su Via dell'Equitazione
280 m
18. Svolta leggermente a sinistra per rimanere su Via dell'Equitazione
650 m
19. Svolta leggermente a destra verso Via di Mezzocammino
600 m
20. Prosegui dritto su Via di Mezzocammino
La tua destinazione è sulla destra
550 m








In treno




·         Scendere a Roma Termini poi
·         prendere la metro linea B fino a Piramide dove si deve
·         prendere un treno locale fino a Vitinia
·         Scesi alla Stazione di Vitinia chiamare i numeri:

-       3280318381 (Domenico)
-       3284857943 (Luigi)
-       3274747145 (Roberto)
per essere prelevati ed accompagnati al ristorante di destinazione.

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.