sabato 15 settembre 2012


Napoli, 16/09/2012

Mario "Pagnottelli"
Ho appena sentito i titoli dei giornali dalla rasegna stampa di RaiNews24, una delle poche che non risente troppo del peso editoriale. Ebbene nella vicenda Fiat il governo Monti, quello delle banche e degli speculatori finanziari, forte coi deboli e debole coi forti, fa una tremolante affermazione di pricipio: 






Se no potete difendervi, vi faremo una faccia così
“Non convocheremo la Fiat” ha balbettato Passera
E grazie: come potrebbe il “cameriere” chiamare il suo padrone? Mica abbiamo di fronte un governo dignitoso, degno rappresentante di un popolo sovrano




Donna Giorgia Napolitana
E’ stato messo lì da Napolitano un arrogante, autoritario gerarca del Nuovo Ordine Mondiale, ben pagato coi soldi nostri enon otrebbe mai richiamare ai suoi doveri, alla responsabilità sociale d’impresa unìazienda che ha ricevuto fior di soldi (sempre i nostri) per fare politiche di sviluppo con benefiche ricadute occupazionali. Do ut des, dicevano gli antichi romani: ora questa saggezza si è persa con la modernità vale la legge della giungla, il più gosso prende tutto.


Sergio "Braccio Forte" da Marchionne
E, come i barbari che invadevano, uccidevano, depredavano e poi se ne andavano, come sta facendo Marchionne e come gli sta consentendo il governo: per chi non ha memoria, la storia è costretta a ripetersi.   

Quando si sveglierà il popolo bue, sul banco del macellaio? 
Dobbiamo insorgere come un sol uomo ed una sola dona contro la tirannide autoritaria, prima che ci sventrino...

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.