sabato 14 marzo 2015


Napoli, 14/03/2015

Durante la scorsa settimana alcuni fatti mi hanno disturbato:

Obama a Selma

Innanzitutto che quel delinquente di Barack Obama abbia rifatto, dopo 50 anni, la marcia che fu animata da Martin Luther King a Selma, in Albama.
Ciò che mi indigna non è che sia stato commemorato un pacifista, attento ai diritti delle minoranze, costenitore dell’integrazione tra i popoli ma che a farlo sia stato quella feccia umana che è a capo di una nazione ancora dilaniata dalla discrinazione razziale, in cui la polizia non riesce più ad avere un rapporto sano, umano, cordiale con la popolazione.

La scritta dice: "Noi americani non  trattiamo con i terroristi ... li finanziamo!"

E poi, malgrado il premio nobel per la pace (ingiustificato a preventivo quanto sicuramente immeritato a consuntivo), non solo è stato eletto con il contributo di quel complesso militar-industriale che è il mandante dell’omicidio di King ma è pure il capo dell’organizzazione terroristica nota come NATO che si è distinta nell’oppressione dei popoli che hanno una forte, legittima, insopprimibile vocazione all’autodeterminazione e rifiutano il modello occidentale delle finte democrazie, le quali consentono agli squali della finanza d’assalto di compiere le loro speculazioni a danno di intere nazioni (ad es. la Malesia la cui compagnia aerea di bandiera ha subito tre offese poiché Gorge Soros, uno dei peggiori malfattori finanziari esistenti, è stato condannato a morte in contumacia per i danni prodotti all’economia della Malaysia).

schiavitù greca

L’ingerenza negli affari di altre nazioni si è manifestata, afine febbraio, con la minaccia di Washington “Se la Grecia non collabora con l’UE saranno guai”: mai visto prima o, meglio, mai successo con un paese europeo,,, tranne che in Italia dove gli USA di Ronald Reagan decisero la morte di Aldo Moro, come Steve Pieczenik, l’allora consigliere di Stato, aveva confessato il 16 marzo del 2001 in una dichiarazione rilasciata a Italy Daily (See more at: http://www.losai.eu/governo-usa-abbiamo-ucciso-noi-aldo-moro/#sthash.KO2bY09x.dpuf )
E, come se non bastasse, il negraccio malefico, mentre sovvenziona ovunque il terrorismo (attraverso Arabia Saudita, Qatar, Emirati Arabi, Cecania, Boko Haram, ISIS, etc.)  sta montando l’aggressione alla Russia di Vladimir Putin, alla Siria di Bashar al-Assad, all’Iran di Hassan Rouhani, cercando di trascinare l’intera Europa sul sentiero di guerra, con tutto l’inevitabile  strascico di sangue, distruzione e dolore che ciò comporta: bel Nobel, in fronte te lo dovevano dare!   

la macchina del terrorismo

La seconda notizia che mi ha molto disturbato è il primo morto ufficiale, scientificamente accertato, per OGM (vedi http://alternative-news.tk/it/doctors-confirm-first-human-death-officially-caused-by-gmos/ ).
In Spagna un giovane di 31 anni, Juan Pedro Ramos, certo soggetto allergico ma in piena salute, morto di anafilassi dopo aver mangiato alcuni pomodori contenenti geni di crostacei, che hanno provocato una reazione allergica violenta e letale: nemmeno gli antibiotici lo hanno potuto salvare, l'allergene lo ha devastato in poche ore. I medici dell’ospedale Carlos III di Madrid hanno confermato il primo caso di morte umana causata dall’ingestione di alimenti geneticamente modificati.


Juan P. Ramos, fotografato il giorno prima della morte per ingestione di OGM

Ovviamente non stiamo considrando i circa 250'000 agricoltori indiani suicidatitisi a partire dal 1995 (uno ogni 30 minuti, vedi http://www.slowfood.com/sloweb/C2744B880c99b18722tYR2E76E5B/ogni-30-minuti-un-contadino-si-suicida ) perchè rovinati economicamente dalla Monsanto che, con le sue sementi OGM STERILI, ha impedito di conservare parte del raccolto per la nuova semina o prchè le semnti “aliene”, meno adatte ad un certo territorio, ad un dato clima, necessitano di maggiori risorse, quindi hanno un costo di coltivazione maggiore e/o una resa minore .   

0 commenti:

Post più popolari

Lettori fissi

Powered by Blogger.