lunedì 2 gennaio 2017


Napoli, 02/01/2017

Federico rampini ed il suo ultimo libro

 












Perché dico che questo signore Federico Rampini (ed il suo recente lavoro “Tradimento – Globalizzazione e immigrazione, le menzogne delle élites”) è “inutile”?

Per vari motivi:
1)    Egli è il tipico esempio di “intellettualoide radical-chic” cioè quella accozzaglia di persone che, come diceva saggiamente Indro Montanelli, “non riescono a capire che un’idea, per quanto diffusa e condivisa, possa essere sciocca”
2)    Cotinua a riferirsi alla politica dividendola in una fittizia partizione sinistra-centro-destra, come se fossero ancora riconoscibili delle differenze apprezzabili nella brodaglia antropologica che alberga e pasteggia allegramente, quanto indegnamente (alla faccia del popolo), nelle stanze del potere
3)    Insiste pedissequamente con il mantra del terrorismo “che è solo islamico” tanto caro alle élites che lui sembra disprezzare, ai tecnocrati a cui lui sembra oppporsi ma che, furbescamente non attacca frontalmente (come quando il PCI parlava di brigatisti rossi come “compagni che sbagliano” …)
4)    Comunque parla dei danni culturali della politically correctness applicata in modo ossessivo, senza considerare le esigenze del popolo e poi ci si meraviglia che forze orientate ai diritti civili veri, che pensano al benessere della gente (etichettate dispregiativamente come “populiste”) si ribellino alle élites.
5)    Non nomina il piano Kalergi per la “distruzione delle etnie europee sotto i colpi di immigrazione selvaggia, stimolata da guerre continue in Medioriente, da immiserimento, sanzioni, caos”
6)    Non fornisce alcuna soluzione ad alcun problema, alcuna via d’uscita dalla situazione di impazzimento, alcun pentimento vero per quei demagoghi bugiardi, vigliacchi e traditori che hanno partecipato lungamente alla grande abbuffata dell’intellighentia sinistrorsa (l’intelligenza destrors non si è vista e, se c’era, è stata ben nascosta) e che ha portato ai “banchetti” culinari, alle orge alimentari, agli interessi incrociati di Mafia Capitale  
7)    Infine, si rivela il classico intellettuale organico al nuovo ordine modiale, ai globalizatori dell’aggressione portata ovunque dal complesso militar-industriale, ai finanzieri d’assalto che hanno sporcato il mondo con 3'000 trilioni di quella schifezza di subprime, venduta come se fosse oro, invece era me.da allo stato puro

Ciò detto, spero che questo nuovo anno sia quello decisivo per il ribaltamento dei tavoli massonici, per il ritorno ad uno stile di vita più naturale, per l’abbattimento degli spargitori di menzogna, untori del Nuovo Ordine Mondiale, quelli che ci volgiono ridurre a schiavi inebetiti. 







0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.