martedì 11 gennaio 2011
Napoli, 11/01/2011

Sempre sul numero 46 di Panorama del 11 Novembre 2010 rilevo una cosa che mi disturba: viene recensita la pubblicazione del tomo di Tim Harford “La logica nascosta della vita” che si propone di spiegare ciò che accade nel mondo presupponendo che gli individui siano razionali.
Tim Harford, uno che scrive libri ma non sa perchè


La logica nascosta della vita (dopo la lettura rimmarrà tale cioè nascosta)
 
Ecco un altro seguace della “economia del tutto” in cui si ragiona solo in termini di rapporto costi/benefici… il “novello modellatore” dell’umanità non si rende conto che l’unica cosa che può razionalizzare il caos è un tavolo a tre gambe formato da religione, filosofia e buon senso (o senso comune, per barcamenarsi tra conoscenza visibile ed invisibile).

Antico tavolino a tre gambe


Eppoi mi fa specie che uno che si auto accrediti come economista non sappia che la logica dietro ai mercati finanziari sia, per definizione, irrazionale: e lui su questo non ha niente da dire? Mi sembra veramente uno scarso sforzo…
Dalla copertina del lavoro di Harford arguisco che, pur avendo fatto la frittata, la logica della vita sia rimasta nascosta anche a lui…





Alex focus

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.