venerdì 22 giugno 2012

Napoli, 22/06/2012

Sono stato molto ed a lungo combattuto se rimbalzare l’articolo di EffeDiEffe “La Rockefeller Foundation prevede 13.000 morti alle Olimpiadi di Londra” ma un amico mi ha fatto notare una notizia che mi era sfuggita su repubblica “Giochi, missili sui tetti delle case contro il rischio-terrorismo”. In realtà il documento cui si fa riferimento “Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale» (riproduco l’articolo di EffeDiEfffe in calce) non parla solo delle Olimpiadi del 2012 ma anche di epidemie,  terremoti, tsunami, carestie, di migrazioni epocali, lungo un arco di tempo che va dal 2010 al 2030.
E poi ho visto che si è scatenato un battage pubblicitario (non martellante ma comunque rilevante) pre spingere le persone a visitare i luoghi dove si svolgerano le gare olimpiche…
Preferisco correre il rischio di passare per un “Cassandro” fasullo che essere bollato, poi, per uno che si è fatto gli affari propri, strafregandosene degli altri.
Saluti
AlexFocus

La Rockefeller Foundation prevede 13.000 morti alle Olimpiadi di Londra



Rockefeller_prevision_2010_2030
 
Un documento del 2010 della Fondazione Rockefeller, dal titolo: «Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale» delinea uno scenario che si conclude con la morte di 13.000 persone durante i giochi olimpici del 2012.

Il sorgere dellautoritarianesimo

Rockefeller_prevision_1



La prima terrificante previsione inizia nel 2012 quando, «la pandemia che era stata anticipata da anni al mondo» alla fine colpirà, infettando quasi il 20% dell’umanità ed uccidendo 8 milioni di persone. A causa di tale pandemia, la Rockefeller Foundation tiene a sottolineare che i popoli daranno il benvenuto ad un governo più autoritario e ad un più stretto controllo su tutti gli aspetti della vita, incluso un [chip] Biometrico ID [di identificazione] per tutti i cittadini [RFID cioè il segno di Satana].

Le bombe ai giochi olimpici del 2012

 
Rockefeller_prevision_3

Nel documento, la Rockefeller Foundation «predice» che il decennio 2010-2020, sarà denominato «Il Decennio della Distruzione», a causa dell’ondata di attacchi terroristici, di disastri naturali, di rivolte civili e di disastri finanziari.

Gli anni dal 2010 al 2020 saranno definiti «Decennio della Distruzione» per diversi motivi: le bombe ai giochi olimpici del 2012 – che uccideranno 13.000 persone – saranno seguite subito dopo da un terremoto in Indonesia che ne ucciderà 40.000, con uno tsunami che spazzerà via il Nicaragua, e con lo scoppiare della carestia nella Cina occidentale a causa di una siccità di quelle che capitano una volta in mille anni, dovuta ai cambiamenti climatici.

Proseguendo, il documento predice anche che alla volta del 2015 una larga parte della forze armate USA sarà richiamata da Paesi quali l’Afghanistan per stabilirsi nei confini americani.

Nel 2015, gli USA ricollocheranno una larga parte della propria difesa per impegni nazionali, ritirandola dall’Afghanistan – dove gli insorti talebani recupereranno nuovamente il potere.

Come sta accadendo ora, il documento descrive come le nazioni perderanno il potere sui propri bilanci a causa di massicci debiti, lasciando apparentemente la propria sovranità finanziaria nelle mani dei tecnocrati.

Ma il documento non si occupa solo di questi temi. La Rockefeller Foundation anticipa anche la crescente sfiducia nei vaccini, affermando che a causa della corruzione – sia negli enti nazionali che in quelli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità – vaccini adulterati porteranno a stragi di massa. Stando al documento, un gran numero di genitori non faranno vaccinare i figli, il che farà salire la mortalità infantile a livelli mai visti dagli anni ’70.

Nel contesto di un sistema sanitario indebolito, di corruzione e di disattesa degli standards – sia per cause interne alle nazioni che per colpa di istituzioni mondiali come l’OMS – nel sistema sanitario pubblico di numerose nazioni africane, entreranno vaccini avariati. Nel 2021, 600 bambini moriranno a causa di un vaccino per l’Epatite B avariato, che sembrerà nulla a confronto delle morti di massa che avverranno pochi anni dopo causate da un farmaco antimalarico avariato. Le morti e gli scandali che ne deriveranno, mineranno la fiducia nelle vaccinazioni, i genitori – non solo in Africa ma anche altrove – inizieranno a non far vaccinare i propri figli, e non ci vorrà molto prima che i tassi di mortalità infantile e neonatale schizzino a livelli che non si vedevano più dagli anni ’70.

Nel Decennio della Distruzione, la tecnologia farà sempre più parte del campo di battaglia, con il cyberterrorismo e la pirateria mafiosa organizzata che saranno sempre più diffuse. Una terrificante e delineata predizione nel documento, riguarda la «bio-pirateria»: OGM e la biotecnologia-fai-da-te spingeranno avanti la passione dei Globalizzatori per il Trans-umanesimo.

Interessante notare che non tutta la pirateria sarà negativa. Le sementi geneticamente modificate (OGM), e le biotecnologie-fai-da-te (DIY, Do It Yourself), diventeranno delle attività diffuse nei garages privati, producendo dei significativi progressi. Nel 2017, un gruppo di scienziati africani ribelli rientrati nei propri Paesi dopo aver operato presso multinazionali occidentali, diffonderanno il primo di una serie di nuovi OGM che faranno espandere a dismisura la produzione agricola del continente africano.



Proprio come da secoli nei desiderata dei Globalizzatori, il mondo occidentale inizierà a precipitare all’indietro, nel feudalesimo, con la distanza fra ricchi e poveri che raggiungerà livelli che non si vedevano da centinaia di anni, mentre la classe di mezzo si estinguerà.

I ricchi si rifugeranno dentro strutture simili a fortezze, mentre i poveri si ritroveranno nei ghetti. Il documento prosegue delineando che, alla volta del 2030, non sarà più rilevante – né evidenziabile – la differenza fra nazioni sviluppate e nazioni in via di sviluppo.

Rockefeller_prevision

Agenda 21

Lo studio evidenzia anche numerosi scenari ambientali conseguenti al cambiamento climatico, scenari che comprendono, a partire dal 2018, un nuovo sistema economico mondiale basato sulla Infrastruttura Verde.

La Fondazione descrive come il crollo sociale produrrà, per sopravvivenza, una migrazione di massa dalle aree rurali a quelle urbane; una curiosa realtà dato che, coloro che vivono nelle zone urbane, hanno un’autosufficienza molto più limitata rispetto agli abitanti delle aree rurali, che hanno molta più facilità nel coltivare il proprio cibo.

Un ulteriore rimando all’Agenda 21 è la predizione, contenuta nel documento della Fondazione, secondo la quale solo i ricchi avranno la possibilità di viaggiare, dato che i prezzi schizzeranno alle stelle e le restrizioni, in nome della sicurezza, raggiungeranno livelli così alti che i poveri, semplicemente non potranno spostarsi dalle proprie comunità.

Conclusione

Come nel caso di altri documenti di questo tipo, diffusi dalla RAND – e dal MoD
[Minster of Defense, Ministero della Difesa, ndt] nel Regno Unito – queste predizioni costituiscono una finestra sui pensatoi che aiutano a modellare gli avvenimenti mondiali. Anche se questi documenti sono presentati come semplici previsioni, è importante rendersi conto che molti di essi sono risultati, in passato, sorprendentemente precisi e dunque vale la pena di prenderli in considerazione quando trattano di eventi in un futuro a noi prossimo.

Documentazione > Scenarios for the Future of Technology and International Development (The Rockefeller Foundation)

Traduzione per EFFEDIEFFE.com a cura di Massimo Frulla, revisione di Lorenzo de Vita

Fonte >
 
libertytactics.com

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.