mercoledì 20 marzo 2013
Napoli, 20/03/2013

Questo non è un blog per educande, con la puzzetta sotto (o dentro…) il naso o per “anime candide”: la vita, come il nome di un complesso rock è “sangue, sudore e lacrime”. La vita va guardata in faccia, senza coprire occhi, orecchie e bocca (come le tre scimmiette bibliche). La frittata non si fa senza rompere le uova e qualche schizzo ti può raggiungere. I numeri nemmeno sono esenti da risvolti concreti che, non sempre, sono piacevoli specie quando sono piegati ad esigenze perverse. Il mio interese fu catturato dai siti http://pages.globetrotter.net,
AlexFocus

Proprietà del numero 41


Simbolismo

·         Secondo R. Allendy, "è il principio dell'individualità, 1, che appare nelle mutazioni cosmiche, 40. É l'individualità dell'essere incarnato nella vita fisica (...). E’ l'inverso del 14, esso mostra il principio delle mutazioni periodiche nell'individualità cosmica. Nel 14 il ciclo cosmico si trova nell'individuo; nel 41, l'individuo si trova nel ciclo cosmico".
·         Rappresenta il "Figlio, la Parola eterna", secondo J. Boehme.

Generale

·         Secondo le visioni di Maria Agreda, quando Giuseppe, il marito santo della Vergine Maria, è morto, aveva circa 41 anni e 6 mesi.
·         L’elemento di numero atomico 41 è il niobio (simbolo Nb), che inizialmente si chiamava columbio in quanto si trova nella columbite, è l'elemento chimico di numero atomico 41. È un raro metallo di transizione, morbido e malleabile, di aspetto grigiastro. Esso si trova anche nella niobite e si usa prevalentemente per produrre speciali leghe di metallo (per utensili come per applicazioni spaziali), in elettronica (condensatori e modulatori elettro-ottici), nell’industria nucleare, in numismatica, in ricerca (superconduttori) e per saldature ad alta resistenza.

Ricorrenze

·         Il numero 41 è usato 5 volte nella Bibbia.
·         La parola “mortale” è usata 41 volte nella Bibbia.

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.