venerdì 6 dicembre 2013


Napoli, 06/12/2013

Caro popolo del web, torno dopo un lungo periodo di assenza dal mio diario elettronico perché sono stato impegnato a fare azioni sul territorio, sia con la trasmissione Leonida attraverso l’emittente TeleAkery, sia in contatti per una nuova Costituente: siamo in una situazione post-bellica, anche se non sono cadute bombe, ma l’Italia è stata comunque distrutta con metodi finanziari e l’assalto prosegue con l’attuale esecutivo ad ispirazione straniera, così come avev fato il precedente (Mario Monti si è vantato, in sedi estere, di aver “fermato l’economia italiana”).

Segnalo due iniziative in controtendenza alla vulgata corrente che ci vuole in un sistema eurocratico per il quale noi italiani non siamo un’entità federale a pari dignità con le altre ma in condizione subordinata (addirittura nel registro della SEC, l’organismo di controllo della borsa statunitense, l’Italia è definita una “società per azioni” di cui “gli italiani non sono i legittimi proprietari ma un asset” cioè siamo un “oggetto che appartiene” alla società).

La prima iniziativa è la Petizione del M5S per l’uscita dall’Euro ed una moneta di proprietà del popolo, a cui ho postato il seguente commento:

"Questa è un'ottima iniziativa che ricalca i principi affermati da una schiera di personaggi, alcuni dei quali sono stati duramente emarginati, se non uccisi, penso a politici USA come A. Lincoln, T. Jefferson, J. Garfield, W. McKinley, Kennedy (John, Robert, John John), industriali illuminati Henry Ford, il poeta Ezra Pound, i prof. G. Auriti, S. Frigiola, A. Pantano, F. Cianciarelli, S. La Touche, M. Pallante, e mi dispiace di non ricordarne tanti altri, tutti quelli che hanno dato il loro contributo nella lotta tra Mammona e Cristo, tra l'oro ed il sangue che si svolge, in modo avolte palese avolte occulto, con tro il sangue. Il nostro sangue. Una lotta che inquina persino lo spirito di tante persone, illudendole che il danaro sia un "valore" mentre esso è solo un'unità di misura di tre grandezze: costo, prezzo e guadagno. Il valore non può essere misurato dalla moneta, che è come un sangue che permette scambi sociali, ed il cui accumulo è dannoso, per la società, come un blocco circolatorio per il corpo. Come il sangue la moneta dev'essere creato dal corpo stesso (il popolo) non da un ente esterno come le banche, altrimenti il corpo (il popolo) sarà schiavo di quell'ente esterno.
Segnalo la manifestazione del 9-13 dicembre 2013 su iniziativa dei Forconi come un momento epocale perl'Italia, non certo la cacciata di Berlusconi dal parlamento, in cui si è insediato  un governo illegittimo, non scelto dal popolo ma dalle banche. Questo è un kairos, un momento fondamentale per scegliere che futuro vogliamo, se da da schiavi o da persone libere. Certamente è una situazione pericolosa, perchè chi detiene il potere non lo lascerà tornare al suo unico proprietario in modo indolore, ma, come diceva lo stesso Jeffeson "L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale." Buona sovranità a tutti."
AlexFocus

La seconda iniziativa, credo di importanza paragonabile alla prima, è lo Sciopero indetto dai Forconi per proteggere il made in Italy, quotidianamente violato da imprenditori semza scupoli, e che crea distruzione del nostro tessuto produttivo. Il governo ed il pralemtno sono sordi a segnali preoccupanti come la chiusura di decine di migliaia di stalle, la perdita di innumerevoli posti di lavoro, che è sfociata nel blocco al Brennero di tir  ed i Forconi riprendono con un blocco pacifico dell’Italia, mmaggiori informazioni su http://news.supermoney.eu/economia/2013/12/sciopero-dei-forconi-9-dicembre-2013-regole-e-info-sui-presidi-dove-trovarle-0046689.html
A presto, spero
AlexFocus

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.