domenica 2 ottobre 2016


Napoli, 02/10/2016

Queesta estate ho fatto un brevissimo soggiorno in un ameno luogo di vacanza, di quelli che non potrei permettermi, normalmente, solo perché mia moglie Carmen è stata così brava da trovare un last-second (eh, già, last-minute sarebbe un periodo temporale troppo lungo per descrivere la prenotazione sabato pomeriggio del 06 agosto, senza possibilità di pagare l’anticipo e partenza lunedì 08 in tarda ora).
Comunque il posto (Holiday Village) è splendidamente incastonato nella costa di Fondi (LT), quasi a metà tra Sperlonga e Terracina, curatissimo (durante l’intera giornata dal primo mattino fino a sera inoltrata, vi erano schiere di addetti alle piante, alla manutenzione elettrica, muraria, alle pulizie), lussureggiante di piante fin sulla spiaggia, noi siamo stati coccolati da mattina a sera.

Comiciavamo con una colazione luculliana, il cestino per la spiaggia e la cena di classe nel ristorante (tutto compreso). 
Per non parlare dell'acqua trasparente, della sabbi apulita, ed un solarium che ci ha fatto subito innamorare con la sua erba vera tagliata all’inglese, un venticello fresco che ti consentiva di riposare (nel solarium sotto grandi ombrelloni di paglia) persino nelle ore più calde della giornata.

solarium dell’Holiday Village

Persino il tempo è stato clemente con noi: mentre a Napoli si scatenava una tromba marina, l’entroterra di fondi è stato parzialmente coperto per qualche ora, la costa mai!

tromba marina a Napoli 11 agosto 2016
E poi vi era un intrattenimento continuo, i soliti animatori (va beh, lì c’erano quasi tutti ragazzi e ragazze di colore, ma il ritmo si sentiva scorrere nel loro sangue!) con una gentilezza e disponibilità encomiabile

Anche altri spettacoli serali ci hanno allietato, ma quello che mi è rimasto impresso è stata una carrellata su canzioni popolari negli anni ‘70/’80 eseguita magistralmente da un duo che sembrava uscito dall’album dei ricordi.
Il loro nome d’arte è “I Ra.Ro” dalle iniziali dei loro nomi Raffaele Mattei (strumentista e cantante) e Roberta Guglietti (cantante principale), hanno stoicamente affrontato una serata ventosa, senza alcuna protezione dalle zaffate impietose.

i RaRo, duo musicale, repertorio pop '70-'80'
Io ero davanti a loro, con poche decine di altri appassionati, e mi sono commosso: mi sono sentito riportare indietro nel tempo, alla mia adolescenza e giovinezza.
La cantante era sempre molto intonata, sia nelle canzoni che richedevano un timbro flautato, sia nelle esplosioni di petto. Il musicista riusciva a trarre il meglio dalla sua tastiera, anche quando pareva una chitarra, un basso, un insieme di percussioni.
Non riuscivo a staccarmi, anche quando le mie necessità imploravano sollievo, e mi sono allontanato solo per pochissimi minuti, per tornare poi a godere la performance sublime di questi artisti.
Essi mi hanno gentilmente lasciato un recapito che riporto di seguito:

sito ufficiale -  http://www.raroweb.it
email: raro@gmail.it       
cell. 380.305.39.69

Se amate la musica del periodo citato, essi ne sono due interpreti magistrali, ve li consiglio!
AlexFocus

0 commenti:

Post più popolari

Blog Archive

Lettori fissi

Powered by Blogger.